agenzia-garau-centotrentuno
dinamo-sassari-zaragoza-centotrentuno-canu

Dinamo, Pozzecco e il boomerang del roster corto

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

L’assenza pesante di Eimantas Bendzius ha senza dubbio condizionato la partita persa dalla Dinamo Sassari contro il Casademont Saragozza, primo incontro del Girone L della Champions League.

bianchi-immobiliare-centotrentuno

L’infortunio del giocatore lituano (partito sulla carta da sesto uomo e poi complice i problemi di Tillman e le sue ottime performance sul parquet diventato quasi indispensabile) è una pessima notizia per i biancoblù che dovranno rivedere le loro rotazioni, proprio in un momento delicato con tante partite: si gioca ogni tre-quattro giorni tra campionato italiano e la coppa continentale quindi il problema al ginocchio di Bendzius è una grana non indifferente per la rosa di Gianmarco Pozzecco che nella sua carriera di allenatore ha sempre preferito puntare su un numero ristretto di uomini. “Un modo per non far uscire dalla partita i giocatori e tenerli sempre sulla corda non lasciandoli raffreddare in panchina“- la sua spiegazione alla scelta in una delle sue interviste. Un’arma che si è rivelata molto efficace, lo dicono i numeri di un tecnico che viaggia a oltre il 75% di partite vinte sulla panchina della Dinamo Sassari dal suo arrivo accaduto come un fulmine a ciel sereno due anni fa, ma alla lunga questo aspetto si presenta come un boomerang, la classica arma a doppio taglio che fa male in serate di coppa come quella di ieri.

Quattordici punti dalla panchina per la Dinamo Sassari nella serata di ieri, lo stesso problema che si era presentato, lì in maniera ancora più pesante, nell’ottavo di Final Eight contro la Vuelle Pesaro dove il contributo era stato ancora più piccolo. Se si escludono i punti di Happ (nove dell’ex Fortitudo largamente utilizzato con Bilan contro gli aragonesei), quello degli altri due giocatori usciti dalla panchina è stato appena di 5 punti, con 2 di un Kruslin non al meglio (“aveva dei problemi allo stomaco e il medico mi ha sconsigliato di farlo giocare”) e una tripla di Katic. Rotazioni ancora più corte visti i problemi del numero 6 biancoblù, mentre dall’altra parte coach Hernandez ha pescato da quelli seduti inizialmente vicino a lui alla palla a due, un incredibile Barreiro da 26 punti (100% da oltre l’arco) e un Jacob Wiley da 13 punti e 20 di valutazione. Una sconfitta (-12) che è nata (anche) da questo per una Dinamo Sassari che dovrà trovare una soluzione per sopperire all’assenza di Bendzius: “Dobbiamo capire come sostituirlo, con l’aiuto anche dello staff tecnico e della squadra riusciremo a sopperire la sua mancanza”. Un aspetto su cui senz’altro lavorerà Sassari nelle prossime ore per continuare la marcia in campionato (sabato si va a Varese) e cercare riscatto in Europa (martedì la sfida in Repubblica Ceca contro Nymburk).

Matteo Porcu

 

Al bar dello sport

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti