Dinamo sul velluto contro Pesaro

Esordio stagionale al Palaserradimigni per la Dinamo dopo la sbornia della Supercoppa e la prova convincente a Varese.

La partita inizia all’insegna del tre per Spissu, nel bene e nel male: Marco indovina le prime due triple della serata, ma commette anche subito due falli. Il Banco distribuisce i punti, coinvolgendo Evans e Pierre, ma Pesaro resta in partita grazie a Barford e all’ex Tau Lideka. Spicca il dato sulle palle perse, che sono ben 6 per i padroni di casa. A cavallo fra primo e secondo quarto sale in cattedra McLean che si carica l’attacco sulle spalle, ma Mussini gli risponde colpo su colpo. Serve un time out decisamente nervoso per coach Pozzecco per convincere i sassaresi a stringere le maglie in difesa, mentre un paio di graffi di Gentile danno il via all’allungo che chiude il primo tempo 50-34.
Il terzo periodo riparte all’insegna di Vitali che comincia finalmente a giocare anche in attacco, dopo i primi 20 minuti spesi in difesa. Gli fa eco Evans che alza l’asticella e fa volare la Dinamo sino al +20. Pesaro, nel mentre, si confronta con la pessima serata di Barford costretto, insieme a Lydeka, a sedersi in panca per falli. Il quarto periodo è ordinaria amministrazione. Il Banco si limita a controllare senza forzare, mentre Pesaro cerca di arginare un parziale molto pesante. La Dinamo vince la quarta di fila, contro Pesaro finisce 99-77.

Banco di Sardegna Sassari-Carpegna VL Pesaro 99-79 (20-19; 30-15; 25-22; 24-23)

Dinamo Banco di Sardegna. Spissu 9, McLean 13, Bilan 7, Re 1, Bucarelli, Devecchi 3, Evans 20, Magro, Pierre 10, Gentile 14, Vital 11, Jerrells 11. Coach Gianmarco Pozzecco

Carpegna VL Pesaro. Barford 8, Drell 10, Mussini 27, Miaschi 5, Eboua, Lydeka 6, Basso, Thomas 11, Totè 9, Zanotti 3. Coach Federico Perego

Spissu 6,5 – Concentrato, grintoso e cattivo quando serve.
Vitali 7 – Apprezzabile l’impegno in difesa. Dopo la pausa lunga inizia a vedere anche il canestro.
Pierre 7 – Solido, come oramai da prassi. La vera certezza di questa squadra.
Evans 7,5 – Partita con poche ombre e molta lucidità in attacco. Valore aggiunto.
Bilan 6 – Non sempre coinvolto, trova il modo di realizzare giocate utili.
Jerrels 6 – Sembra svogliato, ma fa parte del personaggio.
Gentile 7– Sa quando graffiare e per questo è così importante.
Mclean 7– A tratti dominante sotto le plance. Martello.
Magro sv – Entra a partita abbondantemente conclusa.
Bucarelli sv – Accumula altri minuti per dare intensità difensiva.
Devecchi sv – Esordio stagionale con tripla segnata nella prima casalinga per il capitano.
Re sv – Primo punto in Serie A, menzione d’onore.
Pozzecco 6,5 – Il suo time out appena scavallata la metà del secondo quarto è la giocata della partita. Da quel momento il Banco blinda la difesa e inizia a scavare il solco. Bravo a leggere il momento.

Lello Stelletti

Sponsorizzati