LE PAGELLE | Primavera, colpo a Sassuolo

Torna alla vittoria il Cagliari Primavera di Max Canzi dopo la rimonta subìta ad Asseminello nello scorso turno contro il Chievo. I rossoblu espugnano il campo del Sassuolo 2-3 e salgono a quota 30 in classifica: un ottimo modo per i giovani sardi per arrivare alla Viareggio Cup che partirà lunedì 11 marzo contro gli australiani dell’APIA.

I rossoblu si sono subito portati in vantaggio con Contini al 2′, abile a infilare Turati dopo aver superato in velocità due difensori. I neroverdi reagiscono timidamente con la percussione di Oddei su cui Daga si fa trovare pronto, ma è ancora il Cagliari a trovare il raddoppio: palla recuperata a centrocampo e lancio verticale per Verde che, scattato sul filo del fuorigioco, non sbaglia a tu per tu col portiere. La squadra di casa non sta a guardare e accorcia subito le distanze con Pellegrini, bravo a sfruttare un’uscita sbagliata della difesa e punire Daga con un destro imparabile dal limite dell’area.  Nella ripresa arriva dopo pochi minuti il pareggio emiliano col rigore di Raspadori, concesso da Cosso per una leggera trattenuta di Boccia. I ritmi calano e il Sassuolo sembra prendere campo, ma al 79′ la zampata di Contini riporta avanti definitivamente la squadra di Canzi.

 

Sassuolo-Cagliari 2-3 | 22ª giornata Primavera 1 TIM – Stadio “Zanti” di San Michele dei Mucchietti

Sassuolo: Turati, Joseph (72′ Fiorini), Aurelio, Ghion, Perazzolo, Pilati, Oddei, Marginean (72′ Ahmetaj), Pellegrini (84′ Mattioli), Raspadori, Viero. A disposizione: Campani, Bellucci, Ferraresi, Merli, Mastrippolito, Masangu, Giordano, Agnelli, Artioli. Allenatore: Francesco Turrini

Cagliari: Daga, Porru (69′ Carboni), Kouadio, Boccia, Ladinetti, Cadili, Contini (85′ Marigosu), Lella, Verde (67′ Gagliano), Lombardi, Doratiotto (85′ Aly). A disposizione: Cabras, Pici, Dore, Kanyamuna, Cannas. Allenatore: Max Canzi

Arbitro: Cosso di Reggio Calabria, assistito da Cantafio (Lamezia) e Terenzio (Cosenza)

Marcatori: 2′ e 79′ Contini (C), 23′ Verde (C), 29′ Pellegrini (S), 51′ rig. Raspadori (S)

Ammoniti: Porru (C), Verde (C), Doratiotto (C), Marginean (S)

Espulso: 83′ Ghion

LE PAGELLE

Daga 6,5 – il suo intervento su Pilati nei minuti finali è fondamentale per assicurare un’altra vittoria in trasferta dei suoi.

Porru 5,5 – l’ammonizione del primo tempo ne condiziona la gara, poi un problema fisico lo fa andare sotto la doccia anzitempo (dal 69′ Carboni 6 –  entra in un momento in cui il Sassuolo non crea grandi pericoli alla porta di Daga, il merito è anche suo)

Kouadio 6 – la catena di destra neroverde formata da Joseph e Oddei impegna il terzino rossoblu che bada più a contenere (bene) che affondare.

Boccia 5,5 – ingenuo sul fallo da rigore del pareggio neroverde in una gara complessivamente accorta. Viene spostato sulla destra nel finale dopo l’uscita di Porru.

Ladinetti 6,5 – pochi lampi, ma il centrocampo rossoblu è ordinato e mai in difficoltà con lui in regia: bravo a sorprendere la retroguardia neroverde servendo l’assist per il secondo gol di Verde

Cadili 6 – Guida bene la retroguardia anche quando il Sassuolo esercita grande pressione.

Contini 7 – ha il merito di sbloccare dopo pochi istanti il risultato poi sbaglia da pochi passi in chiusura di primo tempo un gol che avrebbe potuto pesare tantissimo sull’economia della gara; si rifa con gli interessi al 79′ segnando la rete della vittoria coronando una prova di sacrificio. (dall’85’ Marigosu sv)

Lella 6 – quantità e qualità per il barese nella mediana rossoblu.

Verde 6,5 – fa a sportellate con la difesa avversaria e si dimostra ancora una volta lucido davanti alla porta nell’occasione dello 0-2  (dal 66′ Gagliano 5,5 – prestazione senza squilli per la punta algherese che avrebbe potuto condurre meglio un contropiede nel finale).

Lombardi 6 – l’ex Juventus viene schierato mezzala con buoni risultati.

Doratiotto 5,5 – si sacrifica dietro le due punte in una gara senza particolari spunti ma di grande lotta (dall’85’ Aly sv.)

All. Canzi 6,5 –dimenticare la delusione interna col Chievo della scorsa settimana non era facile. 45′ di alto livello del Cagliari, poi i suoi si abbassano e rischiano qualcosa di troppo: trova in Contini una punta implacabile sotto porta che gli regala l’ennesima vittoria stagionale in trasferta.

Matteo Porcu

 

Sponsorizzati