agenzia-garau-centotrentuno
Gianmarco Pozzecco durante un timeout a Reggio Emilia | Foto Luigi Canu

La Dinamo sa soffrire, due punti per iniziare il 2021

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

Due punti per inaugurare il gennaio della Dinamo Sassari: un gennaio che vedrà i biancoblù impegnati anche in Basketball Champions League contro Tenerife e Galatasaray per cercare la qualificazione alla prossima fase del torneo continentale.

bianchi-immobiliare-centotrentuno

Il successo ottenuto sul parquet della Unipol Arena di Reggio Emilia vale più dei due punti in classifica: una vittoria che ha dimostrato ancora la compattezza di squadra del gruppo di Gianmarco Pozzecco: “ I protagonisti sono i ragazzi, il mio staff, lo staff medico. La Dinamo sta funzionando perché ci sono valori umani, il capitale umano conta molto”- ha ancora una volta sottolineato il tecnico del Banco di Sardegna. Una dimostrazione di solidità quella in Emilia Romagna contro un ostico avversario: la squadra di Martino non ha mai mollato il colpo, nonostante l’infortunio all’ex Cagliari Justin Johnson e i problemi di falli che hanno visto uscire dalla gara prima Elegar e poi Candi. La Dinamo senza la giusta determinazione e la forza mentale avrebbe anche potuto affondare sotto i colpi di un avversario in fiducia e dopo la mazzata del tiro da tre di Josh Bostic (ex che a Sassari non ha lasciato il segno) che ha portato la gara ai supplementari: il supplementare giocato dai biancoblù è stato pressoché perfetto contro l’UNAHotels con le energie al lumicino, due punti in cascina e Final Eight assicurata.

Mirobolante –  22 punti, 11 falli subiti, 14 rimbalzi e 30 di valutazione totale: basterebbero i numeri per descrivere la prestazione del centro croato che si è caricato la squadra sulle spalle. Una prova da mattatore quella di “uno dei migliori centri d’Europa” come ama ripetere il suo allenatore, dichiarazione che con il passare delle partite appare sempre più consona. A ingigantire la prestazione di Bilan sono le sue stesse parole a caldo nel post-partita dove ha rivelato un problema alla schiena che lo ha condizionato nei suoi viaggi in lunetta (18) e i tanti tiri liberi falliti. “Bilan oggi se non avesse avuto quella connessione con questa maglia, terra e compagni di squadra forse avrebbe giocato ma non così bene”- le parole di Pozzecco che sottolineano il legame con il gruppo e la Dinamo. Da incorniciare anche la prestazione di Marco Spissu che si è acceso nei momenti più difficili della gara con una tripla e la sua freddezza dalla lunetta, così come la grinta di uno Stefano Gentile sempre più in palla.

Tillman, ancora ombre sul futuro (e sul parquet) – Cinque minuti scarsi sul parquet, due punti e un passaggio apparentemente facile sparato alla panchina: queste le fotografie del match di Reggio Emilia di Justin Tillman relegato in panchina per tutta la seconda parte del match, come era già successo con Brescia. Le parole di fiducia in lui non sono mancate sia da coach che dal presidente, ma la situazione sta diventando sempre più aggrovigliata e necessita di una soluzione in vista dei prossimi impegni. Già da mercoledì la Dinamo sarà impegnata nelle Canarie cercando di strappare quella qualificazione buttata via con i danesi con il Bakken Bears a dicembre; dopo sarà il turno di Cantù (che ha ufficializzato il ritorno di Gaines), per mantenersi nelle prime 4 in classifica in ottica Final Eight. Gennaio sarà un crocevia fondamentale per la stagione biancoblù.

Matteo Porcu

 

 
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti