Felleca

Felleca: “Foggia, non ti mollo”

Il presidente del club pugliese smentisce un eventuale disimpegno dal progetto iniziato la scorsa estate, anzi rilancia in vista del futuro.

Le parole di Felleca

Nessuna intenzione di mollare il Foggia, né di cedere le quote di sua proprietà. Roberto Felleca risponde al comunicato di qualche giorno fa firmato Maria Assunta Pintus, sua socia nell’avventura con il club rossonero, su una sua paventata volontà di lasciare il progetto dopo un solo anno, con la stagione che ha vissuto una chiusura anticipata a causa dell’emergenza coronavirus. “Cedere le nostre quote del Foggia? Mi sembra uno scherzo – afferma Felleca ai nostri microfoni – la nostra volontà è sempre stata quella di fare crescere il progetto. Io ho preso un impegno con la città e voglio mantenerlo”. Poi si toglie qualche sassolino sulla nota diffusa da MAP Consulting: “A me spiace che la Pintus non sia sulla nostra stessa lunghezza d’onda sulla crescita e non stia pensando al bene del Foggia. Noi siamo aperti a delle collaborazioni ma devono essere funzionali al miglioramento del Foggia non a quello personale”.

Il comunicato di MAP Consulting

A sollevare il polverone è stato il comunicato diffuso qualche giorno fa dalla società di Maria Assunta Pintus, di cui riportiamo integralmente il contenuto: “La società MAP Consulting srl – società detentrice del 50% del capitale sociale della Corporate Investments Group, a sua volta detentrice dell’80% del capitale sociale del Calcio Foggia 1920 – informa che in data 20 maggio 2020 ha ricevuto, in nome e per conto dei signori Roberto Felleca (socio per il 50% del capitale di Corporate Investments Group) e del Dr. Davide Pelusi (socio per il 20% del Calcio Foggia 1920), una formale comunicazione con la quale veniva informata che il signor Roberto Felleca ed il dottor Davide Pelusi avrebbero ricevuto via PEC delle offerte vincolanti per l’acquisto delle loro rispettive quote di partecipazione al capitale sociale di Corporate Investments Group e nel Calcio Foggia 1920. La comunicazione è stata effettuata per offrire ai soci interessati, quindi a Map Consulnting srl, la possibilità di esercitare il diritto di prelazione previsto nello statuto di Corporate Investments Groups srl per poter acquistare allo stesso prezzo proposto da altro acquirente, preannunciando che, ove tale diritto non venisse esercitato da Map Consulting srl, il signor Roberto Felleca ed il dott. Davide Pelusi avranno la facoltà di trasferire le rispettive partecipazioni al soggetto che ha formulato la proposta di acquisto. La MAP Consulting intende comunicare al signor Roberto Felleca di voler esercitare la prelazione per l’acquisto delle sue quote pari al 50% del Corporate Investments Group srl, controllante l’80% del capitale della Società Calcio Foggia 1920. Confidando nella serietà della proposta di vendita ricevuta, e prendendo atto della volontà del signor Felleca e del Dott. Pelusi di voler abbandonare il progetto Calcio Foggia 1920 e cedere le quote da loro detenute nel Calcio Foggia 1920 e nella controllante Corporate Investments Group srl, la Map Consulting, vuole rassicurare i Tifosi e la Città di Foggia, ed a tal fine conferma di voler proseguire nel progetto sportivo e che provvederà a garantire le risorse necessarie per programmare e finanziare al meglio la prossima stagione 2020/2021”.

Tra l’ipotesi di un ripescaggio in Serie C, da settimane nei desiderata dell’ambiente foggiano e di cui si capirà qualcosa di più preciso a breve termine e le polemiche a livello societarie, in casa Foggia sembra profilarsi un’altra estate calda.

Roberto Pinna

TAG:

Serie D

avatar
500