agenzia-garau-centotrentuno
Gaston Pereiro con la maglia dell'Uruguay | Foto AUF

Cagliari | Tra sogno e realtà: il Nacional Montevideo strizza l’occhio a Pereiro

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

Sogni e illusioni, ritorni per cercare il rilancio. Nel calciomercato non sono mai mancati i clamorosi rientri nostalgici, a volte per chiudere il cerchio di una carriera e altre per ritrovare se stessi in un ambiente familiare.

Impossible is nothing, slogan che fa parte anche del Cagliari e del suo sponsor tecnico. Lo sa bene la società rossoblù, nel positivo e nel negativo. E nei grandi ritorni, come quello di Radja Nainggolan nell’estate del 2019 dall’Inter. Situazione privata, il fallimento nerazzurro, un ingaggio importante da far quadrare, la risalita sportiva da inseguire. Tutti elementi che, fatte le dovute proporzioni, fanno parte anche di Gastón Pereiro e della sua esperienza in Sardegna. L’orizzonte di un rientro in patria con la maglia del Nacional Montevideo è il classico affare impossibile che potrebbe diventare possibile all’improvviso.

A braccia aperte

Se si potesse dare una quota per le classiche scommesse, il ritorno del Tonga in Uruguay avrebbe un numero altissimo. Praticamente una puntata persa in partenza, da tentare per cercare una sorte quasi impossibile. Ma non completamente, perché i sogni sono fatti per essere inseguiti e il Nacional sogna in grande. Con in testa la Libertadores, la tentazione per Pereiro diventerebbe quella di rilanciarsi ripartendo da dove tutto è iniziato. E il club di Montevideo lo accoglierebbe a braccia aperte, così come il Cagliari potrebbe sperare in un rilancio del fantasista ex PSV così da rivalutarlo sul mercato in vista dell’estate.

Il desiderio del tesoriere

A confermare un desiderio che da sogno si spera possa diventare realtà è il tesoriere del Nacional, intervistato dalla radio uruguaiana Sport890. “Mi piacerebbe vedere nuovamente Pereiro con la maglia del Nacional” – queste le parole di Gustavo Amoza“Per lui potrebbe essere una tentazione tornare ed essere protagonista”. Il vero ostacolo, oltre l’ingaggio da oltre 1,5 milioni di euro netti con il Cagliari, sembrerebbe essere proprio la volontà del giocatore. Pereiro, infatti, preferirebbe una soluzione in un campionato più competitivo, anche se al momento non sono pervenute offerte concrete per lui. Il Bolso potrebbe perdere tra poche ore Brian Ocampo, folletto offensivo con il contratto in scadenza il prossimo 31 dicembre e quale migliore occasione di sostituirlo se non con uno degli idoli della tifoseria come il numero 20 del Cagliari.

Su Twitter il tam tam impazza da giorni, con il nome di Pereiro che fa sognare i sostenitori del Nacional e scelto, a furor di popolo, come profilo giusto per fare un’ambiziosa campagna in Copa Libertadores. Tra sogno e realtà il cammino è lungo e irto di ostacoli, ma la storia di Nainggolan insegna: “I sogni son desideri di felicità”, come recita un ben noto motivetto.

Matteo Zizola

Al bar dello sport

2 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti