agenzia-garau-centotrentuno
cavina-torino-dinamo sassari

Dinamo Sassari, ora si può pianificare la nuova stagione

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

La doccia fredda del Pala Asti è stata il punto finale della stagione italiana 2020/2021: la sconfitta in Gara 5 del Basket Torino contro la sorpresa Derthona ha spento le speranze di una promozione per i gialloblù con la conseguente cessione obbligata delle quote da parte di Stefano Sardara. 

bianchi-immobiliare-centotrentuno

Nuovo capitolo
Una cessione obbligatoria che non preclude quella volontaria con una cordata locale che sarebbe interessata a rilevare il pacchetto azionario detenuto dal patron della Dinamo Sassari: secondo quanto riportato da Superbasket, l’ imprenditore del settore aerospaziale David Avino potrebbe avanzare un’offerta, anche se la mancata promozione potrebbe far sì che il legame Sardegna-Piemonte perduri per un’altra stagione. Di sicuro lasceranno Torino il lungo Diop (fine prestito) e Demis Cavina, destinato a sposare il nuovo progetto biancoblù. Nell’immediato dopo partita, ai microfoni di Pianeta Basket, il coach non ha però voluto parlare di futuro: “Ora vorrei riposare, pensare, capire. E dimenticare in fretta questa finale. Ci sarà il tempo di parlare nelle prossime ore. Ma stasera concedetemi un silenzio su tutto quello che non riguarda la partita di stasera. Ho veramente bisogno di riposarmi e vorrei avere qualche ora per farlo“. L’annuncio della Dinamo Sassari potrebbe arrivare già nelle prossime ore, in una giornata decisiva anche per il futuro di Eimantas Bendzius e Marco Spissu: entrambi hanno ancora un altro anno di contratto e per ora non sono arrivate offerte convincenti tali da farli esercitare un’uscita, con la clausola del lituano che scade proprio oggi (30 giugno). Saranno due nodi fondamentali per il mercato del GM Pasquini che dovrà tuffarsi nella ricerca di un’ala piccola, viste le poche speranze di trattenere Burnell. Con Mekowulu ormai prossimo a sbarcare nell’isola e le speranze di rivedere Bendzius nel Banco di Sardegna, tiene banco il nodo esterni con il solo Gentile sicuro di rimanere: i nomi sono sempre quelli, il romantico ritorno di Logan e la promozione di Cappelletti da Torino (reduce dai 22 punti in Gara 5 contro Derthona), mentre nelle ultime ore è rimbalzato anche il nome della stellina Procida di Cantù, ma la concorrenza per il classe 2002 è tanta e agguerrita.

Ritiro
Intanto, sul lato prettamente sportivo, è già tempo di pensare al ritiro: indisponibile il Geovillage per le note vicende giudiziarie che pendono sul resort olbiese, La Nuova Sardegna ha ipotizzato un primo lavoro a secco ad Aritzo come nella passata stagione. Lo Stadio del Vento potrebbe nuovamente accogliere la Dinamo per i lavori atletici coordinati da Boccolini, per poi andare alla ricerca di un parquet per effettuare il lavoro in palestra: sempre La Nuova Sardegna parla di un possibile trasloco ad Alghero, Nuoro o Oristano, ma non è da escludere la soluzione casalinga del Pala Serradimigni. Certamente però l’intenzione è quella di rimanere in Sardegna.

Matteo Porcu

 

Al bar dello sport

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
sandy-sardinia-spiagge-sardegna