Walter Zenga e i rossoblù di nuovo in campo

GALLERY | Zenga si riprende il Cagliari dopo 70 giorni

Settanta giorni dopo il Cagliari riprende a correre. Dopo la seconda tranche di tamponi molecolari, effettuata questa mattina, Zenga nel primo pomeriggio ha ripreso ad allenare i suoi ragazzi munito di una mascherina tricolore.

Ripresa bagnata – Per il neo tecnico, amichevole in casa contro l’Olbia a parte, è il quinto allenamento in assoluto da quando ha sposato il progetto Cagliari a inizio marzo, per sostituire sulla panchina rossoblù Rolando Maran. Una prima sgambata sotto la pioggia quella odierna al centro sportivo di Asseminello. Giocatori divisi e contatti annullati per una fase atletica e con la palla a piccoli gruppi, divisi in diversi orari, con ogni giocatore a debita distanza di sicurezza dall’altro.

Parte atletica e pallone – Il dettaglio del pallone già dal primo giorno non è in realtà un dettaglio. Zenga è uno degli allenatori che dovrà fare il lavoro maggiore in Serie A in un’ipotetica ripresa lampo. La squadra deve imparare il prima possibile i suoi dettami tattici e dunque iniziare da subito con la palla è importante. Il Cagliari entrerà in condizione giocando, sperando che il protocollo sanitario dia un aiuto in questo senso con una ripresa all’allenamento collettivo il prima possibile. E ad osservare la ripresa dei rossoblù nel primo allenamento post-Covid anche il direttore sportivo Marcello Carli. La rosa, come abbiamo sottolineato appositamente suddivisa per evitare affollamento nei due campi in erba di Asseminello, non resterà nel centro sportivo dopo la prima seduta di questa Fase 2 del pallone italiano. I giocatori torneranno a casa per poi riprendere già domani il lavoro atletico con Zenga e il suo staff.

Roberto Pinna

LE FOTO DELLA PRIMA SEDUTA 

 

AL BAR DELLO SPORT

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti