Sardi di Coppa, sorridono Scotto e Giorico

Il resoconto delle gare del primo turno di Coppa Italia che hanno visto protagonisti i calciatori isolani.

Già raccontato della gara tra Potenza e Lanusei, che ha visto il passaggio del turno di Emerson e Francesco Dettori, il “derby” tra Stefano Guberti Luigi Scotto, va a sorpresa al Mantova che ha espugnato l’Artemio Franchi per 0-2: mentre il giocatore originario di Villamassargia non è sceso in campo, la punta sassarese è stato tra i migliori in campo, sbloccando la partita dal dischetto al 40′ e creando diversi pericoli verso la porta di Confente. I Virgiliani si sono così regalati il secondo turno contro il Pescara all’Adriatico.  Ottimo esordio con la maglia della Triestina per Daniele Giorico: il metronomo algherese è stato tra i protagonisti nel 3-1 sulla Cavese del Nereo Rocco. Gli alabardati ora affronteranno la trasferta del Renato Curi del Perugia nel secondo turno.

Non sono invece scesi in campo con l’Arezzo Riccardo Daga e Antonio Mesina: i due nuovi arrivati in amaranto hanno osservato i compagni di squadra sconfiggere (non senza qualche patema) la Turris per 1-0 e conquistare l’accesso al secondo turno contro il Crotone.  Solo panchina anche per Marco Piredda nella sfida tra Imolese e Sambenedettese vinta dagli emiliani ai rigori: l’ex Olbia avrà sicuramente un ruolo da protagonista nello scacchiere tattico di Paolo Montero in futuro.

Fuori dai giochi Andrea Demontis: l’ex lanuseino ha debuttato con la maglia della Sanremese contro il Ravenna, formazione di categoria superiore. Onorevole prova per i liguri e per il centrocampista cresciuto nella Primavera del Cagliari che ha sfiorato nel finale il gol del pareggio con una mancata deviazione sotto porta: in panchina un’altra vecchia conoscenza del calcio sardo, il difensore Pici che faceva parte della rosa di Max Canzi nelle scorse stagioni. Sconfitta per l’Adriese di Niccolò Cabras contro la FeralpiSalò (0-1): l’estremo difensore non può nulla al 56′ su Scarsella, ma è prodigioso pochi minuti dopo su Caracciolo. Giornata particolare per Paride Pinna: il terzino della Casertana non è stato convocato per la sfida persa col Catanzaro (4-1) ed è in procinto di cambiare maglia, vestendo probabilmente proprio quella dei giallorossi calabresi. Sul fronte arbitri, ben due fischietti sardi hanno diretto delle gare: il signor Collu di Cagliari in Tim Cup la partita tra Pro Patria e Matelica (1-0), mentre in Coppa Italia di Serie C esordio per Cherchi di Iglesias della sezione di Carbonia. Nella stessa competizione successo per Dario del Fabro della Juventus Under 23 sulla Pergolettese.

Matteo Porcu

 

Sponsorizzati