agenzia-garau-centotrentuno
aru-qhubeka-assos-ciclismo

Niente Sardegna per Fabio Aru, ecco come potrebbe proseguire il suo 2021

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

A meno di clamorosi colpi di scena con un inserimento della Qhubeka-Assos tra le squadre partecipanti last minute, non vedremo Fabio Aru alla Settimana Ciclistica Italiana in programma in Sardegna dal 14 al 18 luglio.

bianchi-immobiliare-centotrentuno

Ancora lontano da casa
Il team sudafricano, inizialmente annunciato tra le invitate, non fa per ora parte delle 21 iscritte alla manifestazione organizzata da Great Events e Natura Srl con il supporto tecnico del GS Emilia. Non ci sarà sicuramente la chance di vedere il villacidrese nemmeno con la maglia della Nazionale: la selezione azzurra di Davide Cassani porterà sette atleti che parteciperanno alle Olimpiadi di Tokyo 2020 tra gli stradisti Alberto Bettiol, Gianni Moscon, Giulio Ciccone, i pistard Elia Viviani, Michele Scartezzini e Simone Consonni, oltre al poliedrico Filippo Ganna, in lizza per un metallo prezioso sia nella cronometro su strada che all’interno del velodromo a cinque cerchi. Il sardo dovrà ancora rimandare quindi l’appuntamento con una corsa nella propria terra: una sorta di maledizione (vedi Giro d’Italia 2017) che non l’ha mai visto mai impegnato sulle sue strade, ma che potrebbe essere rotta già a ottobre (dal 12 al 16) per Il Giro di Sardegna che vedrà l’arrivo di una tappa proprio a Villacidro.

Piano B
La mancata partecipazione al Tour de France e alla corsa sarda, rimescolano le carte alla stagione del classe 1990 della Qhubeka-Assos che a questo punto mette molto probabilmente nel mirino l’unico grande giro rimasto, la Vuelta a España a calendario dal 14 agosto al 5 settembre. La corsa spagnola, vinta dal Cavaliere dei Quattro Mori nel 2015, proporrà come al solito delle frazioni mai banali e adatte agli scalatori. Difficile però al momento stabilire l’esatto percorso di avvicinamento alla tre settimane iberica: le corse a calendario propedeutiche in quel periodo dell’anno sono davvero poche, ma servirà comunque accumulare giorni di corsa. Una possibile ipotesi del programma di Aru potrebbe essere quella di una partecipazione al Tour de Wallonie (dal 20 al 24 luglio), mini corsa tappe già disputata nel 2018 che lo vide chiudere in 10ª posizione assoluta in percorsi non proprio adatti alle sue caratteristiche. Successivamente possibile poi un calendario spagnolo con la Klasika di San Sebastian nei Paesi Baschi (31 luglio) e magari anche la Vuelta a Burgos (dal 3 al 7 agosto) , anche se per ora la Qhubeka non ha confermato la sua partecipazione. Ok dal team sudafricano che invece è stato ufficializzato per l’Artic Race of Norway che prevede 4 tappe in linea nella parte settentrionale del Paese dal 5 all’8 agosto in un contesto non proprio simile a quello spagnolo. Non sarà facile trovare la quadra per il programma del sardo.

Matteo Porcu

 

Al bar dello sport

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
sandy-sardinia-spiagge-sardegna