LE PAGELLE | Joao e Radja sugli scudi, male Cerri

Il Cagliari cede all’Inter per 1-2 nella seconda giornata di campionato: ecco i nostri giudizi sui rossoblu.

Olsen 6 – Al suo esordio parte senza particolari difficoltà, ma viene incolpevolmente battuto al 29 dal duo Cerri – Lautaro. Salvato dalla traversa su calcio di punizione di Sensi al 60’. AL 71’ nulla può sul rigore di Lukaku. Al 90’ Para su Politano .Di certo l’esperienza non gli manca si spera aiuti il reparto in assenza di Cragno.

Pisacane 5 – Primo tempo sufficiente. Suo il fallo che regala il rigore del 2 a 1 dell’ Inter su Sensi. Ingenuo. (dal 73’ Castro 6) Entra e come al solito fa il suo. Il Cagliari ha bisogno di lui.

Ceppitelli 6 – Decisamente meglio dopo le brutte prestazioni precedenti. Lontano dalla forma migliore.

Klavan 6 – L’ estone ha di fronte a sé Lukaku, duello fisico, dove il difensore rossoblù non delude.

Nandez 6.5 – Nel primo tempo soffre la posizione sulla fascia a tutto campo, anche perché Asamoah punge. Nel secondo tempo sale di ritmo come tutta la squadra, e dal suo piede parte i cross che da il pareggio ai rossoblù.

Rog 6 – Il gioiellino croato parte spavaldo, si vede che ha visione di gioco e tecnica, ma è sacrificato dalla posizione in campo. Positiva la sua prova.

Nainggolan 6.5 – Il belga esce dallo spogliatoio con la voglia di spaccare il mondo e dopo un minuto prova subito la conclusione, alta però. Oggi rispetto alla partita col Brescia corre di più e non si risparmia mai. Come trova la condizione sarà decisivo per il Cagliari. (dal 85’ Cigarini s.v.)

Ionita 6 –  Il gigante del Cagliari ha bisogno di tempo per entrare in forma, ma molto meglio rispetto alla gara col Brescia. Quando c’è da fare a sportellate non si tira mai indietro.

Pellegrini 6.5 –  Il giovane terzino sembra non essersi mai spostato da Cagliari. Sempre elettrico e reattivo nella corsa. La fascia sinistra ha un titolare lui.

Joao Pedro 6.5 –  Primo tempo dove non brilla e non si trova con Cerri. Nel secondo tempo su bellissimo cross di Nandez al 49’ incorna di testa per il gol del pareggio. Sempre un po’ discontinuo durante la partita, ma il suo gol fa sperare sino al rigore dell’Inter i tifosi rossoblù.

Cerri 4 –  Il vice Pavoletti non convince. SI muove volenteroso, ma è molto impreciso. Al 29’ protagonista in negativo , infatti in collaborazione con Lautaro Martinez, batte Olsen. Inizialmente annullato, il gol viene convalidato al 31’ dal VAR. Al 40’ si divora il gol del pareggio. Giornata decisamente no. Giudizio anche troppo generoso. (dal 46’ Simeone 6) Entra e si butta con volontà dietro ogni pallone. Non gli si poteva chiedere molto di più, ma il giocatore c’è e fa ben sperare. Positivo.

Allenatore : Maran 5. Non convince il modulo iniziale e le posizioni assegnate ad alcuni giocatori. Nandez e Rog sono sembrati i più sacrificati. La squadra e i giocatori quest’anno lì ha, ma l’allenatore sembra sempre timoroso, ed in alcune situazione si palpa la paura di giocarsela.

Andrea Ferrari

Sponsorizzati