Radja Nainggolan del Cagliari Calcio contro la Samp

Nainggolan, quale sarà il suo futuro?

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

Tutti i possibili scenari legati al destino del numero 4 rossoblù, che a Cagliari è tornato leader ma il cui cartellino appartiene all’Inter, bisognosa di monetizzare in vista del mercato.

A pochi giorni dalla riapertura del calciomercato per la sessione invernale il pensiero che maggiormente preoccupa i tifosi del Cagliari è il futuro di Nainggolan. Il belga, in prestito dall’Inter, è tornato in quella che è la sua casa per rilanciarsi dopo una stagione in ombra a Milano. Obiettivo centrato, ma ora che faranno i nerazzurri con l’ex Roma?

LE PAROLE DI GIULINI – Su Radja negli ultimi giorni si è espresso anche il presidente Tommaso Giulini rimarcando come il centrocampista sia un giocatore di un’altra squadra e come sarà difficile trattenerlo alla fine del suo prestito in estate. Il problema in questo caso non è la volontà di una piazza o di un club, il Cagliari, e nemmeno quella del giocatore, che in Sardegna resta volentieri, ma è dato dalle necessità di un altro club, l’Inter, che con la cessione di Nainggolan vorrebbe fare cassa per migliorare la propria rosa.

GLI SCENARI ESTIVI – Delineato questo quadro lo scenario più prevedibile a fine stagione è il rientro di Nainggolan a Milano. Non per giocare in nerazzurro dove con Conte le sue possibilità sono pari allo 0, ma per essere ceduto. Se Nainggolan continuasse sulla falsariga del rendimento fatto vedere in questi mesi a Cagliari, le offerte all’Inter non mancherebbero. Potrebbe il Cagliari inserirsi tra i pretendenti con una propria offerta ai nerazzurri? Sì, ma solo in caso di qualificazione a una coppa europea e solo con una forte riduzione dello stipendio. Più facile per il Cagliari usare Nainggolan come pedina di scambio estiva. L’inter ha messo gli occhi su alcuni giocatori rossoblù, Nandez su tutti. In una ipotetica trattativa per l’uruguaiano l’inserimento di Nainggolan non sarebbe certo un problema: sia per il club rossoblù, che per il giocatore stesso.

GLI SCENARI INVERNALI – Può Nainggolan lasciare Cagliari già a gennaio? Molto difficile. Fin qui il belga è stato il leader del buon inizio di stagione rossoblù e il Cagliari si metterebbe – giustamente – di traverso a un suo rientro anticipato a Milano dal prestito. Va detto comunque che l’Inter ha la forte necessità, già da gennaio per inseguire lo scudetto, di rinforzare il centrocampo: Conte non vuole usare Radja come uomo in più da avere in rosa ma la dirigenza lo ha individuato come una delle possibili pedine sacrificabili per fare da subito cassa e arrivare a un top player in mezzo al campo già nella sessione invernale di mercato. Non è uno scenario semplice da realizzare anche se nella lista dei desideri di Carlo Ancelotti, neo tecnico dell’Everton, tra i vari rinforzi a centrocampo (come Nzonzi e Seri) sembra essere finito anche il Ninja. L’ex allenatore del Napoli ha voglia di riscattarsi subito in Premier League dopo la scottatura degli ultimi mesi in Serie A e per farlo vorrebbe una serie di giocatori del campionato italiano già a gennaio per migliorare la propria rosa. Ecco, salutare Nainggolan a inizio 2020 al momento è fantamercato, ma una mega offerta dalla Premier farebbe vacillare in tanti, specie in casa Inter.

Roberto Pinna

 

Al bar dello sport

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti