Pavoletti santo subito | LE PAGELLE

I nostri voti ai rossoblù dopo il successo in rimonta contro il Parma.

CLICCA QUI | Cronaca e tabellino di Cagliari-Parma 2-1

CLICCA QUI | Le parole di Pavoletti dopo il match

CLICCA QUI | Il Cagliari saluta da lontano la Curva ostile

CRAGNO 6 – Una partita praticamente da spettatore non pagante, capitola al 40′ sul perfetto colpo di testa di Kucka che tocca ma non riesce a togliere dalla porta. Per il resto c’è sempre.

PADOIN 6 – Schierato a destra per frenare lo spauracchio Gervinho, gioca una partita onesta cercando di fare avanti e indietro sulla fascia ma non è più il suo mestiere.

CEPPITELLI 6 – Bene, anzi benissimo fino al gol di Kucka, che lascia staccare indisturbato dopo esser rimasto a guardare il pallone. Poi si riprende e ci mette la testa sul gol di Pavoletti, che sfrutta la sua torre.

PISACANE 6 – Guida carismatica del reparto arretrato, non sfigura davanti a Inglese e Gervinho. 

PELLEGRINI 6 – Confermato titolare dopo la buona prova di San Siro, la sua freschezza è oro per Maran e per i suoi. Dopo un’ottima mezzora, è tradito dal suo ginocchio destro, che lo costringe a uscire (dal 32′ LYKOGIANNIS 6 – Mezzo voto in più di incoraggiamento per essere entrato a freddo e aver lottato fino alla fine, ma la condizione è rivedibile). 

DEIOLA 5,5 – Un buon tiro, tanta corsa e grinta. Tutto il repertorio è a disposizione della squadra, ma non basta (dal 56′ DESPODOV 5,5 – Tanto movimento, corsa, ma non fa vedere granché. Da rivedere). 

CIGARINI 5,5 – Il primo quarto d’ora è davvero ottimo, poi si spegne lentamente, fino alla punizione del pareggio, scucchiaiata sulla testa di Ceppitelli. Tanta volontà, ma poca lucidità (dal 92′ BRADARIC sv).

BARELLA 7,5 – Tra i migliori fino al vantaggio ospite, con tanta grinta e nessuna voglia di mollare neanche un millimetro. Prova a caricarsi la squadra sulle spalle, riuscendo decisamente meglio nell’obiettivo rispetto alle ultime. C’è tanto del suo nel successo di oggi.

IONITA 6 – Ottimo approccio alla gara, poi resta sui suoi livelli di grinta ed equilibrio. Va a staccare insieme a Pavoletti all’85’, a dimostrazione della voglia di fare bene.

JOAO PEDRO 4 – La vera nota negativa della serata Pressoché nullo da seconda punta, meglio da trequartista anche se senza grossi risultati. Sbaglia un colpo di testa da due passi (ma era in offside). Poi la perla del doppio giallo al momento del cambio. Il riposo forzato gli farà bene. 

PAVOLETTI 7,5 – È sempre il rossoblù più pericoloso e lo dimostra al 66′, quando firma il pareggio con una scivolata perfetta a beffare Sepe. Da apoteosi lo stacco di testa all’85’ che regala il 2-1 al Cagliari. Quando il momento è topico, il Pavo c’è sempre. 

MARAN 6 – Punta ancora su Deiola e Joao Pedro, segno che il mercato non ha portato rinforzi pronti all’uso. Imposta bene la gara con i primi 40 minuti in cui c’è solo il Cagliari. Peccato che il gol lo faccia il Parma, rimettendo i rossoblù in una situazione a dir poco scomoda. Poi ci pensa Pavoletti a fargli passare un weekend più tranquillo. Tre punti d’oro, che gli permettono di guardare alla trasferta di Genova con maggiore tranquillità. 

Francesco Aresu