LE PAGELLE | Joao in spolvero, tanta voglia di Han

I nostri giudizi sulla gara giocata all’Ulker Stadium di Istanbul dal Cagliari contro il Fenerbahce.

Cragno 6,5 – incolpevole sui due gol, si supera sulla punizione di Ekici diretta all’incrocio (dall’80’ Rafael sv)

Cacciatore 6 – si sgancia con parsimonia, badando più a difendere come è lecito aspettarsi per le sue caratteristiche (dal 46′ Mattiello 6- si fa subito vedere con un tiro che termina a lato: disputa una gara ordinata (anche a sinistra dopo l’ingresso di Pinna) e si candida per un posto da titolare)

Ceppitelli 6 – chiude bene Muriqi e disputa una partita solida in coppia con Klavan: peccato per i due gol subiti.

Klavan 6,5 – dei due centrali è quello che spicca nelle fasi di impostazione e quando c’è da portare avanti il pallone: non impeccabile in un’occasione su Moses, ma rifa subito dopo su Muriqi.

Lykogiannis 5 – Moses è cliente ostico e varca raramente la metà campo avversaria senza mai mettere palloni precisi in mezzo. (dal 71′ Pinna 6 – entra in una fase di gioco in cui il Fener diminuisce la sua spinta sulle fasce)

Rog 5,5 – il croato è molto bravo in fase di interdizione, ma non concretizza una chance clamorosa nel primo tempo (dal 71′ Oliva 6 – entra bene in campo con l’atteggiamento di chi deve lottare per avere ancora spazio nonostante la concorrenza altissima)

Nainggolan 6 – offre dinamismo schierato da regista e serve un bel corridoio in verticale per gol di Han: sul voto pesa il pallone perso in maniera sanguinosa che provoca la punizione da cui scaturisce il gol dell’1-0. (dal 60′ Cigarini 6 – gara ordinata e senza spunti, ma non manca la legna in mezzo al campo)

Ionita 6,5 – visto il suo precampionato, sarebbe un vero peccato lasciarlo in panchina. Il moldavo rimane in piena corsa per un posto da titolare nel centrocampo extra lusso di Maran.

Birsa 6 – conferma i progressi visiti nella prima parte di precampionato e un’intesa sempre più salda con Joao Pedro (dal 46′ Han 6,5 – brillante, propositivo e lucido davanti alla porta: il nordcoreano vuole ancora dire la sua con questa maglia)

Joao Pedro 7 – si muove bene ed è il più pericoloso con i suoi inserimenti dietro la retroguardia turca: gli avversari lo sanno e non gli risparmiano qualche tackle duro per essere calcio d’agosto. Si guadagna con astuzia il rigore del pareggio.  (dal 79′ Deiola 6 – corsa e un buon inserimento che lo mette davanti alla porta, ma la sua posizione era irregolare)

Pavoletti 6 – a parte l’azione l’azione su cui si guadagna un rigore netto non assegnato dall’arbitro, la punta si vede poco: c’è da dire che i compagni non l’hanno mai innescato in area di rigore. (dal 71′ Cerri 6 – entra quando il Cagliari attacca raramente lavorando almeno due bei palloni per i compagni)

All.Maran 6 – serata utile per assaggiare ancora il calcio internazionale e provare il centrocampo che verrà: qualche buona trama e ficcanti inserimenti, ma i palloni verso Pavoletti sono veramente pochi. Ci sarà ancora tanto da lavorare in vista delle prossime gare ufficiali.

Matteo Porcu

 

Sponsorizzati