Il Rally dei Nuraghi e del Vermentino diventa maggiorenne

Il Rally dei Nuraghi e del Vermentino si appresta a festeggiare la sua 18ª edizione.

La manifestazione organizzata dalla Rassinaby Racing si correrà per il quarto anno sugli sterrati galluresi e sarà valida per il Campionato Italiano Rally Terra come nel 2018. L’edizione passata, valida solamente per la 9ª Zona, è stata un successo e il rally berchiddese è così rientrato nella serie tricolore; a dimostrazione della bontà del lavoro della macchina organizzativa, l’ACI Sport ha voluto premiare la Rassinaby tra i 12 migliori organizzatori del 2019 a livello nazionale in una cerimonia svoltasi all’Autodromo di Monza. “Un premio che ci ha fatto enorme piacere e che riconosce quanto di buono abbiamo fatto- ci dice il presidente della Rassinaby Alessandro Taras-. L’Organizzazione procede per il meglio, abbiamo consolidato la nostra associazione con l’ingresso di nuovi giovani e abbiamo studiato altre gare in Italia sempre con l’obiettivo di migliorare il nostro percorso di crescita. Abbiamo molto apprezzato il lavoro che sta facendo la Sottocommissione Rally, sta lavorando molto bene e dopo tempo ha deciso di istituire dei premi in denaro. Il percorso di quest’anno è già stato approvato dall’ispezione della federazione e tra due settimane apriremo le iscrizioni”.

Saranno 76 i km di prove speciali da disputare tra sabato 4 e domenica 5 aprile con la partenza e le verifiche nella splendida location di Porto San Paolo: “Abbiamo scelta una formula di gara molto compatta non a caso perché i rally moderni vanno verso questa direzione: anche la scelta delle date di sabato e domenica può favorire gli equipaggi che potranno effettuare verifiche al venerdì sera e poi lo shakedown il sabato mattina”. Dopo la partenza di Porto San Paolo gli equipaggi disputeranno la prova speciale da ripetere due volte nella zona di Olbia (11,5 km) e poi l’immancabile prova spettacolo di Berchidda: “Olbia rimane un punto di riferimento per il territorio, mentre la prova spettacolo nel nostro paese non può mancare: chissà magari la nostra gara può essere vista anche come una sorta di test a due mesi dalla tappa mondiale rally in Sardegna. La vediamo come un’opportunità”. Domenica le altre due prove speciali da ripetere due volte da 5,7 km e 11,2 km, poi l’arrivo alle 15:59 nella classica cornice di Piazza del Popolo.

Agevolazioni non solo per gli equipaggi provenienti da Oltre Tirreno (disponibile un pacchetto viaggio+soggiorno molto vantaggioso), ma anche per i piloti locali: “Il Vermentino vuole essere una festa per tutti i piloti, ma abbiamo dato un occhio di riguardo ai sardi- conclude Taras- . Ci teniamo tanto ai nostri piloti, ai padroni di casa della gara e per questo abbiamo ridotto i costi delle iscrizioni rispetto allo scorso anno”. In coda al rally ci sarà anche il Baja Terre di Gallura, valido per il Campionato Italiano Cross Country. In sintesi, ci sono tutti gli ingredienti per festeggiare alla grande i primi 18 anni della creatura della Rassinaby Racing.

Matteo Porcu

 

 

 

 

 

 

 

TAG:
 Motorsport

AL BAR DELLO SPORT

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti