Il ds del Cagliari Marcello Carli insieme a Walter Zenga

Inter-Cagliari: un asse di mercato caldo

Il Cagliari continua la preparazione in vista della gara contro il Verona del Bentegodi mentre le voci di mercato, soprattutto relative ai gioielli rossoblù, si susseguono.

Come rilanciato nella serata di ieri, il primo intoppo in vista della ripresa del campionato non ha tardato ad arrivare: Radja Nainggolan ha lamentato un affaticamento al polpaccio, oggi gli esami per capire l’entità del problema in vista della trasferta in Veneto del 20 giugno. Proprio il Ninja è al centro delle voci che riguardano il Cagliari che verrà: come dichiarato da Marotta alla Gazzetta dello Sport, infatti, il centrocampista belga dovrebbe ritornare alla base a fine stagione per poi valutarne o la permanenza o la cessione.

I discorsi con l’Inter

Giulini resta comunque alla finestra, le speranze di poter avere Nainggolan anche l’anno prossimo non sono alte, ma la porta non è chiusa tanto che proprio con la società nerazzurra ci sarebbero stati degli incontri la scorsa settimana da quanto rivelano fonti vicine all’ambiente interista: non solo il Ninja sul tavolo, ma anche l’interesse di Marotta verso Alessio Cragno e Giovanni Simeone, mentre il Cagliari, oltre al possibile rinnovo del prestito di Nainggolan, starebbe guardando al giovane attaccante di Conte Sebastiano Esposito. Un asse, quello tra Inter e i rossoblù, che dopo il passaggio la scorsa estate di Barella in nerazzurro e l’interesse sempre vivo per Nández potrebbe allargarsi ulteriormente, anche se al momento si tratterebbe solo di colloqui interlocutori senza nessun riscontro di fatto.

Rog e Joao Pedro, gioielli ambiti

Con la situazione Nández al momento in stand-by in attesa di novità in merito all’adeguamento del contratto con relativa clausola rescissoria – e il Napoli sempre pronto a lanciare l’assalto assieme alle già note società inglesi – un altro centrocampista agli ordini di Zenga è oggetto del desiderio di numerose squadre, soprattutto tedesche: parliamo di Marko Rog, prossimo al riscatto da parte del Cagliari e richiesto già dallo scorso gennaio dal Bayer Leverkusen al quale si sarebbero aggiunte Schalke 04, Eintracht Francoforte e Lipsia (TMW). Base d’asta che dovrebbe essere nell’ordine dei venti milioni di euro, stessa valutazione di un altro gioiello rossoblù, il brasiliano Joao Pedro. Sul numero dieci, protagonista di una grande stagione prima dello stop, si sarebbero mosse oltre al Torino e alla Roma soprattutto club francesi, non solo il già noto Paris Saint Germain, con l’Olympique Marsiglia molto interessata.

Occhi sul mercato latino, con la Liga Mexicana nel mirino

In entrata restano vive le opzioni sudamericane, da Matías Viña a Sebastian Vegas, passando per il brasiliano Paulo Otavio (Wolfsburg). Restando sempre in Brasile, filtrano voci relative all’esperto Rafinha, esterno destro brasiliano in forza al Flamengo, già visto in Italia con la maglia del Genoa e con una carriera top in Germania con la maglia del Bayern Monaco, che sarebbe stato proposto al club rossoblù. Il nome del 35enne (che proprio un anno fa firmava il biennale con i rossoneri di Rio) riporta alla mente gli ingaggi di Bruno Alves e Srna, ovvero profili di comprovata esperienza internazionale scelti in passato da Giulini per rinforzare il reparto arretrato, ma al momento non ci sarebbe un vero e proprio interesse da parte del Cagliari. Per quel che riguarda Vegas, difensore centrale nel giro della nazionale cilena e in forza al Morelia in Messico, appare in netto vantaggio il Monterrey con il giocatore che, dopo aver valutato l’opzione europea, sembrerebbe maggiormente orientato a restare in Centroamerica non convinto dall’aspetto economico, come confermato da una fonte vicina al club a Canal 6 Deportes. Sempre sulla destra il Cagliari resta altrettanto vigile sul terzino del Sassuolo Adjapong, mentre per il reparto offensivo è da registrare l’interesse dei portoghesi del Belenenses per il centravanti honduregno Benguché. Su Jonathan Rodriguez, attaccante uruguaiano in forza al Cruz Azul, si registra l’apertura del direttore tecnico del club messicano che nelle ultime ore ha dichiarato: “Voglio bene a Jonathan Rodriguez, ma se viene una società europea per lui non posso bloccarlo”. La trattativa per il Cabecita è ancora viva e si attendono novità nelle prossime settimane. Infine Robin Olsen, il cui destino è quello del ritorno a Roma per poi essere spedito altrove: oltre al Genoa si registra la richiesta del Montpellier.

M. Zizola – R.Pinna

avatar
500
Egidio Ricciardi
Egidio Ricciardi

Stando a questo articolo il Cagliari sarebbe sull’orlo di vendere tutti ed assomiglierebbe più ad un supermercato che ad una squadra di calcio! Personalmdnte, approvo la sostituzione di Cragno se venisse sostituito da Olsen, ma non le cessioni di tutti gli altri, da Joao Pedro, a Nandez, da Simeone a Rog che dovrebbero costituire degli investimenti per il futuro, se ci si vuole dare degli obiettivi ambiziosi e non fare passi indietro. Cagliari è stanca di lottare per la salvezza vuole l’Europa

Miali
Miali

Rog e Pedro valgono non meno di 40mln.
Cederei solo Nandez e solo se davvero necessario.
I migliori devono restare.