La tribuna della Sardegna Arena | Foto Andrea Baldinu

Stadi vuoti, il Cagliari perde 6,5 milioni

Interessante analisi proposta da La Gazzetta dello Sport oggi in edicola sull’impatto dei mancati incassi dal botteghino dovuti alla pandemia. L’inchiesta ha valutato l’assenza dei proventi tra biglietti, abbonamenti e hospitality se la stagione 2020-2021 dovesse concludersi con le porte chiuse.

Il dato complessivo per la Serie A segna la cifra importante di 370 milioni, circa il 15% dei ricavi caratteristici delle squadre del massimo campionato: la società che viene più colpita è la Juventus (seppur l’Allianz Stadium non sia lo stadio più capiente) con una perdita stimata di 80 milioni: dato molto elevato perché la struttura di proprietà bianconera propone altri servizi per vivere lo stadio tutto l’anno anche quando non scende in campo la squadra. Un progetto che vuole essere anche del Cagliari quando sarà pronto il nuovo impianto: per ora per la società presieduta da Tommaso Giulini le perdite si limitano agli incassi derivati dal botteghino (biglietti, abbonamenti e hospitality). Secondo quanto calcolato dalla Rosea il bilancio rossoblù si vede sottrarre dai ricavi una cifra intorno ai 6,5 milioni: un mancato incasso elevato, ma non così impattante in confronto ad altre realtà visto che il Cagliari è solo al 15° posto di questa classifica che vede tra le prime Juventus, Inter (60 milioni), Milan (40 milioni), Roma (38 milioni), Lazio e Atalanta (20 milioni).

La Redazione 

 
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti