agenzia-garau-centotrentuno

La Moviola: dal torpore alla rissa, Massa promosso in Bologna-Cagliari

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram
eclipse-cagliari

Una partita soporifera che regala tutt’altro che problemi al direttore di gara Davide Massa di Imperia. Poi all’improvviso il gol di De Silvestri, qualche ammonizione, un rigore richiesto dal Cagliari e la ciliegina sulla torta della rissa finale a chiudere il cerchio. La vittoria del Bologna sui rossoblù di Mazzarri ha visto un arbitro in controllo che ha anche saputo gestire il nervosismo finale senza perdere la testa.

Proteste sterili
I primi 45 minuti scorrono sereni, a parte qualche contatto qua e là con valutazioni che si potrebbero anche discutere, ma che rientrano nelle normali criticità di un arbitraggio. Unico cartellino è il giallo comminato a Svanberg, reo di aver colpito con il braccio largo la punizione calciata verso la porta da Lykogiannis al 40′. Poi, a inizio ripresa, il gol del vantaggio del Bologna che cambia anche la partita di Davide Massa. Rete regolare, sul pallone verticale di Medel il giocatore degli emiliani è in gioco, a maggior ragione considerando che Arnautovic non tocca la sfera. Al 68′ arriva l’episodio del possibile rigore per il Cagliari. Su un cross dalla destra Joao Pedro lamenta una tirata di maglia da parte di Soumaoro che non gli permette di raggiungere il pallone. Il brasiliano viene ammonito da Massa per proteste, ma al di là della valutazione sulla reazione del numero dieci rossoblù, il calcio di rigore sarebbe stato eccessivo. Vero è che il difensore si aiuta strattonando Joao Pedro, ma anche quest’ultimo si aiuta derubricando la giocata alle classiche reciproche scorrettezze. Non solo, ma il giocatore del Cagliari sembra lasciarsi andare solo quando capisce di non poter raggiungere in nessun modo il cross.

Far West
Al 70′ il secondo giallo in casa Bologna arriva ai danni di Hickey che strattona Bellanova bloccando una ripartenza pericolosa del Cagliari. Cartellino corretto e da manuale. Si arriva al novantesimo e scocca la scintilla che porta a una rissa tra quasi tutti i giocatori in campo. Sono prima Godin e Medel a strattonarsi in area, fino alla spinta dell’uruguaiano al cileno del Bologna in una sfida tutta sudamericana. A scatenare però il parapiglia è quanto accade vicino alla linea della porta di Skorupski. Caceres, infatti, calcia inspiegabilmente il pallone con violenza addosso a Dominguez, portando così la reazione scomposta del Bologna e al rosso sacrosanto mostrato da Massa al numero quattro rossoblù. Nell’occasione viene anche ammonito Medel, anche lui nervoso. Infine al 93′ arriva anche il giallo per Pavoletti per un intervento scomposto su Binks.

Cinque ammonizioni e un cartellino rosso il computo totale delle sanzioni tra Bologna e Cagliari. Massa ha gestito bene la partita, spesso anche con il sorriso, e poco ha potuto fare di fronte alla rissa finale nella quale è stato bravo a restare a distanza e attendere lo sfogo dei giocatori prima di intervenire. Una chiusura inattesa dopo una partita abbastanza corretta, ma comprensibile vista la posta in palio e il nervosismo latente in casa Cagliari.

Matteo Zizola

 

Al bar dello sport

4 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti