agenzia-garau-centotrentuno

TORNA IL NINJA!

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

La bomba sganciata stamattina è pronta a esplodere: Nainggolan e il Cagliari sono ai dettagli finali, le firme da apporre e le visite mediche pronte a essere programmate a stretto giro.

Il Ninja ha sempre voluto solo il rossoblù: con il trasloco verso la Sardegna preparato da tempo, la Fiorentina rifiutata in nome di un ritorno a Cagliari che non è solo romantico, non è solo il mantenimento di quella promessa presidenziale del 2015 dopo il passaggio alla Roma, ma è anche un passo ulteriore nella crescita rossoblù verso un ruolo importante nella Serie A che verrà. L’avevamo scritto più di un mese fa, una provocazione ai tempi della trattativa Barella-Inter, una possibilità remota, dai contorni utopistici, che piano piano ha preso piede anche nella realtà di questo folle calciomercato estate 2019: avevamo anticipato che sì, Radja Nainggolan al Cagliari sarebbe potuta essere una suggestione, un ritorno a casa, la sua vera casa, figlio dei problemi con l’Inter, dell’arrivo di Conte e appunto di quella promessa fatta da Giulini 4 anni fa. Poi, all’improvviso, ciò che era fantacalcio si è tramutato in reale interesse, le questioni private hanno dato la spinta finale a un affare la cui inerzia aveva già lanciato la propria corsa: il Ninja ha bisogno di serenità, la terra bruciata da Conte ad Appiano Gentile ha fatto il resto.

SOLO IL CAGLIARI – Non all’estero, non nella penisola, da nessuna parte se non Cagliari: questa la volontà del giocatore e si sa, è l’unica cosa che davvero conta come il suo allievo Barella ha insegnato percorrendo la strada inversa dalla Sardegna a Milano. Così, con il passare dei giorni anche sui media nazionali quella che era suggestione è diventata notizia, fino a quando Giulini, in occasione della presentazione dei calendari, ha risposto come il ritorno del Ninja fosse al momento fantacalcio. Al momento, due parole che lasciavano una porta aperta, Radja ha spinto per spalancarla, Beltrami ha provato a indirizzarlo verso altri lidi con ingaggi più vicini a quello nerazzurro, ma la volontà del giocatore, ancora una volta, ha prevalso. Su queste colonne abbiamo insistito, mai mollato di un centimetro, la Fiorentina non sembrava poter avere speranze e così stamattina le indiscrezioni che abbiamo raccolto ci hanno dato la spinta per confermare quanto andavamo scrivendo da giorni: Nainggolan vuole solo il Cagliari, presto o tardi la quadra si troverà e il secondo matrimonio verrà celebrato.

Ora manca davvero solo l’ufficialità: materiale per avvocati delle parti in causa, poi le tanto sospirate firme e visite di rito, poi Giulini potrà mostrare l’ultimo trofeo del suo calciomercato frizzante a una piazza che finalmente potrà riprendere a sognare: con Rog, Nández (a meno di ribaltoni che, vista la telenovela, avrebbero davvero dell’incredibile) e Nainggolan – e magari la nuova spalla di Pavoletti – la stagione del Cagliari si preannuncia davvero frizzante.

Matteo Zizola