Riccardo Sottil all'arrivo di Cagliari Elmas

Di Francesco, Sottil, Zappa e…quanti intrecci tra Cagliari e Pescara

560 chilometri di distanza ma un’interconnessione forte e decisa sul mercato. Acquisti, cessioni, grandi ex e obiettivi chiari: in questa finestra estiva sono tanti i temi che hanno avvicinato il club di Tommaso Giulini agli abruzzesi.

“Cagliari? La piazza migliore per crescere. Non ho dubitato un attimo a venire qua”. Queste le parole pronunciate questa mattina dopo lo sbarco all’aeroporto di Elmas da Riccardo Sottil, esterno sinistro in arrivo dalla Fiorentina con la formula del prestito. L’imminente firma del talentuoso classe ’99 andrà così a suggellare ulteriormente il forte legame di mercato instauratosi in questi mesi tra il Cagliari e il Pescara, club in cui, il 27 aprile del 2019, lo stesso giovane attaccante ha trovato la gioia del primo gol tra i professionisti. Un episodio, quest’ultimo, che ha dato vita all’ennesimo interessante capitolo della storia di intrecci di mercato e grandi amori che vede come protagonisti rossoblù e biancazzurri. Un racconto cominciato qualche mese fa con l’arrivo sulla panchina rossoblù di Eusebio Di Francesco che, da pescarese DOC, ha mosso i suoi primi passi da allenatore proprio alla guida degli abruzzesi nella stagione 2009-2010.

Sliding Doors  – Zappa al Cagliari, Ceter al Pescara. Nella giornata di martedì, l’annuncio ufficiale dell’arrivo del talentuoso terzino destro in Sardegna. Protagonista dello scorso campionato di B con 26 presenze totali, 5 reti e un assist in maglia biancazzurra, Zappa è considerato uno dei prospetti italiani più interessanti e promettenti nel suo ruolo. Fortemente voluto dal club di Tommaso Giulini, il ventenne difensore – che ha già collezionato 4 presenze con l’Under 20 azzurro – andrà così a puntellare la fascia destra nella rosa a disposizione di Di Francesco, offrendo spinta offensiva, rapidità e forza fisica sulla corsia laterale.

Percorso esattamente inverso, invece, per Damir Ceter. Dopo il prestito annuale al Chievo – chiuso con 26 presenze, 2 gol e 2 assist -, il ventiduenne attaccante colombiano proseguirà dunque nel proprio processo di maturazione ancora nel campionato cadetto. La destinazione? Proprio quel Pescara dove si è recentemente accasato il classe 2001 Alessio Riccardi, giovane centrocampista ex Roma e vecchio obiettivo di mercato della dirigenza isolana. Coincidenze non da poco.

Alessio Caria

 

AL BAR DELLO SPORT

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti