Mercato, Rog sblocca Bradaric? E Defrel…

Il Cagliari aggiunge un nuovo tassello alla rosa a disposizione di Maran dopo l’arrivo nella serata di ieri di Marko Rog nel ritiro rossoblù di Pejo.

Il mercato non si ferma qui, con Giulini e Carli che operano su più fronti sia in uscita che in entrata. Per quel che riguarda la trattativa che porterebbe Filip Bradaric in Grecia al Paok Salonicco siamo in una fase di stallo, il giocatore preme per poter raggiungere i campioni ellenici e l’allenatore Ferreira mentre le due società sarebbero ancora distanti. Nel frattempo il Paok sta cercando soluzioni alternative come il centrocampista nigeriano del Gent Anderson Esiti, nome che però non chiuderebbe affatto l’affare Bradaric come ci informano le nostre fonti greche: la sensazione è che la volontà del regista croato potrebbe essere decisiva. Sul fronte acquisti sale l’attesa per Nández: mentre ieri ha fatto il giro dei social un suo presunto post Facebook di addio al Boca con tanto di foto con sguardo rivolto allo stemma del Cagliari (va detto però che il giocatore utilizza solo Instagram), lo sguardo dei tifosi è rivolto alla partita di stanotte di Copa Libertadores, nella quale l’uruguaiano dovrebbe partire titolare nonostante la cessione.

Le novità arrivano invece sul fronte Defrel, con le voci sul possibile arrivo a Cagliari del giocatore ormai in stallo da due settimane. Secondo quanto abbiamo raccolto ci sarebbe una certa distanza sia fra le due società, che fra l’attaccante e il Cagliari: i rossoblù avrebbero offerto 2 milioni per il prestito più 10 per l’obbligo di riscatto, mentre la Roma chiederebbe dai 3 ai 4 milioni per il prestito più alcuni bonus da aggiungere ai 10 da versare nel 2020. Ballano un paio di milioni, mentre fra Defrel e il Cagliari la distanza sarebbe sia economica, offerto 1 milione e richiesti centomila euro in più a stagione, sia per la durata del contratto con Giulini che garantirebbe un accordo triennale e Defrel che vorrebbe invece un quadriennale.

La trattativa resta comunque viva anche se il Cagliari dovrà giocoforza cercare di sfoltire il proprio parco attaccanti prima di chiudere l’affare Defrel: da Farias a Han, da Joao Pedro a Ragatzu passando per Despodov, cinque giocatori per il ruolo di seconda punta sono troppi per non poter pensare a cessioni nel prossimo futuro.

Matteo Zizola

Sponsorizzati