agenzia-garau-centotrentuno
Tommaso Giulini | Foto Valerio Spano

CIES: il progetto Cagliari ha un futuro, ma solo con la salvezza

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

Tutto sull’oggi, al massimo andare oltre fino a una stagione intera. Progetto? Parola spesso di moda, ma che alla voce sostanza ancora più spesso non viene perseguita con costanza e pazienza.

bianchi-immobiliare-centotrentuno

Sostenibilità

L’osservatorio CIES ha pubblicato il proprio report mensile per questo marzo 2021. Quali sono le squadre costruite meglio tra quelle dei top 5 campionati europei? Tra Inghilterra, Spagna, Germania e Italia quali sono i club che hanno utilizzato meno giocatori a fine carriera, quali quelle che hanno fatto altrettanto con giocatori in prestito e in scadenza di contratto? E infine quali quelle che hanno utilizzato elementi da tempo già parte del club? Il CIES ha provato a mettere insieme un punteggio prendendo in considerazione questi tre aspetti e mettendo così in fila – dalla meglio strutturata in vista del futuro a quella più attenta al solo presente – le 98 squadre dei cinque campionati citati in precedenza.

Giovani e nuovi

Centrando l’attenzione sul Cagliari e lasciando da parte il confronto con le altre nazioni, nella prima parte dell’analisi i rossoblù dimostrano di aver puntato in questo campionato più su giocatori abbastanza giovani piuttosto che su quelli che hanno preso la parabola discendente della propria carriera. Il CIES ha utilizzato come età limite i 33 anni per i portieri, 32 per i difensori, 31 per i centrocampisti e 30 per gli attaccanti. Il Cagliari ha messo in campo per solo il 14% dei minuti totali disputati giocatori con un età uguale o superiore a quelle indicate come limite. Una delle squadre più giovani in Italia – quattordicesimo posto – e abbastanza nella media in Europa, dove si piazza al posto 53 su 98 totali. Non è nemmeno un caso che il processo di ringiovanimento della rosa portato avanti la scorsa estate abbia come riflesso un altro dato, quello della percentuale di minuti giocati dai nuovi acquisti. In questo caso il Cagliari è nella parte alta della classifica nazionale – oltre le tre neopromosse solo Genoa e Verona superano i rossoblù – e al ventiseiesimo posto su 98 in quella generale.

Stabilità e futuro

Prestiti, contratti in scadenza, in poche parole legame con la squadra della quale si fa parte. Un altro dei parametri usati dal CIES è infatti la percentuale di minuti giocati da elementi senza contratti oltre la stagione in corso che siano temporanei o vicini alla conclusione naturale. In questo caso il Cagliari è abbastanza virtuoso sia a livello nazionale che europeo. Tra le squadre della Serie A, infatti, i rossoblù sono penultimi con lo 0,1% di differenza rispetto al Napoli ultimo, quindi una delle due società che hanno utilizzato meno giocatori “temporanei”. Anche in Europa i rossoblù, stazionando al posto numero 69 su 98, dimostrano di puntare più della media su giocatori con un contratto che vada oltre il prossimo giugno.

Salvezza priorità, e poi?

Guardando alla classifica finale stilata dal CIES arriva una conferma importante per la società di Via Mameli. Salvarsi è fondamentale non solo per questioni di prestigio ed economiche, ma anche perché il Cagliari sembra aver messo un primo tassello per un futuro meno affannoso. L’osservatorio mette il club di Tommaso Giulini al quarto posto tra quelli italiani con le squadre di Serie A che in generale non escono benissimo rispetto alle concorrenti europee. Un quarto posto però significativo che evidenzia un futuro più roseo del presente e conferma l’importanza fondamentale dell’obiettivo salvezza. I dati, va da sé, non vincono le partite e non sono che un mezzo per interpretare la realtà, ma in questo caso danno risposte importanti e da non sottovalutare. Il finale di stagione del Cagliari potrebbe assumere le sembianze del bivio, da una parte l’ennesimo anno zero e dall’altra l’idea di poter vivere la paura passata come uno slancio per nuovi traguardi.

Matteo Zizola

 

Al bar dello sport

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti