Marigosu alla Messi, ma non basta

Le nostre valutazioni sulla prova offerta dal Cagliari contro l’Atalanta: ad Asseminello arriva una sconfitta tra le polemiche per i rossoblu. 

Ciocci – 6 Sui due gol non può nulla, per il resto è spettatore non pagante.
Porru – 6 Alcune cose molto bene, altre molto male. Il voto è la somma. Spinge e recupera, ma ogni tanto spegne la luce in fase difensiva.
Carboni – 6.5 azione dei gol a parte la difesa rossoblù tiene bene contro una corazzata come i bergamaschi e lui è sempre sicuro.
Boccia – 6.5 Diversi buoni recuperi in fase difensiva. In crescita e insieme ai Carboni si conferma coppia affiatata.
Aly – 6 partita equilibrata, forse si limita troppo al compitino quando Canzi vorrebbe più spinta su quella fascia. E infatti al secondo tempo lo sostituisce (dal 46′ Cancellieri – 6 dentro per attaccare e lo fa bene. Spinge e crea pericoli sulla sinistra. Sull’azione del gol nerazzurro di Colley però potrebbe fare di più).

Kanyamuna – 7 Solita partita da combattente. Cresce molto anche in fase offensiva ma sembra aver paura di provare il tiro. La gamba nei contrasti invece non la toglie mai. (Dal 31′ Masala 6 – seconda presenza, diversi buoni spunti per uno dei 2004 più osservati di Italia).
Ladinetti – 7.5 geometra del centrocampo rossoblù. Ogni azione offensiva dei suoi passa dai suoi piedi. Un po’ troppo nervoso nel momento in cui serve calma poi però regala il pari.
Lombardi – 6 quest’anno Canzi lo sta usando molto di più in fase di non possesso, lui si limita un po’ al compitino
Marigosu – 7 nel secondo tempo fa un’azione da giocatore vero ma sbaglia il gol dopo una serie di dribbling ubriacanti. Da punta o da trequartista, fa sempre la differenza.
Desogus – 6.5 Canzi lo lancia a sorpresa nel big match. Lui grande protagonista del precampionato non delude. Agisce bene da trequartista e mette in difficoltà in un paio di occasioni i bergamaschi. (dal 46′ Manca 5.5 – Entra leggero e timoroso, ha un’occasione importante ma stavolta impatta meno bene sulla gara).
Gagliano – 5.5 Nervoso e poco attivo. Non sembra lo stesso da cinque gol nelle prime partite.
All. Canzi: 6.5 trova l’Atalanta da primo in classifica e non si nasconde. Fa i cambi per vincerla e poi è sfortunato e la perde. Ma questa è la mentalità giusta.

Roberto Pinna

Sponsorizzati