Nainggolan-Eder, è davvero fantacalcio?

Il punto sulle trattative in entrata dei rossoblù, a quasi un mese dalla chiusura del calciomercato.

Il Cagliari si avvicina all’esordio ufficiale in Coppa Italia del 18 agosto con all’orizzonte l’arrivo alla Sardegna Arena di due vecchie conoscenze rossoblù dopo la presentazione del calendario del prossimo campionato avvenuta ieri in Lega: prima giornata contro il Brescia dell’ex patron Massimo Cellino, seconda con il ritorno a Cagliari di Nicolò Barella e la sua Inter. Le parole di Giulini a Sky a margine dell’evento si sono rivolte anche al mercato in entrata, con al centro i temi ormai noti Nández, Nainggolan e Defrel.

INTRECCI IN MEDIANA – Nulla di nuovo sul fronte del centrocampista uruguaiano del Boca Juniors, Giulini ha confermato la difficoltà della trattativa e i dubbi sui tempi di arrivo: mancherebbe in sostanza solo l’ufficialità che potrebbe arrivare nei prossimi giorni dopo il ritorno di Libertadores che gli argentini affronteranno la notte fra mercoledì e giovedì ora italiana. Più complesso il discorso relativo al rientro in rossoblù di Radja Nainggolan, definito da Giulini “per ora fantacalcio”, lasciando con quel per ora una porta aperta al ritorno in Sardegna del Ninja. Le parti potrebbero incontrarsi a breve, il desiderio di Nainggolan è quello di vestire nuovamente rossoblù, l’intrigo riguarda la formula: il prestito secco sarebbe la soluzione più probabile, ma attenzione alla possibilità di un prestito con obbligo di riscatto intorno ai 9 milioni con il ninja pronto a decurtarsi sostanzialmente l’ingaggio, passando da 4,5 milioni a una cifra intorno al milione più bonus. Non va escluso nemmeno l’inserimento di una contropartita futura, con i nerazzurri che avrebbero messo gli occhi su un altro talento della primavera rossoblù, quel Biancu che peraltro sembra in procinto di trasferirsi in prestito al Pisa.

FRONTE EDER – Mentre si lavora a centrocampo, Maran attende novità sul fronte seconda punta, fra reparto da sfoltire (Han sarebbe destinato al prestito mentre resta in bilico la situazione di Ragatzu) e Defrel come uno dei giocatori seguiti dal duo Carli-Giulini. Non l’unico, come da parole del presidente rossoblù, e così ecco che torna di moda il nome di Eder soprattutto dopo che il Jiangsu, proprietaria del cartellino, dovrà liberarsi di uno straniero avendo superato ieri il limite cinese di 4 elementi con l’acquisto del quinto, l’attaccante Santini dall’Anderlecht. Con Nainggolan che, prestito secco o meno, toglierebbe liquidità alle casse del Cagliari, ecco che la spesa per Defrel potrebbe diventare difficile al contrario di quella per Eder.

Saranno giorni caldi per il mercato del Cagliari, Maran attende fiducioso, i tifosi vogliono sognare un centenario da onorare al massimo.

Matteo Zizola

Sponsorizzati