LE PAGELLE | Oliva e Rog, il nuovo che avanza

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

I nostri voti e giudizi al Cagliari di Maran dopo la sfida amichevole, la prima della stagione alla Sardegna Arena, pareggiata 1-1 contro gli inglesi del Leeds allenati da Marcelo Bielsa

Cragno 6,5 – Di fatto spettatore non pagante per 38 minuti e poi si supera impedendo agli inglesi il pareggio con un bel volo. Sul rigore non può nulla ma al 70’ fa un miracolo su Clarke che tira a botta sicura. (dal 73’ Aresti 6 – Entra e pochi minuti dopo è bravo a respingere un tiro dalla lunga distanza e poi poco più).

Mattiello 5 – Ok, non possiamo aspettarci fuoco e fiamme sulla fascia vista la sua condizione fisica ma il nuovo acquisto fatica e dalla sua corsia il Leeds è spesso pericoloso. (dal 46’ Pinna 5.5 – Il ragazzo ci mette tanto cuore e corsa ma pare ancora un po’ acerbo, in entrambe le fasi. Nell’azione del rigore è lui che perde l’uomo sulla fascia).

Ceppitelli 6 – Poco impegnato ma si muove bene ed è attento in copertura. Bene anche in fase di impostazione dal basso, aspetto importante con la modifica al regolamento nella rimessa del portiere. (dal 46’ Walukiewicz 6 – Il polacco è un difensore che ha classe con la palla tra i piedi e difende bene, forse pecca un po’ nell’1vs1 dove è sembrato macchinoso ma può essere colpa delle gambe imballate dal ritiro).

Klavan 6 – Fa il suo e lo fa bene, perde di fatto in una sola occasione la marcatura ma il Leeds spreca. Se sta bene fisicamente il Cagliari ritrova una certezza per la difesa. (dal 46’ Pisacane 5,5 – solita garra ma fatica con il passaggio a tre dietro e specie in fase di non possesso va un po’ in confusione nella posizione).

Lykogiannis 6 – Questa volta niente traverse e cross al bacio, fa un po’ il compitino il greco che forse dopo le recenti amichevoli, le fatiche del ritiro e i problemini muscolari sta tirando un po’ il fiato. (dal 46’ Pajac 6,5 – da esubero a terzino più in forma in rosa. Strana la parabola del croato. Ancora tanta spinta in avanti, manca qualcosa in copertura).

Rog 7 – Il nuovo arrivato mette il vestito delle belle occasioni per la sua prima in rossoblù. Primi 35 minuti davvero ottimo, specie perché dalle sue giocate il Cagliari va in superiorità numerica e crea tanto. Poi chiede troppo e cala. ArROGu tottu. (dal 46’ Bradaric 5 – Filip nel paese delle meraviglie entra spaesato e pronti via causa il rigore che porta al pareggio degli ospiti. Niente scuse, gioca male. Forse distratto dal mercato).

Oliva 7 – Lo vedi lì in mezzo al centrocampo da titolare e pensi a una prova da regista per l’uruguaiano e invece Maran ritaglia per lui un bel compito tattico da mediano. Risposta? Bella prova con molta lotta. Il migliore in campo nel Cagliari. Oliva: forse è annata buona. (dal 90’ Marigosu s.v. – Non varrà per gli almanacchi ma l’esordio in prima squadra non si dimentica. Una serata che il ragazzo della Primavera ricorderà).

Ionita 6,5 – Aspettando la suggestione Nainggolan e il colpo Nandez il Cagliari ha una certezza: Ionita. Combatte, imposta ed è sempre presente. Non avrà il fascino sudamericano ma il moldavo ha il ritmo, di gioco, nel sangue. (dal 64’ Romagna 6 – Riassapora l’aria di casa in una difesa a 3 dopo la pausa in più per l’Europeo con l’Under 21. Si vede un po’ di ruggine rispetto ad altri ma fa il suo).

Birsa 7 – Credete alla cabala? Dopo oggi Birsa forse sì. Un gol del numero 14 al 14° minuto per scacciare le sfortune della prima parte di avventura in rossoblù. Uno dei più pericolosi della banda Maran. Ritrovato. (dal 46’ Han 5.,5 – Prova con la sua velocità e le sue giocate nel breve a vincere sui muscoli degli inglesi. Non sempre ci riesce e spesso si isola troppo).

Joao Pedro 5 – Forse meriterebbe mezzo voto in più per il velo sul gol di Birsa. Giocate di classe non mancano ma il brasiliano si muove poco e si sbatte ancora meno, in più perde un paio di palloni velenosi in ripartenza. (dal 64’ Cigarini 6 – Mette ordine nel momento in cui il Cagliari ne ha più bisogno. Qualche lampo ma poco più).

Pavoletti 6 – Sta sperimentando un nuovo Cagliari il bomber rossoblù, forse arriveranno meno cross dalle fasce dove lui è uno specialista ma intanto ci sono molti palloni giocabili. Lui risponde presente. (dal 46’ Cerri 5 – Questa volta meno bene, si sbatte tanto ma è spesso impreciso sia in fase di ripartenza che sotto porta. Il cross di Pajac a inizio ripresa chiedeva solo di essere spinto dentro. Sbaglia almeno altri due gol).

Allenatore: Rolando Maran 6,5 – La media tra il primo tempo e il secondo. Il 4-3-1-2 si conferma per ora il suo modulo mentre il 3-5-2 della ripresa non convince. Va comunque detto che il suo Cagliari nel secondo tempo cala fisiologicamente contro un avversario più avanti che settimana prossima inizia il campionato.

Roberto Pinna