agenzia-garau-centotrentuno
Robin Olsen contro l'Inter

Inter-Cagliari: Olsen o Cragno tra i pali?

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

Chi gioca in porta contro l’Inter? Domanda banale negli ultimi mesi in casa Cagliari ma che diventa sensata considerando il recupero praticamente completo di Alessio Cragno.

Il portiere azzurro dopo il lungo stop alla spalla sembra essere definitivamente pronto per giocarsi una maglia da titolare. Contro Inter, in Coppa Italia, e Brescia, in Serie A, dove è rimasto a guardare dalla panchina ora il numero uno toscano può mettere in piacevole difficoltà Maran per la scelta del portiere in vista della sfida di San Siro domenica 26 gennaio.

Cagliari:Cragno o Olsen? – Un ballottaggio preannunciato da settimane e che prima o poi dovrà sfociare in una continua staffetta, magari proprio a partire da Inter-Cagliari. Un cambio non semplice perché da una parte c’è un portiere che ha convinto la piazza in pochi mesi con ottimi interventi e dall’altra c’è un portiere che a Cagliari ha conquistato la Nazionale a suon di grandi parate. Cragno ha un vantaggio fondamentale che non va mai dimenticato: è un giocatore di proprietà. Il Cagliari ha scommesso su di lui e in futuro proprio Cragno potrebbe essere una pedina importante del mercato rossoblù. Un aspetto che difficilmente può essere di secondo piano. Dall’altra parte c’è comunque la volontà di Olsen di continuare a fare una stagione da protagonista in vista dell’Europeo. Anche se una sua esclusione della Svezia anche se giocasse meno da qui alla fine della Serie A pare improbabile al momento.

Chi è più forte? – Motivazioni extra campo a parte, chi tra i pali tra Cragno e Olsen dà maggiori garanzie al Cagliari? In questo momento scontato puntare sul numero uno di proprietà della Roma. Arriva in fiducia dopo un buon girone d’andata e soprattutto è integro fisicamente. A differenza di Cragno Olsen sembra più abile nel comandare la difesa e nell’imprimere il proprio carisma ai compagni arretrati. Un aspetto in cui Cragno sembra, almeno a livello di impatto visivo, mancare. Le buone uscite della parte centrale del girone d’andata però hanno creato su Olsen un alone di sicurezza a prescindere che non è confermato dai numeri più importanti: i gol subiti. Olsen ha subito 20 gol nelle prime 15 partite di Serie A giocate contro il Cagliari, mantenendo per 3 volte la porta inviolata. L’anno scorso Cragno subì gli stessi gol nelle prime 16 gare giocate, portando però a 4 il numero delle partite chiuse senza subire nemmeno un gol. Se vogliamo nell’ultima partita contro il Brescia Olsen non è sembrato impeccabile, specie nella rete subita su colpo di testa su punizione da Torregrossa. Cragno rispetto a Olsen sembra più reattivo e anche più sicuro in determinati interventi in uscita, nonostante la statura più minuta.

Chi gioca contro l’Inter? – Chiudiamo con la domanda iniziale: chi sceglierà Maran contro l’Inter tra i pali? Domanda sulla carta molto meno scontata di quello che si possa pensare. Se la quotazione di Olsen in casa Cagliari al momento è leggermente più alta di quella di Cragno non è da escludere che quest’ultimo a sorpresa alla fine sia una degli assi nella manica del tecnico trentino. Un colpo di scena, anche abbastanza annunciato, per rivoluzionare le carte e per cercare di fare i primi punti in stagione contro la squadra di Antonio Conte.

Roberto Pinna 

 

Al bar dello sport

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti