agenzia-garau-centotrentuno
dragusin-juventus-cagliari

Mercato Cagliari: cosa succede con l’affare Dragusin?

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

Tira e Molla è stato un gioco televisivo italiano dal 1996 al 1998 su Canale 5 con Paolo Bonolis alla conduzione. Divertente. Un po’ meno divertenti sono i continui tira e molla che stanno condizionando il calciomercato estivo in Serie A, del Cagliari di Semplici e non solo. Rinnovi, acquisti (anche in caso di svincolati) e cessioni che vanno avanti per settimane e settimane senza trovare mai un vero accordo.

bianchi-immobiliare-centotrentuno

Dragusin
Ed è così che il Cagliari da tempo sta provando il tira e molla con la Juventus per arrivare al giovane difensore rumeno Radu Dragusin. Classe 2002, di fisico e prospettiva. Per lui una presenza in Serie A, due in Coppa Italia e anche una in Champions League, oltre a tutta la trafila nel settore giovanile e l’esperienza in Lega Pro con la Juve U23. Da tempo il club piemontese e il giocatore avevano accettato l’opportunità del prestito al Cagliari. Mancano davvero solo dei dettagli per mettere nero su bianco il passaggio in prestito. Nelle ultime ore però la società rossoblù ha provato un rilancio, non più solo prestito secco ma con diritto di riscatto. Non un grande stravolgimento ma comunque una puntualizzazione che non è piaciuta ai bianconeri che per accettare la pista cagliaritana hanno detto no alle proposte di Bologna, Genoa e Sassuolo. Un fastidio che potrebbe portare anche i bianconeri a decidere di fare saltare la trattativa in modo definitivo nelle prossime ore.

Prova di forza
L’impressione è che anche con Dragusin i rossoblù abbiano provato una sorta di test di forza sul mercato. È successo con gli svincolati, come l’ex Spezia Ricci poi perso per la distanza nell’accordo economico, o nei rinnovi di contratto con Deiola e Ceppitelli, senza dimenticare che alla porta sta bussando Joao Pedro da tempo però per adesso il Cagliari temporeggia. Con Dragusin la prova di forza potrebbe essere non tanto con la Juventus ma più con l’entourage del calciatore. Seguito da Florin Manea che fa parte della scuderia di quel Pablo Bentancur attivissimo per il futuro di Nández negli ultimi mesi. Sull’uruguaiano è tornato forte il Napoli, che vorrebbe chiudere il centrocampo, al momento corto numericamente, con un colpo a effetto. Il Cagliari aspetta l’offerta giusta ma Semplici spinge per una permanenza dell’ex Boca Juniors. L’impressione è che se la richiesta di Nández di cessione non venisse ascoltata si potrebbe arrivare a un ulteriore scontro con il club dopo il braccio di ferro di inizio agosto con la mancata partenza del León per Mallorca.

Matteo Zizola

Al bar dello sport

31 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti