agenzia-garau-centotrentuno
Davide Arras impegnato con la Vis Pesaro | Foto US Grosseto

Sardi on the Road | Arras si conferma, per Mancosu e Vigorito gioia a metà

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

Torna “Sardi On The Road”, la rubrica che si occupa dei giocatori sardi sparsi nei vari campionati internazionali e nazionali: nuova puntata della stagione 2021-22.

[IMPORTANTE: segnalate sulle nostre pagine social gli eventuali giocatori non presenti nella lista]


SERIE A

Nicolò Barella (Inter): doppio impegno per la mezzala nerazzurra, sempre imprescindibile per Simone Inzaghi. Contro l’Empoli rischia una gamba per l’intervento assassino di Ricci, ovviamente espulso; in casa con l’Udinese prova a tutti i costi a trovare il gol personale, ma sbatte su Silvestri. 

Nicola Murru (Sampdoria): dentro dall’inizio nella sconfitta interna contro l’Atalanta, in cui perde palla in occasione del raddoppio orobico. Resta in panchina nel tracollo esterno contro il Torino (3-0). 

Salvatore Sirigu (Genoa): il portiere di La Caletta è il migliore dei suoi nei due pareggi contro Spezia (1-1) e Venezia (0-0). Contro gli aquilotti di Thiago Motta è sfortunato sul destro di Colley che gli rimbalza sulla schiena e finisce in rete, mentre con i lagunari è decisivo sull’incornata di Caldara.  


ESTERO

Dario Del Fabro (RFC Seraing): l’algherese torna in campo dall’inizio in Coppa nel successo per 3-2 (ai supplementari) sul Sint Truiden e mantiene la maglia da titolare anche contro il Beerschot, dove viene bruciato per due volte da Noubissi, autore di una doppietta (3-0). 


SERIE B

Mauro Vigorito (Cosenza): contro la Ternana fa due grandi parate, ma si prende il proscenio nel finale quando para per ben due volte il rigore di Donnarumma (fatto ribattere dal Var). Decisamente meno bene nel ritorno a Lecce, dove viene superato tre volte dai salentini e non dà sicurezza al reparto difensivo calabrese.

Aldo Florenzi (Cosenza): bell’approccio del 2002 nuorese sia nella vittoria interna contro la Ternana, in cui colpisce anche un palo a fine primo tempo, che nel ko di Lecce, dove il suo ingresso al 64’ dà la scossa all’attacco calabrese. È una sua fuga di 50 metri, originata da un tunnel all’avversario, che porta all’azione del gol di Caso. 

Salvatore Burrai (Perugia): rientra in campo nella ripresa della sconfitta interna contro la Reggina, dove viene anche ammonito; è suo l’assist su corner per il gol del vantaggio a Ferrara segnato da Curado, grazie alla sua esperienza porta il Grifo alla vittoria. 

Antonio Caracciolo (Pisa): il muro difensivo del capitano nerazzurro regge fino al 93’, quando non riesce a evitare il gol di Ciofani che vale l’1-1 di Cremona. Dice di no a D’Orazio nel pareggio contro l’Ascoli, poi prova a rendersi pericoloso anche in zona gol ma stavolta non riesce a griffare il match. 

Giuseppe Mastinu (Pisa): dentro nel finale della sfida contro la Cremonese, è titolare nell’1-1 interno contro l’Ascoli in cui prova a farsi notare in almeno 4 circostanze tra conclusioni e cross velenosi, ma nonostante l’impegno non riesce a superare Leali. 

Marco Mancosu (Spal): trequartista alle spalle di Colombo e Latte Lath nella vittoria di Ascoli, fa e disfa tutto contro il Perugia. Prima taglia alla grande in area sul lancio di Mora, colpendo di testa un pallone che finisce sotto l’incrocio di Chichizola per l’1-1 temporaneo, poi fallisce il rigore al 39’, parato dall’argentino. 

Marco Sau (Benevento): in panchina contro il Crotone, parte titolare con il Brescia ma a parte un aggancio sontuoso in area con assist per Ionita, non lascia il segno a dovere. 


SERIE C

Daniele Giorico (Triestina): titolare nel pareggio beffa con la Feralpisalò, lascia il campo a due minuti dal 90’ per crampi quando gli alabardati sono ancora in vantaggio. 

Andrea Cocco (Seregno): l’attaccante ex Olbia sciupa una grande occasione al 73’, quando non riesce a concludere in piena area di rigore, anticipato da Ghezzi. 

Nicholas Izzillo (Trento): in campo dall’inizio nel ko interno con la Pergolettese (1-2).

Gianluca Contini (Legnago): in panchina nella pesante sconfitta contro il Renate (4-0).

Mattia Pitzalis (Legnago): ammonito nella disfatta di Meda contro il Renate. 

Mattia Muroni (Reggiana): venti minuti nella ripresa della bella vittoria dei granata contro la Lucchese (2-0). 

Stefano Guberti (Siena): titolare nel successo esterno di Gubbio (1-2), viene sostituito da Varela al 63’. 

Riccardo Daga (Viterbese): in panchina nel pareggio contro l’Ancona Matelica (2-2). 

Federico Marigosu (Grosseto): ancora in campo nel finale, contro la Vis Pesaro entra involontariamente nell’azione del gol di Arras venendo colpito dal tiro da fuori che innesca il campanile poi trasformato in assist per l’1-1 dell’ex Pianese. 

Davide Arras (Grosseto): seconda gioia stagionale per l’attaccante di Berchidda che regala il pari ai maremmani contro la Vis Pesaro. Prima va vicino al gol con un destro da fuori alto sulla traversa, poi mette dentro di testa un cross dalla destra. 

Riccardo Doratiotto (Montevarchi): in panchina nella vittoria interna sul Teramo (3-1).  

Francesco Bombagi (Catanzaro): i giallorossi perdono di misura al San Nicola di Bari contro i padroni di casa trascinati da Antenucci, ma l’attaccante algherese è uno dei più attivi, con due conclusioni pericolose che mettono in grande difficoltà Frattali. 

Luca Gagliano (Avellino): di nuovo titolare al centro dell’attacco irpino, l’algherese fallisce l’occasione concessagli da Braglia non lasciando traccia del suo passaggio alla Favorita di Palermo. 

Riccardo Idda (Virtus Francavilla): in difficoltà nella sconfitta esterna contro la Paganese (2-1). 

Francesco Dettori (Picerno): pochi minuti nel pareggio contro il Foggia (1-1). 

Filippo Mascia (Latina): in panchina nella vittoria contro la Fidelis Andria (1-0). 

Pietro Ladu (Campobasso): ancora ai box per l’infortunio alla spalla patito in estate.


SERIE D

Andrea Demontis (Imperia, A): fuori per problemi fisici contro il Bra. 

Roberto Cappai (Città di Varese, A): ancora ai box per infortunio.

Antonio Mesina (Sestri Levante, A): titolare nel successo esterno di Asti, non riesce a confermarsi in zona gol. 

Niccolò Cabras (PDHAE, A): in panchina contro la Fossanese. 

Matteo Cossu (Vado, A): fuori dalla lista nella disfatta di Novara (5-0). 

Francesco Virdis (Asti, A): si ferma la serie di gol dell’ex Latte Dolce e Muravera contro il Sestri Levante (0-1). 

Gioele Deiana Testoni (Asti, A): di nuovo titolare nella sconfitta di misura contro il Sestri Levante. 

Ignazio Carta (Desenzano Calvina, B): dentro dall’inizio nel pareggio esterno di Crema (1-1).

Mario Chessa (Castellanzese, B): SuperMario rientra in campo dall’infortunio con un quarto d’ora abbondante nella vittoria dei neroverdi contro il Sangiuliano. 

Simone Solinas (Campodarsego, C): titolare nella vittoria esterna contro le Dolomiti Bellunesi (0-2).

Alessandro Aloia (Ghiviborgo, D): l’olbiese è uno dei pochi a salvarsi nell’ennesima sconfitta dei biancorossi contro il Real Forte Querceta (0-2), che costa la panchina ad Alessio Bifini (sostituito da Walter Vangioni).  

Michele Pisanu (Arezzo, E): in campo nella ripresa nel bel successo dei granata di Mariotti sul Cascina (3-0).

Fabio Mastino (Arezzo, E): finalmente decisivo in positivo l’ex Carbonia, che regala l’assist per l’1-0 di Sparacello contro il Cascina. 

Paride Pinna (Arezzo, E): di nuovo titolare nella bella vittoria interna con il Cascina di Enrico Geroni, sfiora il gol a metà del primo tempo in una proiezione offensiva. 

Stefano Sarritzu (Flaminia, E): titolare nella vittoria per 4-1 sul Lornano Badesse, lascia il campo sul 2-1 a Paun che segna la doppietta che chiude il match. 

Fabio Fredrich (Notaresco, F): fuori dai convocati contro il Fano.

Giuseppe Ghiani (Nereto, F): 90 minuti per il terzino scuola Cagliari nel ko interno contro il Montegiorgio (0-2).

Andrea Congiu (Matese, F): continua la serie positiva dei campani contro il Castelfidardo (1-1).

Andrea Feola (Casertana, H): i rossoblù saranno impegnati mercoledì 3 novembre nel posticipo contro la Nocerina. 

Davide Piga (Rotonda, H): out dai convocati contro il Molfetta. 

Andrea Cadili (Acireale, I): titolare nel 2-2 interno contro il Biancavilla, è suo l’errore in uscita che origina il gol del pareggio finale per gli ospiti allenati da Ciccio Cozza. 

Samuele Spano (Trapani, I): un quarto d’ora nello 0-0 interno contro il Giarre. 

Fabio Oggiano (Gelbison, I): titolare nella vittoria contro il Paternò, l’attaccante sassarese è uno dei più in palla nella capolista, andando più volte vicino al gol. È suo l’assist per il vantaggio di Khoris con una serpentina micidiale. 


Francesco Aresu

Al bar dello sport

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti