LE PAGELLE | il Crescendo Evansiano, garanzia Pierre

La Dinamo Sassari batte la Vanoli Cremona al supplementare 94-101 e accede alla finale di Supercoppa italiana: i nostri giudizi sulla gara dei biancoblu al Pala Florio di Bari.

 

Bilan 6 – parte un po’ molle e con poca forza sulle gambe, come dimostrano i tanti tiri corti sul primo ferro. Cresce alla distanza ed è dominante a inizio terzo quarto: nel finale rimane in panchina per lasciare spazio al quintetto piccolo di Pozzecco.

Evans 7 – il Poz si fida ciecamente del nuovo arrivato concedendogli tanto spazio nei primi due quarti, quando le cose buone dell’ala dell’Illinois si contano su poche dita della mano: dopo metà gara volta completamente pagina ed è decisivo, rasentando la doppia doppia (18 punti con 9 rimbalzi)

Pierre 6,5 – poco appariscente, ma quando la palla inizia a pesare lui c’è sempre. Quarto finale e overtime praticamente perfetti.

Vitali 6 – il -16 di plus minus a metà gara è la fotografia perfetta dei suoi primi 20′; la tripla all’inizio del quarto finale è il punto di svolta della sua partita. Difesa e punti pesanti per aiutare la Dinamo a conquistare una finale fortemente voluta.

Jerrells 6,5 – entra e piazza subito una tripla per far capire che aria tira alla difesa avversaria: nel secondo quarto sale in cattedra per tenere in piedi una Dinamo che in quel momento rischiava di sprofondare. Sacrificato nel finale di gara in favore della coppia titolare.

Spissu 6,5 – meglio in attacco che in difesa per due quarti poi, dopo un periodo in panchina, rientra ed è protagonista a inizio quarto prendendosi tiri con grande personalità. Buona la prima da titolare.

McLean 7 fa quel che si aspetta da un giocatore della sua caratura. Energia ed esperienza al servizio della squadra, anche se a tratti è un po’ falloso: niente male per uno arrivato in Sardegna 10 giorni fa.

Gentile 6 – tante piccole belle cose che lo rendono un giocatore imprenscindibile per l’equilibrio sassarese: giornata no al tiro.

Bucarelli 6,5 – pochi minuti, ma di qualità: il suo è stato un buon impatto al primo vero esame con i grandi. Segna i suoi due punti in un momento delicato della gara.

Devecchi N.E.

Magro N.E.

Coach Pozzecco 6,5 – abile nel gestire le rotazioni della sua squadra e chiamare i timeout al momento giusto. Nel finale gioca senza Bilan per adattarsi al quintetto piccolo di Cremona trovando buone risposte dai suoi. Sulla gara della Dinamo pesano le tante palle perse (16), ma si può guardare al futuro con fiducia.

Matteo Porcu

Sponsorizzati