#9 | Magia Barella, bentornato Mastinu!

Come sono andati i giocatori sardi sparsi nei vari campionati internazionali e nazionali? Lo scopriamo nella rubrica “Sardi on the Road”: segnalateci pure attraverso i nostri canali social gli eventuali giocatori che non avessimo preso in considerazione. 

ESTERO

Dario Del Fabro (Kilmarnrock – Scottish Premier League) –  torna titolare dopo un piccolo infortunio nel pareggio (2-2) con l’Hamilton: senza colpe nei due tiri da lontano dei due gol avversari, aiuta i suoi anche nei piazzati offensivi nella rimonta.

Claudio Pani (Sliema Wanderers – Malta Premier League) – ritorna il sorriso in casa Sliema: vittoria per 2-0 sugli Hamrun col centrocampista cagliaritano che gioca l’intero match.

SERIE A

Nicolò Barella (Inter) – regala la vittoria all’Inter contro l’Hellas con una splendida conclusione dalla distanza che Silvestri non può parare: prestazione da incorniciare.

Nicola Murru (Sampdoria) – il terzino si conferma in crescita con la gestione Ranieri: non soffre gli avanti atalantini e spinge di più, avendo anche una buona occasione per andare in gol nello 0-0 di Marassi.

Marco Mancosu (Lecce) – agisce bene sulla trequarti e poi da mezzala sinistra nel 4-2 con la Lazio: si procura il rigore del possibile pareggio, ma lascia la battuta a Babacar che fallisce dal dischetto il suo secondo rigore in stagione.

Mauro Vigorito (Lecce) – osserva i compagni dalla panchina perdere all’Olimpico con la Lazio

Salvatore Sirigu (Torino) – inoperoso per un tempo, tiene la porta inviolata con due splendidi interventi nella trasferta vittoriosa dei granata a Brescia.

SERIE B

Antonio Caracciolo (Cremonese) – assente per squalifica nella prima vittoria della gestione Baroni contro la Salernitana

Matteo Mancosu (Virtus Entella) – 62 minuti senza lampi nel pari interno col Pordenone: dopo una buona partenza l’attaccante cagliaritano si è bloccato.

Nicolas Izzillo (Pisa) – ancora panchina per il maddalenino nella vittoria sullo Spezia (3-2)

Marco Sau (Benevento) – sacrificato da Inzaghi al 63′ dopo l’espulsione di Caldirola per inserire un nuovo difensore: nell’ora di gioco non lascia il segno con la migliore condizione che sembra essere lontana.

Salvatore Burrai (Pordenone) – commette un’ingenuità al 75′ (insulto all’arbitro) e si guadagna il doppio giallo: peccato perché fin lì stava dominando a centrocampo e il suo Pordenone dava l’impressione di poter vincere la gara di Chiavari.

Riccardo Idda (Cosenza) – ancora titolare nella difesa di Braglia nel 2-2 col Trapani: prova in crescendo del difensore di Alghero.

Giuseppe Mastinu (Spezia) – torna finalmente in campo dopo il lungo infortunio nella sconfitta di Pisa: subentra al 67′ a Ricci, la condizione e lo smalto sono ancora lontani ma è decisamente bello rivederlo in azione.

SERIE C

Riccardo Daga (Arezzo) – titolare vista la squalifica di Pissardo nel match vinto contro l’Olbia: non può nulla sulla punizione di La Rosa, ma è autore di almeno due buoni interventi nel corso della gara.

Antonio Mesina (Arezzo) – non trova spazio nella vittoria contro i corregionali dell’Olbia.

Ignazio Carta (Carpi) – in panchina nel colpo esterno degli emiliani sull’Arzignano (0-1, decide Jelenic)

Paride Pinna (Catanzaro) – ancora titolare nel trio di difesa di Grassadonia nel 2-2 col Cavese: gioca una partita attenta e priva di sbavature.

Davide Poddie (Rieti) – in panchina nella pesante sconfitta di Vibo Valentia (segna anche l’ex Lanusei Bernardotto): la situazione societaria reatina sta precipitando con i giocatori che minacciano di non giocare nella prossima giornata.

Giancarlo Lisai (Lecco) – torna in panchina dopo un trauma distorsivo al ginocchio sinistro: non trova spazio nello 0-2 col Renate.

Paolo Dametto (Pistoiese) –  ritorno in campo con una maschera protettiva per il difensore di Arborea dopo le fratture facciali subite nella gara con l’Olbia: non lascia iniziative agli attaccanti della Juventus u23 nel colpo esterno degli arancioni ad Alessandria (0-2).

Emerson Borges (Potenza) – salta la trasferta vittoriosa di Avellino causa squalifica.

Francesco Dettori (Potenza) –  tra i migliori nel successo del Partenio contro gli irpini nel monday night (0-2): domina a centrocampo contro un Avellino allo sbando.

Marco Piredda (Sambenedettese) – ancora panchina per l’ex Olbia: la Samb torna alla vittoria contro il Rimini (2-0)

Stefano Guberti (Siena) – di nuovo disponibile per la gara interna col Gozzano dopo aver recuperato da una lesione al retto femorale destro: il giocatore originario di Villamassargia entra al 60′ dando vivacità ai bianconeri che pareggiano nel finale con D’Auria il gol iniziale di Vono.

Francesco Bombagi (Teramo) – non la migliore prestazione del sassarese nella sconfitta col Picerno per 3-1: sfortunato nel cogliere la traversa al 22′ dalla distanza.

Daniele Giorico (Triestina) – giornata da dimenticare per il centrocampista algherese: la Triestina affonda 0-3 al Rocco contro il Vicenza che riconquista la vetta del Girone B. Gli alabardati si riscattano nel turno di Coppa Italia contro la Virtus Verona: successo per 1-0 col rigore di Costantino con Giorico che subentra all’84’ per Procaccio per gestire il vantaggio.

SERIE D

Roberto Cappai (Casale – Girone A) – non disputa la gara contro il Savona terminata a reti inviolate.

Simone Solinas (Ghiviborgo – Girone A) – titolare senza fortuna nella sconfitta interna contro il Prato (1-3)

Andrea Demontis (Sanremese – Girone A) – tra i protagonisti nella facile vittoria dei sanremesi nel derby ligure contro il Ligorna (4-2): propizia il contropiede nel gol del vantaggio di Scaldi e serve l’assist a Colombi per il momentaneo 3-0. Si ripete in Coppa Italia contro l’Inveruno: si rende pericoloso su calcio di punizione e freddo dal dischetto nella lotteria dei rigori che regala il passaggio del turno alla Sanremese dopo il 2-2 dei regolamentari.

Mario Chessa (Castellanzese – Girone B) – tra i neroverdi e la Virtus Bolzano succede tutto nei primi 3′: l’attaccante sardo segna su calcio di rigore il vantaggio lombardo, poi i trentini segnano poco dopo in mischia con Kaptina il definitivo 1-1.

Niccolò Cabras (Adriese – Girone C) – l’ex Primavera del Cagliari gioca una buona gara, ma è autore di un’uscita imprecisa che favorisce il momentaneo vantaggio del VIgasio: i polesani riescono comunque nella rimonta e vincono 3-1.

Alessandro Masia (Tamai – Girone C) – subentra al 62′ all’autore del gol partita Moras nello 0-1 contro l’Union Feltre: nel finale si procura un’espulsione avversaria (fallo da ultimo uomo con lui lanciato in contropiede) e calcia sul portiere una buona palla di Smrtnik.

Luigi Scotto (Mantova – Girone D) – ritorna al gol dopo qualche giornata a secco: risolve la mischia al 76′ che regala il pareggio ai virgiliani nella difficoltosa trasferta di Budrio contro il Progresso (2-2).

Samuele Mele (Sasso Marconi Zola – Girone D) – il giovane difensore ancora titolare tra i gialloblu che pareggiano con la Savignanese 2-2

Davide Arras (Foligno – Girone E) – torna col botto dalla squalifica di un turno segnando la rete del pareggio su un cross bucato dalla difesa contro il Follonica Gavorrano. Nel finale i Falchi trovano anche il gol vittoria col rigore procurato e segnato da Peluso.

Stefano Sarritzu (Pineto – Girone F) – ha almeno due opportunità per lasciare il segno nel pareggio contro l’ex capolista Recanatese, ma non trova la porta in entrambe le occasioni. Eccellente protagonista per 85′ nella sfida in Coppa Italia contro la sua Torres: a Sassari gioca bene nel primo tempo ispirando i suoi e vedendosi respinto un tentativo dal portiere Vagge. Il Pineto passa ai rigori al Vanni Sanna.

Giuseppe Ghiani (Notaresco – Girone F) – decima vittoria consecutiva della capolista: il laterale spinge con giudizio sulla corsia sinistra nell’1-2 col Matelica

Samuele Spano (Racing Aprilia – Girone G) – una spina nel fianco della difesa del Tor Sapienza nella facile vittoria pontina per 0-3: suo il cross per la testa di Crescenzi da cui nasce l’autogol che chiude i conti.

Nicolò Sanna (Latina – Girone G) – entra solo nel finale all’88’ per blindare il successo dei nerazzurri sulla Nuova Florida (2-1)

Andrea Feola (Casarano – Girone H) – out per un infortunio nel vincente debutto del neo-tecnico Bitetto contro il Gladiator (2-1).

Andrea Cadili  (Foggia – Girone H) – entra nella ripresa al posto di Delli Carri per rinforzare la difesa che aveva già subito i due gol che avrebbero poi deciso la gara col Sorrento: giornata no per i ragazzi di Ninni Corda, passano i campani (0-2). I pugliesi si riscattano in Coppa demolendo l’Acireale 3-0: buona prova dell’ex Primavera del Cagliari partito titolare nella gara infrasettimanale.

Daniele Cannas (Foggia – Girone H) –  in panchina nelle gare contro il Sorrento in campionato e in Coppa Italia contro l’Acireale.

Alessandro Aloia (Cittanovese – Girone I) – subentra a Tripicchio solo nel finale di gara con i suoi in vantaggio 3-1.

Mattia Gallon (Licata – Girone I) – non gioca la gara vinta di misura col Troina.

Alfredo Saba (Troina – Girone I) – battuta a vuoto per il sardo nella sconfitta 1-0 a Licata

Enrico Verachi (Marina di Ragusa – Girone I) – la seconda uscita con la sua nuova maglia dura solo pochi minuti: entra all’87’ per Iannò nella vittoria contro la Palmese (1-0)

ECCELLENZA 

Andrea Sanna (Badesse – Ecc. Toscana) – sconta il turno di squalifica per l’espulsione ricevuta nel turno precedente: festeggia il ritorno alla vittoria contro il Foiano che significa di nuovo primo posto per i suoi.

Marco Manis (Badesse – Ecc. Toscana) –  praticamente inoperoso nell’1-0 con cui il Badesse supera il Foiano.

Matteo Porcu

Sponsorizzati