agenzia-garau-centotrentuno
Jacopo Desogus con il Pescara | Foto Pescara Calcio/Massimo Mucciante

Sardi on the Road | Assist per Barella, debutto con il Pescara per Desogus

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram
sardares
sardares

Ritorna “Sardi On The Road”, la rubrica di Centotrentuno.com che si occupa dei giocatori sparsi nei vari campionati nazionali (dalla Serie A alla D) e all’estero.

IMPORTANTE! Segnalate sulle nostre pagine social eventuali giocatori mancanti all’interno della presente lista


SERIE A

Nicolò Barella (Inter): Doppio impegno tra Serie A e Champions League per il centrocampista cagliaritano. Dopo il successo casalingo di misura per 1-0 a San Siro contro il Torino, dove Barella ha confezionato l’assist per il gol di Marcelo Brozovic all’89’, il numero 23 nerazzurro ha giocato 72’- sostituito da Roberto Gagliardini – nella vittoria esterna per 2-0 alla Doosan Arena contro il Viktoria Plzeň.

Andrea Carboni (Monza): Il difensore centrale di Tonara sta vivendo in questo inizio di stagione un momento (quasi) simile a quello di Cragno, suo compagno di squadra anche ai tempi del Cagliari. Nell’ultimo turno di campionato, Carboni è rimasto in panchina per tutti e 90 i minuti nel pareggio per 1-1 del Via del Mare contro il Lecce.

Nicola Murru (Sampdoria): Il terzino sinistro selargino sta trovando pochissimo spazio nelle gerarchie dell’undici titolare decise da Marco Giampaolo. L’ex “canterano” del Cagliari ha fin qui totalizzato solamente 18’ di gioco. A conferma del momento complicato che sta attraversando, Murru è rimasto in panchina per tutti i 90’ nel match interno perso dalla Sampdoria per 2-1 a Marassi contro il Milan.

Salvatore Sirigu (Napoli): Arrivato la scorsa estate all’ombra del Vesuvio come vice di Alex Meret dopo l’esperienza al Genoa, Sirigu al momento non ha totalizzato alcun minuto ufficiale con la maglia azzurra. Negli ultimi due impegni ufficiali dei partenopei, il portiere nuorese è rimasto in panchina per tutti i 90 minuti nel match di campionato vinto al Maradona per 1-0 contro lo Spezia e in quello di Champions League ad Ibrox contro i Rangers di Glasgow (3-0 il risultato finale in favore degli azzurri).


SERIE B

Dario Del Fabro (Cittadella): Il difensore centrale algherese finora ha messo insieme 180’ in termini di minutaggio, assente per squalifica nel match vinto dal Cittadella per 1-0 in casa al Tombolato contro il Frosinone di Fabio Grosso.

Alessandro Lai (Cosenza): Il 21enne portiere cagliaritano, dopo l’esperienza annuale con la maglia del Lamezia (dal 2021 al 2022), si è trasferito in estate al Cosenza di Davide Dionigi. Il numero 12 rossoblù, tuttavia, non ha ancora trovato il suo spazio con i calabresi. Per lui una sola convocazione stagionale – rimanendo in panchina per tutti i 90 minuti – alla prima giornata contro il Benevento, mentre nelle successive quattro non è stato convocato, compresa l’ultima persa dalla sua squadra per 1-0 in casa al Gigi Marulla contro il Bari.

Mauro Vigorito (Como): L’estremo difensore di Macomer, classe 1990, dopo l’incredibile salvezza dello scorso anno col Cosenza, è passato in estate all’ambizioso Como di Cesc Fabregas come “secondo” di Simone Ghidotti. Per l’attuale numero 99 degli azzurri non c’è stata ancora l’occasione di esordire in questa stagione di Serie B (alla quinta giornata di campionato, nel match perso 2-0 a domicilio contro il Sudtirol del suo ex allenatore Pierpaolo Bisoli, era in panchina per tutti i 90 minuti).

Aldo Florenzi (Cosenza): Se fossi una squadra con l’obiettivo di vincere lo prenderei subito: primo perché è un 2002 e secondo perché ha dei grandi margini di miglioramento”, diceva di lui il suo ex allenatore Pierpaolo Bisoli ai microfoni di Centotrentuno.com lo scorso 17 giugno. Il copione per il 20enne centrocampista nuorese sembra non essere cambiato anche con l’arrivo di Dionigi in panchina. Il numero 34 è uno dei giocatori fondamentali dello scacchiere rossoblù, con cui in questo inizio di stagione ha totalizzato 6 presenze, di cui 5 in campionato e 1 in Coppa Italia, mettendo a referto una rete. Nello scorso turno di campionato, Florenzi ha giocato 89’ nella sconfitta interna per 1-0 contro il Bari: espulso per doppia ammonizione, salterà la prossima sfida contro il Sudtirol.

Antonio Caracciolo (Pisa): L’anno scorso il difensore di Aggius, classe 1990, è stato tra i protagonisti della stagione del Pisa. Poi, lo scorso 6 maggio, nel match contro il Frosinone, è arrivato un grave infortunio al legamento crociato che gli ha fatto saltare tutto il percorso playoff dei nerazzurri fino alla finale poi persa contro il Monza. Attualmente sta continuando il suo percorso riabilitativo in attesa di mettersi a disposizione del nuovo allenatore Rolando Maran.

Giuseppe Mastinu (Pisa): Oltre a Caracciolo, anche il centrocampista sassarese, con un passato con le maglie di Olbia, Budoni e Arzachena, è stato tra i protagonisti della scorsa stagione del Pisa. In questo inizio di stagione, sotto la guida di Rolando Maran, Mastinu ha finora collezionato 4 presenze, di cui 3 in campionato e 1 in Coppa Italia. Nell’ultimo turno del campionato cadetto è subentrato al 77’ al posto di Traoré nella sconfitta interna per 1-0 dell’Arena Garibaldi contro la Reggina.


ESTERO

Nicholas Pennington (Wellington Phoenix): Nella scorsa stagione di A-League Men, la massima divisione calcistica australiana, l’ex centrocampista di Cagliari (settore giovanile) e Olbia è stato tra i protagonisti della cavalcata di Wellington Phoenix – con 21 presenze, 1 gol e 1 assist per un totale complessivo di 1.302′ giocati (considerando regular season e playoff) – al sesto posto, ultimo piazzamento disponibile per le finali scudetto (dove la formazione allenata da Ufuk Talay è stata eliminata al primo turno dal Western United). La A-League Men 2022-2023 inizierà il prossimo 7 ottobre con la sfida inaugurale tra Melbourne City e Western United. Nella prima sfida stagionale, il Wellington United di Pennington e compagni affronterà in casa allo Sky Stadium l’Adelaide United.

Alessio Allegria (Belisia Bilzen): “Mio padre è sardo, io sono nato in Belgio dopo che i miei genitori sono emigrati lì. Ho fatto tre anni in Serie B in Belgio, poi in Serie C, un anno in Serie D in Italia a Marina di Ragusa e un anno in Serie A in Kazakistan. Diciamo che ho visto un po’ tutto”, così parlava Alessio Allegria ai microfoni di Centotrentuno.com lo scorso 10 giugno. L’attaccante classe 1995, tra i punti fermi della Natzionale Sarda guidata da Vittorio Pusceddu, ha fin qui giocato solo 21’, subentrando a partita in corso alla prima giornata della 2de Nationale VFV B 2022-2023, la seconda divisione calcistica belga, nel match casalingo pareggiato per 2-2 contro il Koninklijke Sporting Hasselt.

Alessandro Marongiu (UMass Lowell River Hawks): Il centrocampista di Villa San Pietro, attuale numero 10 della squadra di calcio del college americano UMass Lowell River Hawks, è tra i giocatori più tecnici della formazione allenata da Mira Novak. In questo inizio di regular season, Marongiu ha messo insieme 178’ di gioco nei primi 6 incontri (tra amichevoli e campionato).

Andrea Zinellu (Bradley University): Le convincenti prestazioni nella stagione 2021-2022 con l’Ossese con 46 presenze, 10 gol e 9 assist gli sono valse la chiamata di Vittorio Pusceddu con la Natzionale Sarda. Poi la grande occasione di trasferirsi all’estero e più precisamente negli USA. Zinellu, infatti, impressiona anche oltre confini nazionali, nella YWCamp2021, dove viene osservato dal coach Tim Regan, che poi decide di ingaggiarlo per la Bradley Men’s Soccer, la formazione maschile della Bradley University. Lo scorso agosto, è partito alla volta dell’Illinois grazie ad una borsa di studio accademica e sportiva.

Francesco Riehle (Völser SV): Nato a Olbia nel 1998, il terzino destro italo-tedesco Francesco Riehle rappresenta la Sardegna nella Tiroler Liga, la quarta divisione calcistica austriaca. In questo inizio di stagione 2022-2023, dove il suo Völser SV, guidato dal tecnico Hannes Brecher, è attualmente primo in classifica con 20 punti in 8 giornate, Riehle ha fin qui totalizzato 6 presenze ufficiali.


SERIE C

Salvatore Burrai (Pordenone, A): Il 35enne centrocampista di Orosei, cresciuto nel settore giovanile del Cagliari, è tornato a vestire la maglia del Pordenone dopo 7 anni. Sotto la guida del nuovo allenatore Domenico Di Carlo, Burrai ha finora totalizzato in campionato 3 presenze (partendo altrettante volte dal primo minuto) e 1 assist per un minutaggio complessivo di 268′. Nell’ultimo turno ha giocato 88’ nella vittoria esterna del Pordenone per 2-0 sul campo della Virtus Verona.

Daniele Giorico (Pordenone, A): Il 30enne centrocampista algherese, anche lui cresciuto nelle giovanili del Cagliari come il suo attuale compagno di squadra Burrai, è arrivato in estate al Pordenone dopo 2 anni alla Triestina. Sotto la gestione tecnica di Domenico Di Carlo, ha finora totalizzato 1 sola presenza in campionato, subentrando nel finale della partita esterna del 13 settembre scorso contro la Virtus Verona (vinta per 2-0 dai Ramarri).

Andrea Cocco (Albinoleffe, A): Il 36enne centravanti cagliaritano è tornato all’Albinoleffe a 10 anni di distanza dall’ultima volta. In questo inizio di stagione della Serie C – Girone A, l’attuale numero 19 della formazione allenata da Giuseppe Biava ha fin qui totalizzato 3 presenze e 1 gol. Nell’ultimo turno di campionato, Cocco ha giocato 67’ nella sconfitta esterna per 2-0 contro la Pergolettese.

Luca Gagliano (Padova, A): “Voglio rimettermi in gioco, il Cagliari e il gol alla Juve sono il passato, ora penso solo al Padova e ai miei nuovi colori per i quali lotterò. Pensavo di poter avere un percorso diverso dopo il mio esordio in Serie A, sono stato a Olbia e Avellino ma poi sono rientrato al Cagliari senza avere la possibilità di giocare e poter mettere in mostra le mie qualità”. Così aveva parlato Luca Gagliano lo scorso 14 luglio ai microfoni di Padova Sport in occasione del suo passaggio ai Biancoscudati dopo aver lasciato il Cagliari. Nella partita dello scorso 13 settembre contro la Juventus Next Gen, vinta per 2-1 dal Padova, è rimasto in panchina per tutti i 90 minuti.

Riccardo Ladinetti (Pontedera, B): “Non è ciò che avrei voluto, per l’amore che provo per questa terra dove sono nato e dove sono cresciuto, per questi colori che ho amato fin da piccolo e che amerò per sempre. Sono arrivato a 11 anni e me ne vado a 21, 10 anni dove sono diventato un ragazzo e poi un uomo, con la squadra del mio cuore ho potuto coronare il sogno di diventare un calciatore professionista e di esordire in serie A, emozioni incredibili, e ancora più speciali con questi colori addosso, ma nella vita non sarò mai il burattino di nessuno, neanche se questo comporterà un percorso diverso da quello che sognavo”. Sono alcune delle parole che Riccardo Ladinetti aveva affidato al suo profilo ufficiale Instagram il 3 agosto scorso, giorno della risoluzione del suo contratto col Cagliari. Settantadue ore dopo, il 6 agosto, è arrivata la firma col Pontedera. L’attuale numero 8 dei toscani, sotto la guida del nuovo allenatore Pasquale Catalano, ha giocato tutti i 90 minuti nel pareggio esterno per 1-1 contro la Lucchese.

Nicholas Izzillo (Pontedera, B): Il 28enne centrocampista maddalenino nell’ultimo turno di campionato giocato il 14 settembre contro la Lucchese (1-1 il finale), ha giocato per 45’ (sostituito nel secondo tempo da Gabriele Perretta).

Mattia Muroni (Reggiana, B): Il 26enne centrocampista oristanese, cresciuto nelle giovanili del Cagliari (dal 2012 al 2015) e con una parentesi all’Olbia, da un anno a questa parte fa parte della rosa della Reggiana di Aimo Diana. Il numero 21 ha totalizzato al momento in questo inizio di stagione 3 presenze ufficiali. Nell’ultimo turno di campionato, ha giocato 31’ nel successo casalingo per 4-0 contro il Montevarchi.

Davide Arras (Siena, B): Il 24enne attaccante di Berchidda è arrivato quest’estate al Siena del nuovo allenatore Guido Pagliuca dopo una parentesi di un anno (stagione 2021-2022) al Grosseto. Nella terza giornata il numero 21 dei toscani è subentrato al 68’ al posto di Francesco Disanto nella vittoria esterna per 4-0 contro l’Imolese.

Filippo Mascia (San Donato Tavarnelle, B): Il 20enne attaccante sassarese è passato quest’estate al San Donato Tavarnelle di Lamberto Magrini. Cresciuto nella Torres, Mascia è rimasto in panchina per tutti i 90 minuti nella sconfitta casalinga per 2-1 allo stadio Gastone Brilli Peri contro la Carrarese.

Jacopo Desogus (Pescara, C): L’ex numero 10 della Primavera del Cagliari, dopo un’estate passata in ritiro con la prima squadra di Fabio Liverani e 1 sola presenza da panchinaro contro la Spal, è partito in prestito direzione Pescara. Col Delfino ha esordito lo scorso 14 settembre, subentrando a 25’ dalla fine a Lubomir Tupta nella sconfitta per 1-0 dell’Adriatico contro il Crotone.

Riccardo Daga (Messina, C): Il 22enne portiere cagliaritano è passato quest’estate al Messina del nuovo allenatore Gaetano Auteri dopo l’esperienza alla Viterbese. Su tre partite disputate in questo inizio stagione, altrettante volte è partito titolare, l’ultima delle quali giocando tutti e 90’ da ex nell’1-1 interno contro la Viterbese.

Francesco Bombagi (Catanzaro, C): Il 33enne trequartista algherese è subentrato al 70’ al posto del greco Dimitrios Sounas nel successo casalingo per 5-0 contro il Latina.

Riccardo Idda (Virtus Francavilla, C): Il 33enne difensore algherese ha giocato 90 minuti nella sconfitta esterna di ieri, 15 settembre 2022, per 1-0 contro il Foggia.

Francesco Dettori (Picerno, C): Il 39enne centrocampista centrale sassarese dal 2020 è uno dei punti fermi del Picerno, allenato da quest’anno da Emilio Longo. Il numero 14 della formazione potentina ha giocato 90 minuti nel pareggio esterno per 2-2 contro il Giugliano.


SERIE D

Antonio Mesina (Casale, A): Il 29enne attaccante nativo di Dorgali ha giocato 68’ nel pareggio esterno per 2-2 contro il Derthona.

Daniele Cannas (Asti, A): Il 21enne attaccante nativo di Bitti ha giocato 58’ nel pareggio interno per 0-0 contro il Ligorna.

Francesco Virdis (Asti, A): Il 37enne attaccante di Bono non è stato convocato dal tecnico Riccardo Boschetto nella partita interna pareggiata per 0-0 contro il Ligorna.

Ignazio Carta (Asti, A): Il 31enne centrocampista cresciuto nelle giovanili rossoblù, è rimasto in panchina per tutti i 90 minuti nella partita interna pareggiata per 0-0 contro il Ligorna.

Roberto Cappai (Città di Varese, B): Il 33enne attaccante è subentrato al 73’ al posto di Luca Piraccini nella sconfitta esterna per 4-3 contro il Virtus CiseranoBergamo.

Fabio Fredrich (Breno, B): Il 20enne terzino sinistro italo-tedesco è rimasto in panchina per tutti i 90 minuti nella sconfitta esterna per 3-1 contro il Varesina.

Mario Chessa (Arconatese, B): Il 29enne esterno offensivo di Porto Torres non è stato convocato dal tecnico Giovanni Livieri nella partita esterna persa per 1-0 contro la Casatese

Simone Solinas (Este, C): Il 26enne trequartista nativo di Sassari è rimasto in panchina per tutti i 90 minuti nella partita esterna pareggiata per 3-3 contro il Portogruaro.

Francesco Manunta (Sangiovannese, E): Il 18enne terzino destro non è stato convocato dal tecnico Aldo Firicano nella vittoria per 4-2 ai rigori (dopo l’1-1 dei tempi regolamentari) in Coppa Italia di Serie D contro il Livorno.

Riccardo Doratiotto (Città di Castello, E): Il 23enne attaccante cagliaritano, con un passato nelle giovanili rossoblù e nell’Olbia, ha giocato 57’ nel pareggio interno per 2-2 contro il Ghiviborgo.

Michele Pisanu (Roma City, F): Il 29enne centrocampista cagliaritano non è stato convocato dall’allenatore Francesco Statuto nella partita interna pareggiata per 0-0 contro il Porto D’Ascoli.

Andrea Manca (Roma City, F): Il 19enne centrocampista cagliaritano non è stato convocato dall’allenatore Francesco Statuto nella partita interna pareggiata per 0-0 contro il Porto D’Ascoli.

Luca Barone (Roma City, F): Il 20enne estremo difensore nativo di Olbia ha giocato da titolare tutti i 90 minuti nella partita interna pareggiata per 0-0 contro il Porto D’Ascoli.

Alessio Murgia (Aprilia, G): Il 25enne trequartista nato a San Gavino Monreale ha giocato da titolare per 82’ nella vittoria interna per 1-0 contro l’Atletico Uri nella 2^ giornata.

Edoardo Adamo (Aprilia, G): Il 18enne terzino destro originario di Cagliari ha giocato da titolare tutti i 90 minuti nella vittoria interna per 1-0 contro l’Atletico Uri.

Tony Gianni (Real Monterotondo Scalo, G): Il 27enne centrocampista ex Latte Dolce ha giocato da titolare tutti i 90 minuti nella vittoria esterna per 2-1 contro la Lupa Frascati, incontro valido per la 2^ giornata.

Fabio Oggiano (Nola, G): L’esterno offensivo nato a Sassari, classe 1987, ha giocato da titolare tutti i 90 minuti nella vittoria interna per 1-0 contro la Vis Artena nella 2^ giornata.

Alessandro Murtas (Altamura, H): Il 19enne trequartista isolano della squadra allenata da Ciro Ginestra ha giocato 79’ (sostituito da Andrea Letizia) nella vittoria interna per 3-1 contro il Gladiator.

Nicola Raimo (Francavilla, H): Il 28enne terzino sinistro di San Teodoro non è stato convocato per la partita esterna pareggiata per 1-1 contro la Nocerina, valida per la 2^ giornata.

Andrea Congiu (Locri, I): Il difensore centrale classe 1993 nativo di Sassari ripartirà da Locri dopo l’esperienza con la maglia della Matese. Il Locri esordirà il prossimo 18 settembre fuori casa contro la Polisportiva Santa Maria Cilento.

Andrea Cadili (Lamezia Terme, I): Il 23enne difensore centrale nato a San Gavino Monreale ripartirà da Lamezia Terme dopo l’esperienza con l’Acireale. Il Lamezia Terme esordirà il prossimo 18 settembre in casa contro il Canicattì.

Federico Marigosu (Trapani, I): Il 21enne fantasista cresciuto nelle giovanili del Cagliari (dove poi ha esordito in Prima Squadra), è ripartito dal Trapani. Dopo l’esordio da titolare – ha giocato 84’ – in Coppa Italia contro il Licata (vinto dal Trapani per 2-1), Marigosu aspetta di concedere il bis anche in campionato. Nella 1^ giornata in programma il 18 settembre il Trapani ospiterà la Mariglianese.

Gioele Deiana Testoni (Paternò, I): Il 19enne centrocampista algherese, cresciuto nelle giovanili di Cagliari e Olbia e reduce dall’esperienza con la maglia dell’Imperia, ripartirà da Paternò sotto la guida tecnica di Giuseppe Pagana. Il Paternò esordirà il prossimo 18 settembre in trasferta contro l’Aversa Normanna.


Fabio Loi

Al bar dello sport

2 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti