agenzia-garau-centotrentuno
bendzius-dinamo-sassari-canu-centotrentuno

Il puzzle Dinamo Sassari pronto per iniziare a completarsi

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

I pezzi del puzzle Dinamo Sassari sembrano cominciare ad avvicinarsi tra di loro, quasi pronti per iniziare a completarsi a vicenda. Nelle ultime ore si sono succeduti più segnali: la conferenza convocata dalla società in Club House per domani, i comunicati di Torino e Treviso dell’uscita rispettivamente di Demis Cavina e Christian Mekowulu, ma anche l’arrivederci del vice Edoardo Casalone.

bianchi-immobiliare-centotrentuno

Novità da Torino
“La Reale Mutua Basket Torino ringrazia in maniera profonda e sentita coach Demis Cavina che in questi due anni ha guidato il neonato sodalizio torinese, riconoscendo al coach emiliano di aver contribuito fin da subito alla crescita del nuovo progetto rendendolo ambizioso fin dalla nascita. Queste due stagioni rimarranno nella storia di Basket Torino e al coach vanno i migliori auguri per il proseguo della propria carriera.” Con queste parole Torino ha salutato il coach di Castel San Pietro Terme, ormai promesso sposo della panchina sassarese. Un ulteriore step nella carriera di un coach che si è distinto soprattutto in Serie A2, mancando nelle ultime due stagioni l’assalto a una A1 ricercata dalla società guidata da Sardara. La stagione 2020-2021 sembrava essere quella giusta ma la sorpresa Derthona ha saputo ribaltare il pronostico in una gara 5 rocambolesca, che ha lasciato l’amaro in bocca allo stesso Cavina e al presidente della Dinamo, che ora dovrà pianificare diversamente il futuro della sua seconda società. Da Torino non arriverà solamente il coach. Ousmane Diop è certo di rientrare alla base dopo un’ultima stagione molto positiva. Lo spot di 5 e all’occorrenza quello da 4, trovano così un interprete capace di dare il proprio contributo dal punto di vista difensivo e offensivo, come dimostrano le medie dell’ultima stagione regolare, 17.6 punti e 8 rimbalzi di media. A Sassari potrebbe arrivare anche Alessandro Cappelletti, protagonista in gara 5 di playoff promozione sia in positivo, che in negativo, visto il fallo sull’ultima azione che ha consegnato a Derthona i liberi per la vittoria. Sul play rimane però ancora incertezza, con Sassari che prima risolverà la questione Marco Spissu: il play sassarese, impegnato nel pre-olimpico di Belgrado, a meno di colpi di scena, dovrebbe restare, costringendo la società a fare qualche riflessione in più sul reparto dei piccoli. Stesso discorso vale per un ipotetico ritorno di David Logan, in uscita da Treviso, che porterebbe con sé esperienza e ricordi legati allo scudetto. Dopo l’annuncio del coach e successivamente alla conferenza stampa del 2 luglio, potrebbero arrivare ulteriori novità.

Arrivi, conferme e addii
Un altro arrivo ormai certo è quello di Christian Mekowulu: questa mattina, Treviso ha annunciato il rinnovo dei suoi tre italiani e contemporaneamente l’uscita dal proprio contratto del lungo nigeriano accostato da settimane a Sassari. Il centro arriverà a Sassari per cercare di confermare quanto di positivo visto nei suoi due primi anni da pro in Italia. Con fisicità ed esplosività come marchi di fabbrica, Mekowulu formerebbe con Diop una coppia di lunghi in grado di poter giocare con più naturalezza in transizione e dinamicità a livello difensivo. Tuttavia, l’ala grande titolare dovrebbe ancora essere Eimantas Bendzius: il lituano aveva tempo fino a ieri (30 giugno) per uscire dal suo contratto e non ha utilizzato la clausola prevista dall’accordo siglato nella passata stagione. A meno di colpi di scena futuri, la sua permanenza non dovrebbe essere in discussione.

A salutare è stato invece Edoardo Casalone, il vice-allenatore arrivato insieme a Enzo Esposito e poi rimasto come assistente durante l’era Pozzecco. In un lungo pnost su Instagram, Casalone ha salutato la città e i tifosi: ad attenderlo, potrebbe esserci una panchina da primo allenatore. Al suo posto potrebbe arrivare Giacomo Baioni: per il tecnico pesarese sarebbe un ritorno dopo la chiusura del rapporto con la Germani Brescia dove aveva seguito Vincenzo Esposito. Non è poi da escludere una permanenza di Gerosa o una promozione da Torino di Alessandro Iacozza, già visto nel ruolo di head coach nel progetto, poi naufragato, Cagliari Academy.

Matteo Cardia

 

Al bar dello sport

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
sandy-sardinia-spiagge-sardegna