agenzia-garau-centotrentuno
Gianmarco Pozzecco durante un timeout a Reggio Emilia | Foto Luigi Canu

Dinamo: assenza vincente per il Poz, lo spogliatoio è con lui

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

Un legame indissolubile che nemmeno a centinaia di chilometri di distanza si è spezzato: il feeling tra Gianmarco Pozzecco e i suoi ragazzi è rimasto vivo anche nel momento più difficile, dopo la sanzione disciplinare comminata dalla società per i fatti risalenti alla trasferta di Nymburk.

bianchi-immobiliare-centotrentuno

Tifo e dediche 

L’amorevole botta e risposta tra coach e squadra è iniziato nella serata con il primo post sui social di Pozzecco: “Stasera non vivrò il privilegio di essere il Vostro Coach ma vivo come sempre il privilegio di essere fiero di Voi! Let’s go to win the game! Really?! Proud of you guys!!! AJO DINAMO!”.  Parole che potrebbero aver dato un quid in più alla Dinamo, ben guidata dagli assistant coach Casalone e Gerosa in quel del PalaPentassuglia. I biancoblù hanno vissuto un primo quarto difficoltoso con tanti punti concessi, vuoi per l’aggressività degli avversari che hanno dato tutto all’inizio per poi calare alla distanza come era prevedibile, vuoi per la mancanza di un punto di riferimento come il Poz in panchina: dal secondo parziale in poi è stata un’altra partita, Sassari è uscita alla distanza con Burnell e Kruslin (career high in Italia) sugli scudi. Alla fine è arrivata una vittoria, anche se lo scarto finale non basta per superare i 13 punti di divario dell’andata che fanno si che Brindisi terminerà davanti ai biancoblù la regular season. Un successo comunque importante per il morale in un momento difficile e celebrato sempre sui social prima dallo stesso Pozzecco e poi con il tweet di Bilan, ormai sulle bacheche social di tutti i tifosi sassaresi.

Presenza assenza

Due messaggi che sottolineano ancora il legame tra squadra e allenatore che dovranno ancora rimanere separati fino al 13 maggio, data in cui la Legabasket ha fissato l’inizio dei playoff: senza Pozzecco per almeno un’altra partita, quella con Cantù di lunedì 10 maggio, ma è possibile che anche per la partita di apertura dei playoff contro Venezia ci sia ancora la coppia Casalone-Gerosa in panchina se si dovesse giocare nel primo giorno di apertura della post-season. In ogni caso, già da lunedì sarà una partita da non fallire contro una squadra già condannata (a meno di ripescaggi) alla retrocessione e in mezzo disarmo. Se si aggiunge poi che l’ex Jaime Smith ha subito un grave infortunio al ginocchio, la Dinamo non dovrà assolutamente farsi scappare una vittoria per accaparrarsi il quarto posto che significherebbe fattore campo nella sfida alla rivale Reyer Venezia. Una o due partite da vincere, in attesa del ritorno di Pozzecco in panchina, anche se la sua assenza è stata solo fisica in un gruppo plasmato a immagine e somiglianza del proprio allenatore.

Matteo Porcu

 

 

 

Al bar dello sport

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti