Joao Pedro veste la divisa del centenario del Cagliari, ideata da Antonio Marras

Joao Pedro-Cagliari: la nuova telenovela di mercato rossoblù?

Cagliari e Joao Pedro, un matrimonio che dura dal campionato 2014-15 e che nelle ultime due Serie A ha prodotto la bellezza di 23 gol. La nuova vita da finto trequartista del brasiliano però ha attirato l’interesse di molti club.

Iniziamo con una premessa: Joao e Cagliari per dividersi dovranno far incastrare una serie di fattori, vantaggiosi per entrambi, non così scontati. Nelle ultime ore, come è normale che sia dopo la stagione da record personale, le richieste, le voci e gli sguardi su JP10 sono aumentati ma una sua partenza da Cagliari non è così scontata come sembra invece essere leggendo alcune ipotesi di mercato delle ultime ore. “Nel calciomercato post Covid-19 avrà maggiore forza chi non deve vendere a tutti i costi”. Le parole, dette qualche giorno fa dal direttore sportivo Marcello Carli a Sky Sport, tracciano la via: i rossoblù nell’eventuale cessione di Joao partono da diversi vantaggi iniziali con i potenziali acquirenti. Un contratto fino al 2023, rinnovato lo scorso novembre, le diverse voci sul giocatore che permettono di aprire un’asta sul mercato e anche la forza in sede di trattativa di uno dei migliori profili del campionato 2019-20 a livello di numeri.

Roma, PSG, le tentazioni e le squadre associate al brasiliano sono tante. Alcune lasciano più di qualche dubbio e rientrano in quel mondo nebuloso di mezze verità, o forse meglio dire tutte bugie, che è il calciomercato moderno. Quella con i giallorossi potrebbe essere una trattativa seria, con il Cagliari interessato ad alcuni giovani giallorossi, su tutti Riccardi, che potrebbero entrare nell’affare e abbassare il costo finale alle casse del club romano. La proposta dell’ultima ora, che ha presto fatto il giro di siti e giornali, però è quella del Torino. In ottica di un rilancio granata potrebbe essere una trattativa sensata ma al momento pare complicato per diversi fattori. Partiamo dalla volontà del Torino di inserire nell’acquisto, come scritto da più parti e come riportato da Tuttosport, due giocatori: Zaza e Edera. Due attaccanti per uno, al momento però svalutati rispetto a Joao. Il Cagliari ha bisogno di un duo d’attacco in caso di partenza di Joao Pedro? Pare difficile. Più probabile che se parta Joao arrivi un altro nome, candidato per una maglia da titolare, piuttosto che diversi giocatori. Per un motivo semplice: il numero di attaccanti in rosa. L’anno prossimo il Cagliari avrà Pavoletti, Simeone, Cerri, Ragatzu, Pereiro, Despodov. C’è poi la questione ingaggio. JP10 guadagna una cifra intorno al milione di euro mentre Zaza al Toro supera il 1,6. Viste le parole di Carli, sempre a Sky Sport “sarà difficilissimo tenere giocatori di medio livello da un milione e mezzo di contratto”, la trattativa pare molto complicata. Insomma, Cagliari-Joao potrebbe essere la nuova telenovela estiva di mercato, ma stavolta il Cagliari ha il coltello dalla parte del manico.

Roberto Pinna

AL BAR DELLO SPORT

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti