agenzia-garau-centotrentuno
Barella-Milan-Inter-Champions-League-2022-2023

Sardi On The Road | Champions League, Barella super contro il Milan

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram
sardares
sardares
sardares
signorino

Oramai lo si può definire l’uomo delle Notti Magiche – parafrasando il titolo di un noto brano di Edoardo Bennato e Gianna Nannini – dell’Inter. Grande qualità, dinamismo, aggressività e anche intuizioni geniali in fase offensiva (su tutte l’assist visionario per il mancato 3-0 di Henrik Mkhitaryan nel primo tempo). Non è arrivato il gol (come accaduto ad esempio nel doppio confronto contro il Benfica nei quarti di finale) ma il copione è pressoché il medesimo: Nicolò Barella si può considerare la vera benzina nel motore del centrocampo dei nerazzurri di Simone Inzaghi. Proprio nella notte più attesa e importante della stagione dell’Inter, l’ex Cagliari ha tirato fuori i muscoli, fornendo una prestazione convincente e diventando persino in corso d’opera anche capitano (per la prima volta in questa annata) nel successo per 2-0 contro gli acerrimi rivali cittadini del Milan, match valido per l’andata delle semifinali di Champions League. Di seguito tutto il resoconto settimanale dei Sardi On The Road in giro per l’Italia e all’estero.

IMPORTANTE! Segnalate sulle nostre pagine social eventuali giocatori mancanti all’interno della presente lista.

SERIE A

Nicolò Barella (Inter): il 26enne centrocampista nerazzurro ha giocato titolare per 82 minuti nella sfida vinta fuori casa per 2-0 allo Stadio Olimpico contro la Roma. Viene confermato dal 1’ – disputando tutti i 90 minuti – nel derby vinto 2-0 a San Siro contro il Milan, valido per la semifinale d’andata di Champions League. Nel corso dell’incontro, il numero 23 di Simone Inzaghi ha indossato per la prima volta in assoluto in stagione la fascia di capitano del club nerazzurro.

Nicola Murru (Sampdoria): titolarità e 90’ in campo per il numero 29 blucerchiato nel match perso fuori casa per 2-0 alla Dacia Arena contro l’Udinese, che ha sancito – in attesa del futuro societario del club – la matematica retrocessione dei Doriani in Serie B con 4 turni d’anticipo.

Salvatore Sirigu (Fiorentina): il 36enne estremo difensore de La Caletta, infortunatosi lo scorso 25 marzo nell’amichevole contro il Seravezza, ha collezionato in stagione – tra Napoli e Fiorentina – solamente 2 presenze, 2 gol subiti e 1 clean sheet, disputando complessivamente 180’.

 

SERIE B

Andrea Carboni (Venezia): titolarità e 90 minuti in campo per il numero 44 lagunare di proprietà del Monza nel match pareggiato 1-1 fuori casa al San Vito-Gigi Marulla contro il Cosenza.

Dario Del Fabro (Cittadella): venticinquesima panchina stagionale per l’ex centrale tra le altre di Cagliari e RFC Seraing, rimasto out dalle rotazioni del tecnico Edoardo Gorini per lo scontro diretto salvezza vinto per 3-1 tra le mura amiche al Pier Cesare Tombolato contro il Benevento.

Alessandro Lai (Cosenza): panchina per il numero 12 rossoblù nel match casalingo pareggiato 1-1 al San Vito-Gigi Marulla contro il Venezia.

Aldo Florenzi (Cosenza): il centrocampista classe 2002, dopo tre assenze di fila, è tornato a disposizione – per la panchina – del tecnico William Viali nella sfida interna pareggiata 1-1 al San Vito-Gigi Marulla contro il Venezia.

Mauro Vigorito (Como): il 32enne estremo difensore dei Lariani è rimasto in panchina nella sfida persa fuori casa per 2-1 allo Stadio Oreste Granillo contro la Reggina.

Antonio Caracciolo (Pisa): il numero 4 nerazzurro, tornato dalla squalifica scontata nel match contro l’Ascoli, è tornato a disposizione del tecnico Luca D’Angelo, giocando titolare per 90 minuti nella gara casalinga persa 3-1 all’Arena Garibaldi contro il Frosinone.

Giuseppe Mastinu (Pisa): l’ex centrocampista dell’Arzachena è rimasto in panchina nel match interno perso 3-1 all’Arena Garibaldi contro il Frosinone.

 

ESTERO

Nicholas Pennington (Wellington Phoenix): il 24enne centrocampista italo-australiano dei The Nix, con un passato nel Cagliari e nell’Olbia, è rimasto in panchina nella sfida persa fuori casa per 2-0 al Coopers Stadium contro l’Adelaide United, match valido per i playoff della A-League Men. Con questo risultato, la squadra di Ufuk Talay è stata eliminata dalla corsa post season per il titolo. In stagione, Pennington, considerando A-League Men, FFA Cup e A-League Men Finals, ha messo insieme complessivamente 17 presenze ufficiali e 1 assist (nel successo per 4-0 contro il Devonport al 1° Turno di FFA Cup lo scorso 3 agosto), giocando 557′ tra tutte le competizioni.

Francesco Riehle (Völser SV): il 24enne laterale destro ha giocato titolare per 90 minuti nel match casalingo vinto per 2-0 al Sportplatz Völs contro l’SPG Prutz/Serfaus.

Alessandro Marongiu (UMass Lowell River Hawks): il centrocampista del roster di Kyle Zenoni conclude la sua stagione con 264 minuti giocati (l’ultima gara disputata il 22/10 contro il Bryant).

Alessio Allegria (Belisia Bilzen): il numero 13 degli Sky Blues ha giocato titolare per 34 minuti nel match perso fuori casa per 2-0 al Burgemeester Albert Lambertsstadion contro l’SK Londerzeel.

Giammarco Schirru (Glacis United): il numero 38 celeste-granata ha totalizzato in stagione 10 presenze tra National League Championship Group e Rock Cup e messo a referto 2 assist.

 

SERIE C

Marco Sau (Feralpisalò, A): il numero 20 verdeblù non è stato convocato per il match casalingo di Supercoppa Italiana vinta per 3-1 allo Stadio Lino Turina contro la Reggiana.

Karim Laribi (Pro Vercelli, A): il numero 19 dei Leoni, guidati da mister Massimo Gardano, ha totalizzato in questa stagione 15 presenze ufficiali, 2 gol e 1 assist. In classifica generale, la Pro Vercelli si è classificata al quindicesimo posto con 46 punti nel girone A di Lega Pro.

Salvatore Burrai (Pordenone, A): il 35enne capitano neroverde, nel girone B della Lega Pro, ha messo insieme 35 presenze ufficiali, 2 gol e ben 11 assist. Il Pordenone, a livello di squadra, dopo il secondo posto della regular season, disputerà i playoff promozione per tornare in Serie B.

Daniele Giorico (Pordenone, A): il numero 5 dei Ramarri ha totalizzato, tra campionato e Coppa Italia di Lega Pro, 28 presenze ufficiali e 1 assist. Il Pordenone, a livello di squadra, dopo il secondo posto della regular season, disputerà i playoff promozione per provare a risalire in cadetteria.

Andrea Cocco (Albinoleffe, A): il numero 19 dei Seriani ha giocato titolare per 92 minuti (sostituito nel recupero da Miculi) nella vittoria casalinga per 1-0 all’Albinoleffe Stadium contro il Mantova nell’andata dei playout del girone A di Lega Pro.

Luca Gagliano (Padova, A): l’ex attaccante di Cagliari e Avellino ha messo insieme, considerando regular season, Coppa Italia Serie C e Coppa Italia, 18 presenze ufficiali ma senza mai riuscire (al momento) a sbloccarsi alla voce gol e assist. Il Padova, a livello di squadra, dopo il quinto posto nel girone A della Lega Pro, disputerà i playoff promozione per sognare il ritorno in Serie B.

Riccardo Ladinetti (Pontedera, B): stagione nel complesso positiva per il numero 8 granata, che ha totalizzato tra campionato e Coppa Italia di Serie C, 32 presenze ufficiali, 1 gol e 3 assist. Il Pontedera, sotto la guida di Max Canzi, esordirà nei playoff promozione oggi, giovedì 11 maggio 2023, contro il Rimini.

Nicholas Izzillo (Pontedera, B): il centrocampista classe 1994, arrivato in granata dopo l’esperienza con la maglia del Pisa, ha disputato 31 partite ufficiali tra campionato e Coppa Italia di Serie C, condite anche da 2 assist. Il Pontedera, sotto la guida di Max Canzi, esordirà nei playoff promozione oggi, giovedì 11 maggio 2023, contro il Rimini.

Mattia Muroni (Reggiana, B): l’ex centrocampista del Cagliari ha giocato titolare per 80 minuti (al suo posto è entrato Adriano Montalto) nel match perso 3-1 fuori casa allo Stadio Lino Turina contro la Feralpisalò, valido per la 2^ giornata della Supercoppa Italiana di Serie C.

Davide Arras (Gubbio, B): l’attuale numero 51 rossoblù, considerando le esperienze con il Siena nella prima parte di stagione e poi appunto quella con il Gubbio nella seconda, ha totalizzato 30 presenze ufficiali, 1 gol e 1 assist. Il Gubbio di Piero Braglia, dopo il quinto posto nel girone B della Lega Pro, esordirà nei playoff promozione oggi, giovedì 11 maggio 2023, contro la Recanatese.

Salvatore Boccia (Turris, C): il 21enne difensore centrale dei Corallini, di proprietà del Cagliari, ha disputato 35 match ufficiali e messo a referto 1 assist (contro la Viterbese lo scorso 11 dicembre). La Turris, invece, ha conquistato la salvezza nel girone C della Lega Pro, arrivando al quindicesimo posto in classifica a quota 43 punti.

Jacopo Desogus (Pescara, C): il numero 21 del Delfino in prestito al Cagliari, con cui ha totalizzato una sola presenza (in Cagliari-Como 1-1 alla 1^ giornata di Serie B), ha messo insieme complessivamente con gli abruzzesi, sotto le gestioni tecniche di Alberto Colombo prima e Zdenek Zeman poi, 22 presenze, 1 gol e 4 assist. Il Pescara, a livello di squadra, disputerà i playoff promozione dopo il terzo posto della regular season.

Riccardo Daga (Messina, C): il numero 1 biancoscudato non è stato convocato per il match perso fuori casa per 1-0 allo Stadio Raffaele Guariglia contro il Gelbison nell’andata degli spareggi playout del girone C di Lega Pro.

Francesco Bombagi (Catanzaro, C): la formazione giallorossa guidata da Vincenzo Vivarini, il cui futuro però resta in bilico, giocherà sabato 13 maggio 2023 alle ore 18.30 in Supercoppa Italiana di Serie C al Mapei Stadium contro la Reggiana.

Riccardo Idda (Virtus Francavilla, C): il 34enne capitano biancoceleste, tra campionato e Coppa Italia di Serie C, ha messo insieme34 presenze ufficiali e 1 assist (lo scorso 2 aprile nel match contro il Pescara). La Virtus Francavilla sarà nuovamente protagonista in Lega Pro nella prossima stagione dopo il tredicesimo posto a quota 45 punti ottenuto in questa annata.

Francesco Dettori (Picerno, C): 20 presenze – tra campionato e Coppa Italia Serie C – per il 40enne play-maker della formazione guidata da Emilio Longo, che alla fine della regular season si è piazzata al sesto posto, conquistando l’accesso ai playoff promozione. I rossoblù sfideranno nel primo turno dei playoff, in programma oggi, giovedì 11 maggio 2023, il Potenza, con calcio d’inizio fissato per le ore 20.30 allo Stadio Donato Curcio.

 

SERIE D

Antonio Mesina (Sanremese, A): il numero 24 dei Matuziani non è stato convocato per infortunio dal tecnico Gabriele Giannini per il match esterno pareggiato 0-0 allo Stadio Luigi Forlano contro la Stresa Vergante. Mesina, con le maglie di Casale e appunto Sanremese, ha totalizzato – considerando Serie D-Girone A e Coppa Italia di Serie D – 18 presenze ufficiali, 6 gol e un minutaggio complessivo di 1213 minuti. La Sanremese, invece, in virtù del secondo posto raggiunto in regular season a quota 74 punti, disputerà i playoff promozione affrontando in semifinale il Ligorna (la vincente affronterà una tra Bra e Vado).

Tommaso Spanu (Vado, A): il 21enne esterno mancino rossoblù ha giocato titolare per 59 minuti nel match casalingo pareggiato 1-1 contro il Pinerolo. In stagione, Spanu, considerando Serie D – Girone A e Coppa Italia di Serie D, ha totalizzato 34 presenze e 6 assist, con un minutaggio di 2574 minuti. Il Vado, invece, è arrivato quarto in classifica in campionato e affronterà nei playoff il Bra.

Niccolò Cabras (PDHAE, A): il 22enne portiere dei Leoni è stato escluso dalla lista dei convocati dal tecnico Lorenzo Parisi per la gara casalinga vinta 3-2 al Brunod di Châtillon contro la Castellanzese. In questa stagione, Cabras ha totalizzato solamente 2 presenze, 3 gol subiti e 1 clean sheet (il 5 ottobre 2022 nella sfida pareggiata 0-0 contro la Fezzanese). Il PDHAE sarà nuovamente protagonista in Serie D dopo il decimo posto conquistato in questo campionato.

Fabio Fredrich (Breno, B): il numero 28 granata non è stato convocato per il match casalingo pareggiato 1-1 allo Stadio Comunale Carlo e Filippo Tassara contro la Casatese. Con questo risultato, il Breno, arrivato quindicesimo in classifica, affronterà il Seregno negli spareggi playout. In regular season, Fredrich ha messo insieme – tra Serie D-Girone B e Coppa Italia di Serie D – 8 presenze stagionali e 234’ minuti disputati.

Mario Chessa (Arconatese, B): il 30enne attaccante blu e oro è rimasto in panchina nel match casalingo pareggiato 2-2 al Comunale Battaglia contro la Virtus Ciserano Bergamo. Con questo risultato, l’Arconatese conclude la regular season al quarto posto a quota 57 punti e disputerà, insieme ad Alcione Milano, Casatese e Desenzano, i playoff promozione. Chessa, invece, in stagione, considerando Serie D-Girone B e Coppa Italia di Serie D, ha totalizzato 28 presenze, 8 gol e 4 assist, disputando 1894 minuti in gare ufficiali.

Riccardo Doratiotto (Città di Castello, E): il 23enne fantasista biancorosso, ex tra le altre di Cagliari e Olbia, ha giocato titolare per 90 minuti nel match esterno perso fuori casa per 4-0 allo Stadio Turiddo Madami contro il Flaminia. Il Città di Castello, arrivato ultimo in classifica a quota 32 punti, è quindi retrocesso matematicamente in Eccellenza. A livello di score individuale, Doratiotto ha totalizzato, considerando Serie D-Girone B e Coppa Italia di Serie D, 32 presenze, 4 gol e 1 assist.

Roberto Cappai (Cynthialbalonga, F): il 33enne centravanti azzurro è stato schierato titolare – giocando 90 minuti – nel match casalingo vinto per 1-0 contro il Vastogirardi. Con questo risultato, il Cynthialbalonga accede ai playoff promozione insieme a Vigor Senigallia, Trastevere e AJ Fano. Cappai, invece, a livello individuale, ha totalizzato in regular season con le maglie di Città di Varese e appunto Cynthialbalonga 31 presenze, 8 gol e 1 assist.

Michele Pisanu (Roma City, F): il numero 8 blu arancio non è stato convocato – causa squalifica – per il match perso fuori casa per 1-0 contro il Tolentino. Il Roma City, con il tredicesimo posto finale in classifica, giocherà i playout contro una tra Vastese, Termoli, Notaresco e Montegiorgio. Pisanu, capitano della squadra di Francesco Statuto, ha totalizzato in stagione – tra campionato e Coppa Italia – 25 presenze e 3 assist, disputando complessivamente 1872 minuti.

Luca Barone (Roma City, F): il 20enne estremo difensore è rimasto fuori dall’elenco dei convocati per la sfida persa 1-0 fuori casa contro il Tolentino, che ha certificato i playout per i blu arancio. A livello di statistiche individuali, Barone ha collezionato con la squadra blu arancio – tra campionato e Coppa Italia di Serie D – 18 presenze, 5 clean sheet e subito 27 gol.

Ador Gjuci (Aprilia, G): il numero 9 delle Rondinelle ha giocato titolare per 90 minuti nel match esterno pareggiato 2-2 contro la Vis Artena, che ha certificato la retrocessione della squadra laziale in Eccellenza. In stagione Gjuci, con le maglie di Matera e appunto Aprilia, ha totalizzato – tra campionato e Coppa Italia di Serie D – 28 presenze, 5 gol e 3 assist.

Alessio Murgia (Aprilia, G): il 25enne trequartista dei Biancocelesti, scelto come titolare nell’undici iniziale dal tecnico Marco Mariotti, ha giocato per 90’ nella sfida esterna pareggiata 2-2 contro la Vis Artena, che ha certificato la retrocessione del club laziale in Eccellenza. In regular season, Murgia ha collezionato – tra campionato e Coppa Italia di Serie D – 35 presenze, 5 gol e 8 assist.

Daniele Cannas (Real Monterotondo Scalo, G): il 21enne attaccante offensivo rossoblù è subentrato al 78’ nel match casalingo vinto per 5-2 allo Stadio Ottavio Pierangeli contro la Costa Orientale Sarda. In stagione, Cannas, con le maglie di Asti prima e Real Monterotondo Scalo poi, ha messo insieme – tra campionato e Coppa Italia di Serie D – 31 presenze e 2 gol.

Tony Gianni (Real Monterotondo Scalo, G): titolarità e 90’ in campo per il numero 4 rossoblù nella sfida casalinga vinta per 5-2 allo Stadio Ottavio Pierangeli contro la Costa Orientale Sarda. In stagione, Gianni ha totalizzato 32 presenze ufficiali e 1 assist (considerando nello score campionato e Coppa Italia Serie D).

Fabio Oggiano (Palmese, G): l’esterno offensivo rossonero, classe 1987, è stato mandato in campo all’87’ nel match perso fuori casa per 2-1 allo Stadio Alberto Pinto contro la Casertana. In regular season, con le maglie di Nola e Palmese, Oggiano ha messo insieme 21 presenze, 3 gol e 1 assist.

Paride Pinna (Francavilla, H): il 30enne terzino sinistro dei Sinnici ha giocato titolare per 90 minuti nella sfida casalinga pareggiata 3-3 al Comunale Nunzio Fittipaldi contro il Martina. L’ex Arzachena – tra campionato e Coppa Italia di Serie D – ha totalizzato 19 presenze ufficiali e 2 gol.

Matteo Maccioni (Barletta, H): il numero 70 biancorosso non è stato convocato – causa squalifica – per il match vinto in trasferta per 3-1 allo Stadio Vito Curlo contro il Fasano. L’ex canterano del Cagliari (ha militato nella formazione U17 rossoblù n.d.r.) ha giocato – considerando solamente il girone H della Serie D – 28 partite ufficiali, segnando 3 gol e confezionando 2 assist.

Alessandro Murtas (Altamura, H): il 18enne centrocampista biancorosso è subentrato all’82’ nella sfida persa fuori casa per 5-2 allo Stadio Giovanni Paolo II contro il Nardò. L’ex canterano del Cagliari ha giocato – considerando campionato e Coppa Italia di Serie D – 34 partite, segnando 1 gol e confezionando 2 assist.

Nicola Garau (Licata, I): il laterale gialloblù, classe 2003, è stato schierato titolare per il match vinto 2-1 fuori casa allo Stadio Corrado Alvaro contro il San Luca, che ha sancito la qualificazione ai playoff della formazione guidata da Giuseppe Romano. Per l’ex Cos e Cagliari 22 presenze ufficiali complessive tra campionato e Coppa Italia di Serie D.

Andrea Cadili (Lamezia Terme, I): trentunesimo gettone da titolare in campionato per il difensore centrale gialloblù classe 1999, che ha giocato per 90 minuti nel match casalingo vinto per 4-1 al Guido D’Ippolito contro la Cittanovese, che ha garantito alla squadra di Claudio De Luca di centrare la qualificazione ai playoff promozione. Per l’ex Acireale, Olbia e Cagliari, 36 presenze ufficiali, 2 gol e 1 assist tra campionato e Coppa Italia di Serie D.

Federico Marigosu (Trapani, I): il numero 17 granata non è stato convocato per il derby casalingo vinto per 1-0 al Provinciale contro il Catania. I siciliani, con questo risultato, accedono ai playoff promozione insieme a Locri, Lamezia Terme e Licata. A livello di statistiche individuali, Marigosu ha totalizzato – tra campionato e Coppa Italia di Serie D – 32 presenze, 2 gol e 3 assist.

Gioele Deiana Testoni (Sancataldese, I): il centrocampista esterno verde amaranto, classe 2003, non è stato convocato causa infortunio per il match interno vinto per 1-0 contro il Paternò. Con questo risultato, la Sancataldese è arrivata settima in classifica a quota 52 punti. A livello di statistiche individuali, Deiana ha totalizzato 17 presenze ufficiali e 1 gol.

Edoardo Adamo (Acireale, I): il terzino destro ex Aprilia, classe 2004, non è stato convocato – causa infortunio – dal tecnico Giovanni Battista Ignoffo per la sfida casalinga pareggiata 1-1 contro il Città Sant’Agata, risultato che ha garantito la salvezza per i granata. In stagione Adamo, spesso vittima durante l’annata di tanti infortuni, ha totalizzato – con le maglie di Aprilia e appunto Acireale – appena 12 presenze ufficiali.

 

Fabio Loi

 

 

 

Notifiche
Avvisami se ci sono
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti