Radja Nainggolan, giocatore in prestito dall'Inter |

Mercato Cagliari, Nainggolan più vicino grazie a Cragno

Quello che era il sogno d’una notte di mezza estate e che sarebbe dovuto durare il tempo di una stagione potrebbe trasformarsi in una bandiera pronta a chiudere la carriera a Cagliari.

Tommaso Giulini avrebbe infatti trovato l’accordo con l’Inter per l’acquisto definitivo di Radja Nainggolan, unico passaggio da completare resta quello del contratto con il Ninja dopo l’ultima offerta pari a tre milioni netti all’anno più bonus, proposta inizialmente rispedita al mittente dal giocatore e dal suo agente Alessandro Beltrami. Dopo giorni di riflessione e dopo aver definitivamente capito che all’Inter per lui non c’è più spazio, Nainggolan avrebbe così deciso di restare in Sardegna e in attesa di capire gli obiettivi futuri del presidente Giulini sarebbe intenzionato comunque a tornare sui suoi passi e accettare l’ultima proposta.

Quella che sembrava la parte più complicata dell’incastro, ovvero la trattativa con i nerazzurri, sarebbe stata sbloccata trovando la quadra grazie al desiderio di Marotta di portare a Milano Alessio Cragno. Il portiere di Fiesole è visto come il perfetto sostituto dell’ormai trentaseienne Handanovic, così l’Inter ha fatto passi avanti decisi per il suo acquisto mettendo sul piatto una cifra di poco superiore ai 10 milioni di euro più, appunto, il cartellino del Ninja.

Se questa dovesse essere davvero la conclusione dell’affare sarebbe una vittoria per tutti, per l’Inter che non metterebbe una minusvalenza a bilancio per la cessione di Nainggolan, il Cagliari che si garantirebbe una succosa plusvalenza con la cessione di Cragno e i giocatori che raggiungerebbero uno l’occasione della vita e l’altro si legherebbe con la Sardegna per il finale di carriera.

Con la partenza di Cragno il Cagliari starebbe cercando di arrivare a Salvatore Sirigu, in rotta con il Torino e da sempre desideroso di indossare la maglia rossoblù. Il portiere di La Caletta potrebbe così rientrare nell’affare Joao Pedro per il quale la valutazione da 20 milioni di euro, ritenuta eccessiva dalla società granata, verrebbe mitigata dall’inserimento del portiere di La Caletta nell’affare. Sul brasiliano, come riferisce oggi La Gazzetta dello Sport, potrebbe essersi inserito anche il Monaco, il club del principato avrebbe individuato in Joao Pedro il sostituto del partente Ben Yadder.

Non solo Nández e la Premier League dunque come tesoretto per il mercato del Cagliari, in attesa di definire il nodo allenatore anche Cragno e Joao Pedro potrebbero presto lasciare la Sardegna e iniziare nuove avventure lontano dall’isola.

Matteo Zizola

 
31 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti