agenzia-garau-centotrentuno
zappa-cagliari-genoa-sanna

I numeri | Cagliari-Genoa, un derby rossoblù da non sbagliare

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

Dopo la pausa dettata dalle gare delle Nazionali, il Cagliari domenica affronterà alla Unipol Domus il Genoa di Davide Ballardini: da una parte gli isolani alla ricerca della prima vittoria in campionato, dall’altra i liguri con il mirino puntato sulla conquista del bottino pieno per cominciare ad abbandonare i bassifondi della classifica.

bianchi-immobiliare-centotrentuno

Le cifre

Stando alle statistiche curate da Opta, il Cagliari ha i numeri dalla propria parte: nonostante i rossoblù abbiano perso tutti gli ultimi tre incontri (sia in casa che in trasferta) contro il Genoa, nelle 12 sfide precedenti in Serie A i sardi hanno ottenuto 6 vittorie, 2 pareggi e 4 sconfitte contro il Grifone. Se Joao Pedro e compagni non dovessero riuscire a conquistare i tre punti, il Cagliari rimarrebbe per la seconda volta nella sua storia senza successi nelle prime tre giornate per due stagioni consecutive (la prima fu nel biennio 2008-2010). Per il Genoa la trasferta in Sardegna non è mai stata facile: il Grifone, che con Strootman in campo espugnò l’allora Sardegna Arena nell’ultimo turno dello scorso campionato (0-1, gol di Shomurodov), non è mai riuscito a ottenere due vittorie consecutive fuori casa contro i cagliaritani in Serie A. Inoltre, se dovesse perdere anche domenica, il club più antico d’Italia inizierebbe la stagione con tre sconfitte nei primi tre match per la seconda volta nella sua storia.

Cagliari, attenzione a Pandev e Ghiglione

Sempre a livello statistico, balzano agli occhi gli assist messi a segno dal duo di esterni Ghiglione-Criscito: il primo ha servito la bellezza di 10 assist nella sua esperienza in Serie A e negli ultimi tre anni soltanto il viola Biraghi ha fatto meglio. L’ex Zenit e Juventus, invece, Criscito, è il leader di questa speciale classifica, avendo collezionato più passaggi vincenti in Serie A (12 assist) dal 2004-05 a oggi. L’altro elemento da sorvegliare a vista è Goran Pandev: il Cagliari è tra le vittime preferite dell’attaccante macedone che, nel corso della sua carriera, ha messo a segno 6 gol contro i sardi.

JP e Pavoletti come scudi anti Genoa

Se Ballardini può contare su alcuni punti di forza della sua squadra, anche Semplici può sfoggiare i suoi assi nella manica. Tra questi ci sono sicuramente João Pedro e Leonardo Pavoletti, intoccabile coppia d’attacco rossoblù. Il Pavo ha messo a referto già 2 reti da ex contro il Grifone da quando indossa la maglia del Cagliari: il livornese è a secco dallo scorso 9 maggio, quando timbrò il cartellino nella famosa sfida di Benevento e chissà che non scelga proprio i suoi ex compagni per tornare a sbloccarsi. Tra l’altro, c’è un aspetto statistico che gli sorride: il Cagliari è una delle sei squadre ad aver già trovato il gol di testa in questo campionato, mentre il Genoa è quella che ne ha subiti di più, ben 3. Per quanto riguarda il brasiliano, invece, al momento è il giocatore più prolifico del club rossoblù: per lui già due reti e un assist in questo campionato. E così come Pandev per il Cagliari, JP10 è una delle bestie nere dei liguri: il 29enne di Ipatinga ha realizzato tre centri in carriera contro il Grifone, tutti in Sardegna.

Elena Accardi

 

Al bar dello sport

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti