Mercato, si chiude alle 22: resta il nodo Cerri

Le ultime ore di trattative prima della chiusura del calciomercato estivo: in entrata dipende tutto dal destino dell’attaccante scuola Parma.

Manca poco alla chiusura ufficiale del calciomercato, ma in casa Cagliari tutto ruota intorno ad Alberto Cerri: l’intenzione della società rossoblù è di non puntare più su di lui, tant’è che si cerca anche una prima punta fisica che possa sostituire, nelle intenzioni tattiche di Maran, sia l’infortunato Pavoletti che il parmense. Sfumato ormai l’interesse del Lecce, non restano tante possibilità per il numero 9 rossoblù: si cerca un’intesa con il Watford dei Pozzo per Stefano Okaka, ma il nome dell’italonigeriano (in uscita dal club londinese) è al centro di un giro di trattative con Besiktas e Udinese. L’idea del Cagliari sarebbe quella di uno scambio di prestiti secchi alla pari, con Cerri in Inghilterra e l’ex Samp in Sardegna, ma la comune proprietà tra Watford e Udinese, entrambi club della famiglia Pozzo, potrebbe favorire uno scambio col club bianconero, anche se i nomi in esubero come il polacco Teodorczyk o il maliano Malle stuzzicano (soprattutto il primo) ma non troppo in via Mameli.

Matteo Zizola

Sponsorizzati