Adam Ounas contro lo Spezia | Foto Alessandro Sanna

Mercato Cagliari: Ounas e gli altri, assenze che sanno di cessioni?

“Ci sarà del mercato in entrata, ma anche e soprattutto in uscita”. Così Eusebio Di Francesco nella conferenza stampa della vigilia di Cagliari – Milan, gara in programma lunedì 18 gennaio alle 20 e 45 alla Sardegna Arena.

Segnali – A volte gli indizi sono semplici depistaggi, altre volte una spia di ciò che sarà. Infortuni, esclusioni che possono significare altro, fermo restando la verità data dalle parole di tecnico e società. La lista dei convocati per la sfida della squadra rossoblù contro quella di Pioli dà alcuni segnali importanti proprio in merito alle cessioni citate da Di Francesco in conferenza stampa. Ounas, Faragò, Klavan, Carboni, Pisacane e Luvumbo gli esclusi per la difficile gara di fronte al Milan, alcuni come il difensore estone e il giovane di Tonara ancora alla prese con i postumi del Covid, mentre il 2002 angolano prosegue nel suo lavoro di recupero che lo vedrà abile e arruolabile solo a febbraio.

Valigie pronte – Lunedì non è solo la giornata di Cagliari contro Milan, ma potrebbe essere anche quella dei saluti di Pisacane e Faragò. Il difensore napoletano è ormai pronto a volare verso Lecce lasciando così la Sardegna dopo cinque stagioni e 153 presenze tra Serie A, B e Coppa Italia. Una trattativa tenuta in stand-by a causa delle assenze nel reparto, ma che dovrebbe ormai chiudersi positivamente nelle prossime ore. Lunedì sarà probabilmente anche il giorno dello scambio tra Cagliari e Bologna, da una parte Paolo Faragò e dall’altra Arturo Calabresi. Fermo restando l’esito delle visite mediche che in quest’ultimo caso sono un tema non di poco conto, Di Francesco potrebbe presto avere a disposizione quel giocatore capace di giocare sia come esterno di difesa che come centrale richiesto fin dal mercato estivo per la fascia destra.

Intrigo Ounas – Da Natale in poi sono stati giorni difficili per Adam Ounas. L’esterno offensivo algerino in prestito dal Napoli è infatti passato dal recupero post Covid a una serie di contrattempi – e intrighi – che sembrano ormai avere una logica conclusione nel ritorno in Campania per poi accasarsi altrove (Parma in pole, ma occhio anche allo Spezia). La toccata e fuga in Francia durante le vacanze natalizie, l’infortunio nella rifinitura pre Napoli, il lento recupero con i due spezzoni tra Firenze e la gara di Coppa Italia a Bergamo, ultimo segnale di un giocatore che appare fuori dal progetto tecnico. “Ha un problema all’adduttore, per il mercato dite quello che vi pare, ne sapete più di me”, queste le parole in merito a Ounas dette da Di Francesco, con il sorriso, durante la conferenza stampa pre Milan. Difficile che un allenatore – manager non sappia il destino del fantasista algerino, di certo l’infortunio che farà saltare al giocatore la partita contro il Milan, aggiunto a quanto accaduto nell’ultimo mese e al prossimo assalto del Cagliari a Brian Rodriguez, non sembrano altro che segnali di un rapporto ormai vicino alla conclusione.

A due settimane dalla conclusione del mercato il Cagliari dunque continua a valutare entrate e soprattutto uscite, quest’ultime decisive per permettere nuovi ingressi nella rosa a disposizione di Di Francesco. Non vanno infatti dimenticati anche i destini di Oliva, Pavoletti e Cerri, e contestualmente la necessità di aggiungere un ulteriore elemento nella zona nevralgica del campo nonostante gli arrivi di Nainggolan prima e Duncan poi. Nel frattempo il campionato non aspetta, il Milan è alle porte e la svolta sempre più necessaria. L’ultima vittoria è ormai lontana oltre due mesi, ma è soprattutto a livello di prestazione, mentalità e umiltà che il Cagliari dovrà dare risposte nella partita contro i rossoneri di Pioli. Mercato o non mercato.

Matteo Zizola

 
6 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti