agenzia-garau-centotrentuno
cagliari-verona-nandez-sanna-centotrentuno

Mercato Cagliari: gli ostacoli di Inter e Leeds per arrivare a Nandez

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

Il pezzo pregiato del mercato, la pedina che potrebbe cambiare il corso degli eventi sul tavolo delle trattative. Dai classici dettagli prima di una cessione sempre più vicina al silenzio del giorno dopo, per poi riniziare dal via come quando a Monopoli si pesca la carta dell’imprevisto.

bianchi-immobiliare-centotrentuno

Strada segnata
C’è però poco di sorprendente in quanto accade intorno alla possibile cessione di Nahitan Nández. Le parole chiare del suo agente che hanno confermato la vecchia promessa di Giulini, una partenza verso lidi più importanti – anche economicamente – che difficilmente non si verificherà. Ci sono poi le due pretendenti principali, Leeds United e Inter, che alternativamente passano in vantaggio nella corsa al centrocampista uruguaiano. Il Cagliari, dal canto suo, spera di raccogliere quanto più possibile da un affare che, chiunque proverà l’affondo, avrà la clausola da 36 milioni come stella polare da seguire. Se non completamente, il più vicino possibile alla cifra massima, magari con una spalmatura su più anni o con l’inserimento di contropartite. Nel frattempo il León resta concentrato sulla Copa America in attesa di affrontare i quarti di finale contro la Colombia, in programma nella notte tra sabato 3 e domenica 4 luglio.

In attesa di una cessione
Leeds e Inter, come detto, sono le due alternative e al momento le uniche per il futuro di Nahitan Nández. Con due problematiche diverse che ne bloccano l’affondo. Il club dello Yorkshire è stato negli ultimi giorni dato come favorito numero uno nella sfida per il León, fino a un accordo praticamente prossimo alla chiusura. Una possibilità, ma tutt’altro che una certezza. Nández gradirebbe la destinazione, sia perché il calcio inglese si sposerebbe bene con le sue caratteristiche sia, soprattutto, per la presenza di Bielsa sulla panchina del Leeds. El Loco lo stima fin dai tempi del Boca Juniors, quando provò a portarlo in Inghilterra quando ancora lo United disputava la Championship. Al momento, però, la strada non è così in discesa, anzi. La pista è viva, il giocatore piace e non poco al direttore sportivo Victor Orta, ma come in un classico effetto domino manca ancora il movimento della prima tessera che possa far muovere tutte le altre. In sostanza, il Leeds attende una cessione importante per poter poi portare avanti l’affondo per il numero 18 rossoblù. E gli Europei potrebbero diventare l’occasione di stimolarla, con Phillips che è il vero e proprio pezzo pregiato del club inglese. In caso di partenza del centrocampista o di un compagno, ecco che allora Orta potrebbe dare l’accelerata per arrivare a Nández.

Occhio alla Cina
Un effetto domino al contrario è invece quello che potrebbe accadere in casa Inter. Giulini e i nerazzurri si parlano da settimane, la cessione di Hakimi una delle chiavi per poi discutere più concretamente di Nández verso Milano. Non tanto per una questione di ruolo, a Inzaghi piace la duttilità del León che potrebbe sia giocare da esterno di fascia sia entrare nelle rotazioni dei centrali di centrocampo, ma per una questione di liquidità. Ed è proprio l’aspetto economico che avrebbe preso nelle ultime ore una piega che non favorirebbe affatto il club nerazzurro. Secondo quanto riportato da Bloomberg, infatti, sono giorni caldi in casa Suning. I proprietari dell’Inter sarebbero sul punto di vedere gran parte delle loro quote rilevate da un consorzio che unisce il colosso Alibaba e il governo provinciale di Jiangsu, già proprietari del 20% del gruppo della famiglia Zhang. Il proprietario dell’Inter, dunque, perderebbe così il controllo di Suning e di riflesso anche del club nerazzurro, lasciando maggiore spazio al veicolo lussemburghese che controlla il club da circa un mese e al fondo statunitense Oaktree, finanziatore con un prestito che ha aiutato le casse nerazzurre nell’ultimo periodo. Va da sé che, qualora venisse confermata l’indiscrezione di Bloomberg, diventerebbe difficile per l’Inter portare avanti un investimento come quello per Nández, nonostante la possibile aggiunta di contropartite per limare la parte cash.

Un intrigo che, comunque vada, troverà probabilmente le prime risposte con la chiusura della Copa America. Fino ad allora Nández sarà concentrato sugli impegni con la sua nazionale e solo dopo potrebbe arrivare la serrata finale da parte delle due contendenti per il centrocampista uruguaiano. Con il Leeds che aspetta una cessione e l’Inter che allo stesso tempo attende nuove sul futuro di Suning.

Matteo Zizola

Al bar dello sport

1 Commento
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
sandy-sardinia-spiagge-sardegna