Nahitan Nandez in azione

Nandez, accertamenti ok. Che farà Maran?

Il caso Nandez è ormai una ferita aperta, il rapporto tra il Cagliari e il giocatore ai minimi termini, l’agente Pablo Bentancur e il presidente Giulini ai ferri corti.

Oggi l’ennesimo capitolo della vicenda, con El Leon che, come dichiarato in conferenza stampa da Maran, potrebbe non scendere in campo per la sfida di domani a Reggio Emilia contro il Sassuolo: una botta in allenamento e la caviglia gonfia che ne potrebbe pregiudicare l’impiego. Gli accertamenti fatti nel pomeriggio hanno tranquillizzato tutti, in primis tecnico e tifosi, con Nández regolarmente aggregato al gruppo scelto per Sassuolo. Solo domani, al momento dell’ufficialità delle formazioni, si vedrà se l’uruguaiano sarà tra i titolari o se subentrerà a gara in corso. Oppure, ancora, se il dolore causato dalla botta subita sarà tanto forte da impedirgli di scendere in campo come ha sempre fatto finora, con un comportamento da vero professionista al di là della nota querelle sullo stipendio. Dietrologia o meno, il macigno rappresentato dalla denuncia relativa ai diritti di immagine del giocatore uruguaiano ha creato una valanga: il 14 gennaio, data dell’udienza di fronte al giudice Greco, potrebbe essere il giorno clou per la resa dei conti, con da un lato la Goal Service Consulting, la società che gestisce i diritti d’immagine del calciatore, dall’altro il Cagliari Calcio. Dalla denuncia con relativa udienza a un Nandez vittima di una brutta botta, arrivata proprio nel bel mezzo del bailamme che potrebbe avere la cessione all’orizzonte. Anche il campo si arricchisce di nuovi particolari: questo dicembre, mai così caldo come quest’anno, sarà tutto da vivere.

Francesco Aresu – Matteo Zizola

 
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti