Torres, il Cassino ti dirà quanto vali

La Torres ritorna al Vanni Sanna e ospita il Cassino nella sesta giornata del Girone G della Serie D.

I rossoblu sono reduci da un periodo positivo cominciato contemporaneamente alle voci sull’inchiesta giudiziaria che vede coinvolti il presidente Sechi e il vice presidente Carboni. Archiviato il deludente secondo tempo giocato con l’Ostiamare, la squadra di Mariotti é stata capace solo di vincere: subito è arrivato il passaggio del turno in Coppa Italia a Lanusei , partita utile anche per dare fiducia e minuti a qualche seconda linea, poi il roboante colpo a Roma, contro la Tor Sapienza. Ora i sassaresi sono obbligati a confermarsi tra le mura amiche: non sarà però compito facile contro una formazione ben allenata da Corrado Urbano e che ha delle consolidate certezze, come quelle riposte sugli attaccanti Prisco e il portoghese Leonardo Abreu oltre a quelle sul centrocampista Ricamato.

Pochi i dubbi di formazione per Marco Mariotti che dovrebbe confermare gli undici visti col Tor Sapienza: quasi impossibile rinunciare a Milani, apparso molto in forma nelle ultime uscite, così come Masala. Di fianco all’ex Lupa Roma sorge ancora una volta il ballottaggio tra Sartor Camina e Wilson Cruz: l’argentino é rimasto a secco nell’ultima gara pur muovendosi bene per la squadra, mentre il brasiliano cerca ancora la prima gioia in campionato, vuoi per un minor spazio vuoi per una condizione ancora non ottimale vista la sua possenza fisica. Ottimi segnali anche dalla difesa con una ritrovata solidità difensiva (0 gol subiti nelle ultime due gare a fronte di 5 segnati) : Andrea Congiu é sempre più a suo agio nel ruolo di leader difensivo, affiancato dal positivo Guarino e dai duttili esterni (Bilea, R. Pinna, Ruiu e Russu) che permettono a Mariotti di cambiare modulo più volte durante il match. La gara col Cassino, squadra reduce da cinque risultati utili consecutivi, servirà a confermare quanto di buono visto nelle ultime uscite.

Matteo Porcu

Sponsorizzati