agenzia-garau-centotrentuno

Dinamo Sassari | Ritiro e amichevoli di lusso: il percorso verso la nuova stagione

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram
sardares
sardares

Monaco, Hapoel Tel Aviv, Cedevita Olimpia Lubiana e poi Panathinaikos, Olimpia Milano e Varese. Gli avversari certi e quelli possibili del precampionato della Dinamo Sassari rendono chiaro l’obiettivo per la stagione 2022-2023. Alzare subito l’asticella per imparare a superarla con i giusti tempi, comprendere cosa ci possa essere di sbagliato e correggerlo in tempo per i primi impegni ufficiali. Gare che potrebbero essere già determinanti per guardare con più fiducia e senza rimpianti al futuro sia in Europa che in Italia.

Tra Oristano e Cagliari

La squadra di Piero Bucchi si ritroverà a Oristano il prossimo 21 agosto. Sarà il complesso di Sa Rodia con il palazzetto dello sport inaugurato proprio dai sassaresi nel 2019 la cornice degli allenamenti di coach Piero Bucchi, in una prima fase in cui la squadra cercherà di lavorare tanto sul piano fisico quanto sul piano del gioco. Un gioco che per caratteristiche della squadra non sarà tanto diverso da quanto osservato nella parte finale della scorsa stagione, ma con qualche differenziazione visti i cambiamenti sia in posizione di ala piccola che sotto le plance (qui l’approfondimento). Sotto gli occhi attenti del preparatore Matteo Boccolini e del coach biancoblù, Robinson e compagni lavoreranno per arrivare al primo torneo pre-campionato in una buona condizione. Tra il 3 e il 4 settembre, proprio a Oristano, si svolgerà la prima mini-competizione e la Dinamo avrà di fronte il Cedevita Olimpia Lubiana, squadra che nell’ultima stagione ha sfiorato la finale di Eurocup. Il giorno seguente Sassari potrebbe trovare una tra Hapoel e Monaco, senza così abbassare il livello della contesa. Un modus operandi che verrà rispettato anche al City of Cagliari, quando il 10 settembre il Banco avrà di fronte il Panathinaikos di Andrews e Derrick Williams. Il giorno seguente la Dinamo potrebbe trovarsi di fronte l’Olimpia Milano o Varese, squadra quest’ultima che sarà anche la prima avversaria di campionato. Un percorso lineare quello creato dalla società di Stefano Sardara, che ha la chiara intenzione di non sbagliare l’uscita dai blocchi di partenza.

Mesi importanti

Nella scorsa annata era stato chiaro come i primi mesi di basket giocato potessero diventare cruciali nel corso della stagione. Sia nel presente che nel futuro, a causa soprattutto dell’impatto che può avere un’annata positiva in Europa sotto il profilo dell’appeal per i giocatori stranieri. Il calendario 2021-2022, con l’impegno della Supercoppa a inizio settembre, aveva complicato il percorso della Sassari di Cavina, che poco prima di cominciare il proprio ritiro a Sassari aveva anche perso Marco Spissu. Le tempistiche dell’estate 2022, e la probabile sola assenza di Treier in vista dell’Europeo, potrebbero aiutare la squadra e coach Bucchi ad avere un migliore impatto sulla stagione a venire. Il doppio impegno pre-campionato di alto livello permetterà di studiare sul campo il gruppo e di arrivare al 27 settembre, giorno della semifinale di Supercoppa contro Tortona (palla a due alle 18) , con le gambe già in parte rodate e pronte per l’impatto della prima settimana di ottobre, quando arriveranno sia l’esordio in LBA contro Varese, il 2 ottobre, che quello in Champions League, il 5, con la squadra che uscirà dal qualification round (qui i dettagli). Tra ottobre e novembre Sassari avrà sul calendario sfide importanti per creare le condizioni per giocarsi un posto nel Round of 16 di BCL, previste a inizio 2023, ma anche per arrivare a dicembre, mese con sfide di alto livello in Italia (Milano, Tortona e Venezia oltre Napoli in calendario), con le spalle coperte. Impegni in cui sarà importante sbagliare poco per cercare di confermarsi sui livelli della scorsa stagione in Italia e fare di più nell’Europa Fiba che conta rispetto all’annata appena trascorsa.

Matteo Cardia

 

Al bar dello sport

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti