Polemiche, Corsica Linea cambia rotta

Novità sulla storia della campagna pubblicitaria di Corsica Linea per i viaggi Corsica-Sardegna.

Vi ricordate la storia di cui vi parlammo qualche giorno fa in merito alla campagna pubblicitaria di una compagnia navale corsa, Corsica Linea, sui viaggi verso la Sardegna? I riscontri sono subito arrivati, dopo le enormi polemiche che avevano travolto la compagnia, rea di aver scelto slogan discutibili sull’equiparazione tra sardi ed italiani e sui relativi luoghi comuni inerenti il Belpaese. E così Corsica Lines cambia tono, rilanciando i viaggi verso l’isola con tutt’altro claim e linguaggio. Le reazioni erano state molto negative presso i corsi, contrariati dall’atteggiamento verso i fratelli sardi e l’uso degli stereotipi che peraltro spesso penalizzano gli stessi corsi.

Corsica e Sardegna, “sorelle” ma non per tutti!

La campagna pubblicitaria incriminata, ora sostituita

Il vecchio spot, prontamente sostituito dopo il clamore negativo dei giorni scorsi, vedeva un uomo non più giovanissimo, senza capelli, indossare una canottiera bianca e gesticolare visibilmente con una mano. Con fare non proprio amichevole, mimava il gesto inconfondibile che ha reso gli italiani famosi in tutto il mondo. Una scritta accanto recitava: “Avete 4 ore per imparare a parlare con le mani”. 4 ore. Il tempo che impiega il traghetto a percorrere la tratta. Adesso lo slogano è “4 ore per passare dal Brocciu al Pecorino”. Molto meglio, possiamo dirlo.

TAGS: