Arthur Ionita | Foto Luigi Canu

Mercato Cagliari: futuro lontano dai rossoblù per Ionita?

Un reparto che ha deluso nelle ultime stagioni, spesso salvato dai guardiani dei pali che hanno evitato numeri ben più eclatanti come d’altronde dimostrato dall’anno rastelliano quando con Storari e Gabriel arrivarono le imbarcate.

Va da sé che la difesa è la priorità, l’assenza di innesti lo scorso gennaio un errore da non ripetere e la rifondazione necessaria sia con acquisti che con cessioni. Juan Jesus sarà il primo tassello da affidare a Di Francesco e d’altronde non è un caso che la maggior parte dei nomi accostati al Cagliari siamo centrali di difesa e i terzini, dall’ultimo arrivato Papetti a Sarr, da Florenzi a Nagatomo fino a Tripaldelli e Viña.

Non solo reparto arretrato, anche il centrocampo vive di attenzioni date dalla possibile partenza di Nández, dalla sempre più probabile conferma di Nainggolan, da un Ionita che reclama certezze dopo anni da tappabuchi. Pur se la mediana è sicuramente la zona meno debole della rosa, le rotazioni necessitano di aggiustamenti a maggior ragione se il moldavo dovesse fare le valigie. Su Re Artur è forte il Benevento che da tempo sta provando ad assicurarsi l’ex centrocampista del Verona, il contratto in scadenza nel 2021 non attira solo i campani neopromossi ma anche la Bundesliga dove Ionita ha mercato e che sarebbe una destinazione a lui gradita. Come rincalzo al posto del moldavo il nome ricorrente è quello di Marco Mancosu, utile anche per la lista essendo cresciuto nel vivaio rossoblù, mentre sembrerebbe essersi raffreddata la pista Joaquín Pereyra, argentino classe ’98 del Rosario Central. Con Cigarini ormai a un passo dalla scadenza contrattuale e dai conseguenti saluti resta vacante il posto di regista nonostante il ritorno di Bradaric dal prestito al Celta Vigo e la presenza di Christian Oliva sempre richiesto dal Talleres. Per prendere il posto del professore il Cagliari continua a tenere viva la pista Santamaria dell’Angers, bloccato in attesa di una cessione che possa dare i fondi per una spesa da oltre dieci milioni di euro.

Infine tutto da scoprire il capitolo esterni d’attacco, perché con Farias fuori dal progetto e i soli Despodov e Pereiro di ruolo la coperta è corta. Joao Pedro, nonostante le parole di Di Francesco, potrebbe comunque partire alla ricerca di quell’adeguamento che il Cagliari non sembra propenso a dargli, la suggestione Sebastián Villa si scontra con quanto abbiamo raccolto dall’Argentina, senza dimenticare il suo status di extracomunitario. Sull’esterno d’attacco colombiano pende la promessa di rinnovo con aumento salariale fattagli dal Boca Juniors, voci dalla Colombia parlano di un interessamento del Betis Siviglia, l’unica certezza resta che al momento né al club argentino né all’entourage del giocatore è arrivata la proposta del Cagliari. Il futuro potrebbe dire altro, così va il mercato, ma per ora Sebastián Villa resta un giocatore Xeineze senza nessuna intenzione di abbandonare la casacca gialloblù.

Matteo Zizola

AL BAR DELLO SPORT

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti