agenzia-garau-centotrentuno
semplici-pejo

Pressing, parole e possesso: le 3 P del nuovo Cagliari di Semplici

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

Verba volant, scripta manent. La famosa locuzione latina vale nella vita di tutti i giorni, ma non sul terreno di gioco. In campo bisogna parlare: con la voce per aiutare i compagni, con i gesti per aumentare la fiducia del gruppo e con il pallone per intimidire gli avversari. È questo uno dei concetti su cui sta battendo di più Leonardo Semplici nel ritiro in Val di Pejo del suo Cagliari.

bianchi-immobiliare-centotrentuno

Reset
La squadra rossoblù parla troppo poco. L’unità del gruppo si misura anche da questo piccolo e fondamentali aspetto.  Troppo silenzio uguale troppi pensieri individuali. L’ex tecnico della Spal vuole armonia e senso di appartenenza da ognuno dei suoi giocatori, perché l’obiettivo è creare un gioco nuovo rispetto alla scorsa stagione incentrata tutta sull’obiettivo salvezza e sui punti da ottenere in qualsiasi modo possibile.

Indicazioni
“Voglio una squadra attiva, bisogna dare tutto finché ne abbiamo e per far questo bisogna essere organizzati. Vi voglio sentir parlare e i primi sono i difensori”. Un mantra ripetuto in queste giornate di tattica e schemi in Val di Sole da Leonardo Semplici. Il tecnico in più di un’occasione ha interrotto esercizi e partitelle per rimproverare i suoi in caso di eccessivo silenzio in campo. “Se ci bucano, facciamo fallo e ci sistemiamo. Sullo scarico lungo del portiere non andiamo, ognuno tiene il suo riferimento: l’attaccante non deve farsi saltare, ma deve indirizzare all’esterno. Stop e gioco, dobbiamo velocizzare. Quando non si parla ci… fregano”. Indicazioni tattiche chiare. Un gioco veloce, organizzato ma soprattutto che va nella stessa direzione. Dopo i colloqui individuali con cui ha rialzato lo spirito dello spogliatoio che ha permesso di centrare la salvezza ora Semplici vuole dai suoi uno step successivo. Niente più individualità o gruppetti ma una squadra che rema nella stessa direzione e si aiuta in campo. Semplici vuole alzare la voce e il tono, ora sta ai suoi calciatori recepire il messaggio.

Roberto Pinna

 

Al bar dello sport

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
sandy-sardinia-spiagge-sardegna