LE PAGELLE | Ceppi bomber a sorpresa, ok Olsen e Ciga

Il Cagliari ottiene i primi tre punti della stagione battendo al Tardini il Parma per 1-3: i nostri giudizi sulla prova dei rossoblu.

Olsen 7 –  Il Parma parte forte e al 13’ il portiere svedese trova nel palo il suo miglior alleato, infatti la punizione calciata dall’ex Bruno Alves lo batte, ma è proprio il palo a dire di no. Al 57’ Barillà lo supera da pochi passi. Al 60’ paratissima su Gervinho che salva il risultato. Al 98’ il portierone svedese replica sempre su Gervinho.

Cacciatore 6 –  Si fa trovare pronto a contrastare le discese di Gervinho. Spinge poco, ma difende bene.

Pisacane 6 –  Molto attento quest’oggi e sempre pronto nelle chiusure. Soffre come tutto il Cagliari la sfuriata del Parma nel secondo tempo. Lascia il campo per infortunio. (dal 68’ Klavan 6 – Entra in campo e d’esperienza fa il suo. E’ coinvolto nell’episodio che porta a 10’ di recupero)

Ceppitelli 7.5 –  Al 22’ risponde alle critiche di inizio stagione con il gol che sblocca la partita. Al 39’ addirittura raddoppia. E pensare che non avrebbe nemmeno dovuto giocare. Voto altissimo per i tre punti fondamentali. Meglio in attacco che in difesa.

Pellegrini 6.5- Corre corre e corre,ed ha anche un bel piede con cui crossa bene. Molto bello il duello con Darmian. (Dal 63’ Lykogiannis 6 Tiene la posizione. Senza infamia e senza lode)

Rog 7 –  Gran bel giocatore. Tecnica, tattica, corsa fa sempre la cosa giusta . Acquisto importante. (Dal 82’ Ionita s.v)

Cigarini 7 –  Giocatore che dal punto di vista dinamico concede molto, ma ha un piede educato e soprattutto ha dimostrato di essere fondamentale nel modulo di Maran. La punizione calciata sul secondo gol di Ceppitelli è un confetto.

Nandez 7- Dopo 5’ è sua la prima occasione rossoblù. Un treno. Corre dando quantità e qualità. Si è integrato subito al calcio italiano. Gran bel giocatore e già idolo dei tifosi.

Castro 6 – Altro giocatore fondamentale nel modulo di Maran. Dal punto di vista dinamico, deve ancora recuperare, ma c’è con la sua tecnica e grinta.

Joao Pedro 5.5 – Il solito Joao Pedro, un po’ abulico, un po’ a vuoto. Per 94’ ci si chiede perché sia in campo e poi al 95’ fa un gol mostruoso annullato però dal VAR. Il brasiliano è questo.

Simeone 6.5 –  Si carica sulle spalle il peso dell’attacco del Cagliari, orfano di Pavoletti. Primo tempo dove si sbatte e combatte, ma senza lampi. Al 55’ va vicino al gol dopo un bello scambio con Nandez. Non si risparmia e trova al 76’ il suo primo gol in maglia rossoblù.

Allenatore : Maran 6 – Ritorna al suo modulo preferito, dando fiducia ai “suoi” Cigarini e Castro. Il Cagliari è lontano dal giocare bene, ma oggi contava solo il risultato, ed i tre punti sono arrivati. C’è ancora tanto da lavorare.

Andrea Ferrari

 

Sponsorizzati