Dal Diablo al Pavo, ha ragione Maran!

“Con me gli attaccanti spesso hanno segnato tanto”. Così il tecnico rossoblù dopo Cagliari-Olbia, ma sarà davvero così?

A margine della vittoria del Cagliari contro l’Olbia nel Trofeo Sardegna, il tecnico rossoblù Rolando Maran ha rilasciato alcune dichiarazioni alla stampa. Su tutte spicca l’aver sottolineato come sotto la sua direzione spesso gli attaccanti abbiano fatto il record personale di gol. Mentre è noto che le squadre allenate da Maran, Cagliari odierno incluso, non abbiano quasi mai realizzato tantissime reti (fatta eccezione per il Catania 2012-13), è comunque vero che con lui in panchina gli attaccanti – presi singolarmente – abbiano sempre fornito stagioni positive e spesso le migliori della loro carriera in termini realizzativi. Pavoletti, con i suoi 15 gol raggiunti contro il Genoa, è dunque solo l’ultimo di una serie di punte che con Maran hanno “sfondato” il proprio record di gol in un campionato.

Prima del numero 30 rossoblù fu Roberto Inglese con la maglia del Chievo l’anno passato mise a tabellino 12 reti, tuttora suo miglior score in carriera. Lo stesso attaccante (ora al Parma) anche l’anno prima fece il suo record personale, segnando 10 gol per poi migliorarsi l’anno seguente. Nelle due stagioni precedenti, con il trentino alla guida dei gialloblù, il miglior realizzatore fu Alberto Paloschi: in entrambi i casi con 9 reti, caso unico nella carriera dell’allenatore in cui una sua punta non ha raggiunto il proprio record personale con lui alla guida (13 reti l’anno prima con Sannino e Corini sulla panchina gialloblù). Nella stagione alla guida del Catania, Maran riuscì a far arrivare a ben 13 reti Bergessio, ça va sans dire, record in carriera per l’attaccante argentino, non certo famoso per la sua prolificità. Anche andando a scandagliare il suo passato in Serie B, i fatti confermano le parole del tecnico rossoblù: da Abbruscato (19 gol a Vicenza) fino a Granoche (24 gol con la Triestina), passando per Della Rocca e Sgrigna, gli attaccanti alla sua corte hanno raggiunto la propria vetta personale in carriera.

Dunque Maran ha ribadito un aspetto che può aver sorpreso molti, ma che corrisponde ai fatti. Aggiungere i gol dei centrocampisti a quelli del centravanti, come d’altronde fatto a Catania, dovrà essere uno degli obiettivi della prossima stagione.

Matteo Zizola

Sponsorizzati