“Noi alla Torres? La volontà c’è”

Fabio Amoruso ai microfoni di Centotrentuno.com conferma l’intenzione della sua famiglia a diventare il main sponsor per la squadra rossoblù in vista della prossima stagione.

Mentre si attendono novità concrete sul fronte del futuro della Torres, tra la possibilità di una prosecuzione dell’era Sechi e quella di una cessione, le voci si susseguono in modo vorticoso. Tra queste anche quella sull’intervento dei fratelli Luca e Fabio Amoruso come possibile main sponsor del club rossoblù a partire dalla prossima stagione. Per fare chiarezza, abbiamo contattato proprio il più giovane dei due, Fabio: “A Sechi ci lega una grande amicizia, che dura da tanto tempo. Ci siamo visti di recente – conferma l’ex attaccante di Tempio e Torres – ed è nata una chiacchierata, perché avevamo l’idea di poter fare da main sponsor alla Torres. Come azienda (gli Amoruso sono produttori di farine, ndr) siamo da tempo interessati commercialmente alla Sardegna e questa ci sembrava una buona possibilità, visto il nostro amore per questa terra e per la Torres. Poter fare un’operazione del genere ci farebbe molto piacere, ma per ora si è trattato solo di una chiacchierata: con Sechi ci siamo visti a Roma, abbiamo fatto qualche valutazione e stiamo continuando a farne. Parliamo solo e soltanto di una sponsorizzazione, non di altro. Non vogliamo entrare nel merito tecnico, è un’operazione commerciale che per noi avrebbe un ritorno di immagine, oltre al forte legame ai colori rossoblù”.

Un amore incondizionato per la Torres e l’amicizia con l’attuale patron avrebbero convinto i fratelli Amoruso a dare una mano a Sechi, atteso da settimane importanti per il futuro del club di sua proprietà. “La volontà di fare un’operazione del genere è dovuta proprio perché si parla di Torres. Ma, ripeto, parliamo di una chiacchierata molto amichevole avvenuta pochi giorni fa, con un discorso che porteremo comunque avanti, anche se siamo fuori dalle dinamiche societarie. Sarà Sechi a decidere cosa fare della Torres, viste le proposte, ma non penso che la nostra sponsorizzazione sia decisiva per il destino della società. Noi siamo interessati, mio fratello Luca è davvero molto legato alla Torres, ma ancora non abbiamo approfondito. La volontà da parte nostra c’è, ma tutto è nelle mani di Sechi: checché ne dicano i detrattori, Tore è un grande tifoso che vuole un gran bene alla Torres: ha preso una società con i conti in disordine e li ha rimessi a posto, una cosa non certo comune a questi livelli. In ogni caso, noi ci siamo: amiamo la Sardegna, ne abbiamo un ricordo meraviglioso, per il futuro si vedrà”. 

Francesco Aresu

TAGS:

Sponsorizzati