agenzia-garau-centotrentuno

Fordongianus, parla il sindaco

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

Il brutto episodio verificatosi alle Terme di Fordongianus ha suscitato un grande scalpore in Sardegna e non solo. Ne parliamo con il sindaco del comune del Barigadu, Serafino Pischedda.

“Dispiace molto che si parli e si sia parlato di Fordongianus per un episodio così grave – dice il primo cittadino a Centotrentuno.com – Io ero nei dintorni, nella zona del bar, e mi sono accorto di quanto stava succedendo solo quando mi hanno detto che si stava creando un po’ di trambusto, sfiorando la rissa. Nell’immediato non ho e non abbiamo voluto ingigantire il tutto, ma non possiamo accettare certi comportamenti, che potrebbero essere anche dei peccati di gioventù ma non sono giustificabili in alcun modo”.

La condanna è ferma e si auspica che lo scandalo aiuti a capire meglio il patrimonio storico e turistico. “Fordongianus è un comune e una comunità ospitale da sempre, già mia bisnonna affittava le camere ai turisti, per dire quanto sia datato il nostro turismo termale. In tanti – continua Pischedda – non hanno capito la fortuna che abbiamo e quanto sia importante vivere di turismo. Ma, se vogliamo che ciò avvenga in misura sempre maggiore, bisogna smetterla con certi comportamenti. Non è accettabile che i turisti che vogliono fare il bagno non possano godersi questa meraviglia. Negli anni è talvolta accaduto che, a margine di feste ed eventi, qualcuno lavasse le stoviglie lì, ma bisogna capire che non si può più operare in questa maniera. Da parte mia e di tutta Fordongianus le più sincere scuse”, la chiosa del sindaco.

TAG:  Attualità